A Gainesville, la sfida pazza del pastore Jones

ma perché così tante chiese a Gainesville, villaggio di 125.000 abitanti? “Perché non siamo cattolici”, risponde al pastore Dan Johnson, alla Chiesa metodista unificata della Trinità. Senza voler offendere nessuno! ” Le chiese cattoliche sono organizzate in parrocchie “, spiega”, mentre qui abbiamo la libertà di scelta “. I protestanti americani si accontentano ovunque sembri, “fa parte dell’imprenditorialità”. Noia, riconosce il reverendo, è “Non abbiamo account per il rendering”. Il pastore Terry Jones, ad esempio, questo vicino fondamentalista che vuole bruciare il Corano l’11 settembre “, non è responsabile per nessuno, infine”.

A livello locale, la Chiesa della Trinità è una “grande operazione” (2.000 fedeli). Sotto i Palmi della Florida, sembra un club di vacanza, infatti, dove la piscina si mancherebbe. A 500 m nel round, c’è anche la Chiesa ortodossa presbiteria, il ministero del nuovo inizio e della chiesa del raccolto cristiano. “Abbiamo ragione nella Bibbia della cintura” (la zona più religiosa del paese), afferma Nancy Harvell, che è venuta a mostrare ai suoi figli i venti camion televisivi che si sono stabiliti sul prato del Centro di Outreach del mondo delle colombe, in attesa di Pastore Jones per rinunciare alla sua AutoDafe.

Accanto ai suoi vicini, la Chiesa manca di grandi dimensioni. Non nemmeno un parcheggio abbattuto. “L’anno scorso, quando ha messo il suo pannello sul prato:” L’Islam è il diavolo “, abbiamo pensato: Cos’è questo pazzo nella sua Chiesa in prefabbricata!, Dice Nancy Harvell. E adesso? Il presidente è consapevole! Il Papa è consapevole ! Il vicino è stordito. Bruciando il Qur’an? “Ma è anticretico, antivallers, antialloni!”

Accanto a lei, è un ciclista che è arrivato tutte le fermate di affari, con la sua Bibbia sul portabagagli, per dire il suo fatto. Pastore. Il dipinto non sarebbe completo senza Robert Kunst, 68, che è arrivato come parte della sua campagna per “mantenere Unified Gerusalemme” (nessuna questione di abbandonare la metà “a persone che ballavano in strada dopo gli attacchi 11 settembre”). Lui simpatizza abbastanza con il pastore Jones. Ma disapprova il metodo. “Se brucia il Corano, è come se si agitasse un proiettile nel piede.”

Hai il 63,59% di questo articolo da leggere. Il resto è riservato agli abbonati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *