Accounting del tesoro: foglio pratico

La legislazione prevede due metodi di gestione contabile: contabilità contabile e contabilità del impegno. La contabilità del tesoro si basa sul seguente principio: il set di incasso e erogazione sono registrati nella contabilità. Questo metodo di contabilità (chiamato anche metodo di registrazione) è quindi relativamente semplice. Tuttavia, non può essere utilizzato da tutte le aziende.

Compta-Easy propone qui un foglio pratico su contabilità in contanti.

Accounting Treasury

Che cos’è la contabilità in contanti?

Accounting Treasury È possibile registrare la contabilità basata sui flussi di cassa. Pertanto, le vendite saranno contati su ogni pagamento di un cliente e acquisti per ciascun pagamento di un fornitore. I flussi sono registrati nei giornali contabili in seguito all’estratto conto bancario e possibilmente il libro di cassa.

Per quanto riguarda lo stoccaggio dei documenti di supporto, una buona soluzione è di eseguire per ogni mese Il seguente raggruppamento: Dichiarazione bancaria seguita da acquisti di fatture, vendite e altre prove classificate in ordine cronologico.

Attenzione, le aziende che rientrano in BIC e funzionano per contabilità in contanti Alla fine dell’esercizio finanziario, si riferiscono tutti i crediti non ancora incassati e debiti non ancora pagati, secondo il principio della contabilità del coinvolgimento. Pertanto, il bilancio e il conto economico includeranno gli stessi importi, indipendentemente dal metodo utilizzato (contabilità in contanti Accuman o coinvolgimento).

per andare oltre: quali sono le regole di contabilità?

Chi può tenere l’accumulazione di contanti?

Le aziende che possono applicare le regole di contabilità contanti sono:

  • quelli che rientrano in BIC (profitti industriali e commerciali) e che non superano le seguenti soglie: 818 000 euro di escluse le tasse all’anno per attività commerciali e 247.000 euro all’anno per attività di servizio,
  • quelli che rientrano in NBC (profitti non commerciali).

per una presentazione completa: quali aziende possono contenere posizioni di cassa?

Qual è l’interesse di contabilità in contanti?

il La contabilità del tesoro si basa su un funzionamento molto semplice: dovrebbe essere registrato solo durante l’anno ricevute e erogazioni seguendo la sua dichiarazione bancaria e forse il suo libro di cassa. Il volume delle Scritture da trattare è quindi ridotto e consente di risparmiare tempo. Questa soluzione consente generalmente di alleggerire le commissioni del ragioniere.

per le aziende biche, questo consente di contare solo ricevute e erogazione in lezioni di esercizio, senza differenze in relazione Alla contabilità dell’impegno sul bilancio alla fine dell’anno, poiché i crediti e i debiti sono allegati in quel momento. Anche qui, salva il tempo.

Per un confronto completo: quali sono i vantaggi e gli svantaggi della contabilità in contanti?

quali sono i limiti del contante contabile?

L’azienda meno commenta bene il follow-up dei fornitori da pagare e il follow-up dei regolamenti del cliente perché non avrà, ad esempio, il grande libro di terze parti non letted (Documento per identificare questi elementi molto facilmente). Questo può essere problematico per le aziende con un’attività significativa che si traduce in una fatturazione significativa e molti conti e conti dei clienti e dei conti dei clienti.

più, se i punti intermediari vengono eseguiti durante l’anno , le figure del periodo non saranno rilevanti perché si basano su contanti.

Esempio: hai appena fatto una vendita importante per un cliente che non ti ha pagato Ma gli acquisti relativi a questa vendita sono già stati pagati al fornitore. Con contabilità in contanti, hai solo la traccia di acquisto nei conti in quella data.

Contabilità in contanti mostra anche un limite di livello fiscale: Le aziende calcolate in base al flusso, così spesso alla data della fattura, non possono essere basate sulla contabilità, che è in incasso e erogazione, procedere con la loro dichiarazione. Questa osservazione contiene una singola eccezione: aziende biche e conduce una dichiarazione annuale IVA perché alla fine dell’anno, crediti e debiti sono annotati.

Condividi

IRUP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *