Aggiornamento post-uragano: destinazioni caraibiche che puoi (e dovrebbe) visitare

beach places Negril Resort Spa / Oyster

Spiagge Spiagge Negril Resort & SPA / Oyster

Quest’anno ha già assistito a una delle stagioni degli uragani più attivi nei Caraibi. Le tempeste di categoria 5 IRMA e Maria hanno attraversato la regione, con raffiche di oltre 200 miglia all’ora, lasciando una scia di distruzione nella loro scia. Destinazioni di viaggio popolari, tra cui Tortola, Saint-Martin, Dominica e Porto Rico, affrontate alberi rovesciati, tetti strappati e perdita di elettricità e acqua corrente. Molti viaggiatori sono annotati naturalmente per visitare la regione dopo i tragici disastri naturali, ma è importante notare che molte isole toccate sono già in modalità ricostruzione, mentre altri sono stati lasciati completamente intatti. Molte di queste destinazioni dipendono dal turismo per sostenere la loro economia e sono ansiosi di visitatori. Ecco una lista di destinazioni caraibiche che puoi (e dovresti) visitare, così come un aggiornamento su come sono le altre isole caraibiche.

repubblica Dominicana

Hotel Beach Iberostar Grand Bavaro / Oyster'hôtel Iberostar Grand Bavaro / Oyster

Iberostar Hotel Beach Grand Bavaro / Oyster

La Repubblica Dominicana dipende dal gran numero di turisti che visitano ogni anno – specialmente quelli che vengono a nuotare, rilassati e rendono paddleboard a Punta Cana. La località balneare, che è all’estremità orientale della Repubblica Dominicana, è stata la più vicina all’uragano Maria che passa verso nord. Poiché ha causato alcuni danni nelle località balneari di Bavaro sulla costa orientale, il presidente dell’Associazione dell’hotel ha dichiarato che la tempesta non ha danneggiato l’infrastruttura turistica del paese.

Guadalupa

Secondo PV-Holidays Beach Village Vacanze di Sainte Anne / Oyster

Secondo PV-Holidays Beach Village Pierre & Vacanze di Sainte Anne / Oyster

Sebbene il territorio francese della Guadalupa abbia subito alcun danno infrastrutturale, c’erano due morti. L’isola accoglie nuovamente i visitatori e le barche da crociera si fermeranno a Pointe-Au-Pitre. L’aeroporto è operativo e il traffico aereo è stato ripreso. Secondo Daniel Arnoux, CEO del gruppo degli hotel e delle isole, gli hotel di Guadalupa sono ora “operativi e hanno subito minori danni”. Sandra Venite, direttore dell’Ufficio del Turismo delle Isole della Guadalupa negli Stati Uniti, ha dichiarato: misure contro gli uragani, le infrastrutture di uragano e, soprattutto, la solidarietà del popolo della Guadalupa fa una grande differenza. “

saint-christophe-et-nevès

Spiaggia al Timothy Beach Resort / Oyster

Beach at Timothy Beach Resort / Oyster

Violi violenti hanno case e aziende danneggiate nella capitale del Basseterre e nei villaggi e nei resort della Fregata Bay, ma St. Kitts è aperto al turismo. Le spiagge delle isole, così come il parco nazionale storico della fortezza di Brimstone Hill, sono state risparmiate dal peggiore rabbia. “Siamo profondamente grati che siamo stati saltati successivamente dal terzo uragano”, ha detto il primo ministro Timothy Harris. L’aeroporto internazionale di Robert L. Bradshaw a St. Kitts è aperto, tutto come Vance W. Aeroporto Internazionale Amray a Nevis. A Il rapporto del New York Times indica inoltre che la maggior parte degli hotel è in buone condizioni. Coloro che hanno sofferto della Dommia o sono stati chiusi hanno riaperto.

jamaica

Spiagge Range Negril Resort Spa / Oyster

Beach Beach Beach Negril Resort & SPA / Oyster

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *