alleviare i sintomi di allergia con estratti naturali

Un mix brevettato di estratti da astratti da Capparis Spinosa, Olea Europea, Ribes Nigrum e Panax Ginseng, con l’azione sinergica dei suoi componenti, rafforza le difese delle persone allergiche e aiuta a ridurre i sintomi innescati da molti allergeni.

Le malattie allergiche sono state crescenti negli ultimi decenni. Nei paesi occidentali, uno su quattro persone ha sintomi di allergia clinica. Quasi 90 milioni di europei e 65 milioni di persone negli Stati Uniti sono influenzate da malattie allergiche respiratorie.
Una risposta immunitaria anormale
Le allergie sono risposte immune anormali contro le singole proteine individuali conosciute sotto i termine antigeni o allergeni. Può essere un cibo, una particella sospesa nell’aria, come il polline o i capelli animali, una medicina, un acaro o il veleno di alcuni insetti. Un allergene può essere piuttosto innocuo per alcuni e causare una reazione allergica in una persona sensibilizzata.
Il nostro corpo è protetto da aggressioni esterne per pelle e membrane mucose (tratto respiratorio e digestivo). Per allergia, queste barriere di protezione devono essere state attraversate dall’allergene. Allora il nostro corpo lo identifica come avversario. La prima volta che l’allergeni entra nel corpo dalla pelle, il tratto respiratorio o digestivo, è supportato dalle cellule del sistema immunitario che registrano tutte le sue caratteristiche. Quindi, se questo allergene viene nuovamente introdotto nel corpo, le cellule immunitarie riconoscono e innescano un’allergia attivando anticorpi e / o celle speciali, mastociti, che secernono l’istamina.
Le reazioni allergiche possono comportare diversi sintomi come quelli di una rinite allergica, asma, eczema, orticaria o persino nelle forme più gravi da manifestazioni come uno shock anafilattico. o un edema di Quincke (reazione infiammatoria improvvisa e violenta con sensazioni soffocanti), coinvolgendo la prognosi vitatale e che richiede un urgente intervento medico.

Il meccanismo di allergia
Quando un allergene, come un polline o un detrito di acari, entra per la prima volta in contatto con il corpo di Un soggetto, dopo la sua inalazione o ingestione, è riconosciuto da macrofagi, un tipo di globuli bianchi particolari. Queste cellule si trovano in modo significativo alla pelle e alle membrane mucose in cui incorporano la prima linea immunitaria dell’organizzazione.
ITAMINA I macrofagi trasmettono quindi le informazioni di questo primo contatto del corpo con gli allergeni ai linfociti B, altri globuli bianchi. Questi si trasformano quindi in plasmociti che realizzeranno anticorpi di allergia specifici, IgE (immunoglobuline tipo E), caratteristiche di un dato allergene e solo nel soggetto allergico. I IGES passano rapidamente nel sangue per andare sulle cellule masteriali, le cellule situate nella pelle e nelle membrane mucose. I mastociti contengono molte granulazioni e il loro ruolo è quello di catturare l’allergene quando viene in contatto per la seconda volta con il corpo.
In parallelo, i linfociti di memoria si conservano per estremamente lunghi la “memoria” di questo primo contatto tra l’allergene e il corpo. Quando si verifica il secondo contatto tra l’allergene e l’organismo già “sensibilizzato”, il IGE fissato sulle cellule montante entra in azione. Catturano direttamente l’allergente, causando un degradante di mastociti o rilascio di piccole vescicole contenenti un’intera serie di mediatori tra cui istamina, prostaglandine, leucotrienes, il fattore che attiva le piastrine, eparina o proteasi neutrali.
Un rapido rilascio di istamina
Una reazione allergica è il risultato di una rapida liberazione dell’istamina da cellule immunitarie, mastociti o polinucleare basofilo.
A seguito di una stimolazione da parte di un allergene, indipendentemente dalla modalità di contatto, inalazione, tocco o ingestione, l’enzima di calcio ATP-ASE è attivato, pompa il calcio nelle cellule, stimolando così il rilascio dell’istamina che viaggia Attraverso il corpo e inizia una catena di eventi che possono eventualmente portare ai sintomi di allergia: flusso nasale, starnuti, guardando occhi, prurito, orticaria
Ci sono un gran numero di farmaci destinati ad alleviare coloro che soffrono di allergie. Tuttavia, la maggior parte di loro, se non tutti, producono effetti collaterali sgradevoli come la bocca secca, la nausea o la sonnolenza. I principali approcci terapeutici all’allergia sono destinati all’inibizione e al controllo dei mediatori della risposta infiammatoria. I farmaci più comunemente usati sono antagonisti dell’istamina, per alleviare i sintomi e i corticosteroidi per soffocare l’infiammazione allergica.
Un’alternativa naturale la cui efficienza è stata dimostrata clinicamente presente
diverse sostanze naturali sono state proposte come alternative o supplemento ai trattamenti di allergia. PANTECAL ™ è una miscela brevettata di Estratto di Capparis Spinosa da Panax Ginseng, Ribes Nigrum e Olea Europeae, che è stato sviluppato per aiutare ad alleviare i sintomi indotti da allergia. Gli effetti benefici di questa miscela di estratti vegetali nella prevenzione e gestione delle malattie allergiche sono stati clinicamente fidati.
Masocytes L’effetto protettivo di questa miscela brevettata è stata confrontata con quella di cetirizina, un farmaco comunemente usato nel trattamento dell’allergia. Otto soggetti di volontariato sani (sei uomini e due donne), di età compresa tra 30 e 43 anni, sono stati arruolati per valutare l’effetto protettivo di Pantetal ™ e cetirizina sull’eruzione cutanea indotta dall’istamina. Trentadue soggetti allergici (quattordici uomini e diciotto donne), di età compresa tra 24 e 45 anni, sono stati inclusi in uno studio per valutare gli effetti protettivi del Pantal ™ e della cetirizina su diversi allergeni (latte di mucca, arachidi, olivier e estratti di erba). Gli studi sono stati incrociati, doppio cieco e controllato contro placebo.
I risultati hanno mostrato che Pantal ™ come cetirizina inibiva significativamente le reazioni allergiche indotte da istamina due ore dopo la loro somministrazione orale, rispetto al placebo. Non è stata osservata alcuna differenza di protezione tra Pantetal ™ e cetirizina per reazioni allergiche della pelle causate da istamina o pollini olive o erbe. Questi risultati suggeriscono un simile effetto protettivo di Pantal ™ e cetirizina sui sintomi allergici dovuti a allergeni di polline, come erbe o olive. Per quanto riguarda le allergie alimentari, i soggetti hanno reagito meglio al trattamento con Pantenca ™ che con Cetirizine1.
La stabilizzazione della membrana di mastocolo
Mastocytes Gioca, abbiamo visto, un ruolo centrale in allergia. Si spera pertanto che la loro stabilizzazione possa avere un valore terapeutico, la conservazione dell’integrità fisiologica della membrana cellulare che può prevenire il degradante e il rilascio di istamina e altri mediatori di infiammazione da parte di celle e basofili. I cromoni (sodio cromogato e nedocromili di sodio) sono sostanze capaci di prevenire il caduta del mastocita.
Sessanta soggetti allergici al polline attuale sono stati arruolati in uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, per valutare l’efficacia di questa miscela brevettata. La supplementazione di soggetti allergici per dieci giorni ha indotto una significativa diminuzione del numero di solfido-leucotrien, mediatori infiammatori prodotti e rilasciati da basofili e mastociti. Ha anche abbassato il numero di CD63, una proteina situata nel granello della membrana. Nei processi allergici, il CD63 è esposto sulla superficie della cella dopo il deignare basofilo, mostrando la fusione tra granuli e membrana plasmatica e il rilascio di mediatori di infiammazione. La diminuzione del CD63 è iniziata a comparire dopo tre giorni di supplementazione mentre quella del solfido-leucotriens è diventata significativa solo dopo dieci giorni. Questa diversa tendenza nella diminuzione dei livelli CD63 e Sulfido-Leukotriene suggerisce che l’effetto principale di PANTAL ™ potrebbe essere dovuto a un’attività di stabilizzazione della membrana.
Azione sinergica dei componenti Panisal ™
L’estratto di Panax Ginseng contiene ginsenosides con le proprietà di stabilizzazione della membrana cellulare Ginseng Ricerche indicano che gli ingredienti attivi isolati dall’estratto di Panax Ginseng, Ginsenosides, hanno un Azione antiallergica che sembra essere esercitata attraverso attività antinfiammatorie e stabilizzanti delle membrane cellulari, suggerendo di aiutare a placare l’infiammazione causata da allergie2. La loro attività antiallergica sembra più potente di quella di sodio cromoglycate, dimostrata da una forte attività inibitoria sul rilascio del basofilo del basofilo beta-hexosaminidasi. Lo studio ha anche dimostrato che Ginsenosides hanno un’attività stabilizzante della membrana. Iniberano anche la produzione di ossido nitrico e prostaglandins E2 in macrofagi a murline stimolati da lipopolisaccaridi, suggerendo di avere un’attività antinfiammatoria3.

The Ribes Nigrum Estract è tradizionalmente usato per alleviare i sintomi di Allergia
Cassis Cassis (Ribes Nigrum) è comunemente usato dalla medicina tradizionale per controllare i sintomi dell’allergia. È stato dimostrato che un estratto di polisaccaridi dal ribes nero allevia gli occhi e i sintomi nasali. È usato come un supplemento nutrizionale per rafforzare il trattamento del cedro giapponese Polnosis4. Un articolo scientifico ha riportato proprietà anti-infiammatorie delle proantocianidine di valuta isolate. Questa attività era dovuta alla capacità di pro-antocianidine di ridurre le molecole di adesione endoteliale e le citochine pro-infiammatorie5.

L’estratto di Olea Europaa ha antiossidante e antinfiammatorio

OLIVE I fenoli presenti nell’estratto di Olea Europaea, in particolare dell’oleuropeina e dell’idrossitrosolo, che si trovano nelle olive e nelle foglie dell’oliva, hanno dimostrato antiossidante e antinfiammatorio Proprietà6. Infatti, è stato osservato che questi due fenoli agiscono come potenti antiossidanti contro la perossidazione dei lipidi del bilayer fosfolipido indotto dai radicali ossigenati acquisiti. Questi due biofenoli possono quindi avere importanti applicazioni in malattie dell’uomo, accompagnate da lesioni radicali e stress ossidanti, come nell’infiammazione allergica cronica7.
Capparis Spinosa Extract è ricco di composti fenolici

L’estratto di Capparis Spinosa (il Capparis Bency) è ricco di flavonoidi (kaemferol e derivati di quercetina) e acidi idrossicinnamici (acidi caffè, freddo, p -Cumarico e cinnamico). L’estratto di Capper ha dimostrato di esercitare effetti protettivi contro diverse malattie legate allo stato antiossidante. Le sue proprietà sono dovute alla sua elevata concentrazione di composti fenolici.
Caphier Diversi studi hanno dimostrato la sua efficacia nel supporto delle reazioni allergiche. La sua efficacia è stata valutata sul bronchospasmo indotto dall’istamina sui maiali indiani esposti agli allergeni 8. L’infiammazione polmonare è considerata una componente importante della patogenesi dell’asma; La stabilizzazione delle cellule montanti della membrana è un obiettivo noto dei farmaci antiastici. I nutrienti antiossidanti come flavonoidi appaiono un trattamento alternativo o complementare dell’asma. La prima parte dello studio ha riportato gli effetti protettivi dell’estratto di spinosa di Capparis, somministrato per via orale, contro le reazioni indotte da antigeni e il broncospasmo indotto dall’istamina nei maiali dall’India. Quindi, i risultati ottenuti sul bronchospasmo indotti dall’istamina nei suini dell’India sono stati confermati da Punte Test (test fatti per valutare reazioni allergiche) in un gruppo di otto volontari sani.
L’azione anti-allergica dei flavonoidi sembra essere esercitata attraverso l’inibizione dell’influsso del Ca2 + e l’attivazione della proteina chinasi C. Si può presumere che i flavonoidi dell’estratto di spinosa di Capparis. sono in grado di inibire La secrezione dell’istamina e l’espressione di fattori specifici (IL4, IL3 e CD40) in basofili e mastociti. Questo è probabilmente dovuto alla loro capacità di provocare un effetto modificatore sui fosfolipidi della membrana, suggerendo un’interazione di flavonoidi tra i componenti lipidi e proteici della membrana biologica e, di conseguenza, con la modifica dei meccanismi di regolazione dipendenti dal Membrana..

Riferimenti:

1. Bonina F. et al., Valutazione della supplementazione alimentare con Pantescal ™ sulle reazioni cutanee indotte da istamina e allergeni negli esseri umani, dipartimento della scienza farmaceutica, facoltà di farmacia.
2. Park E. K. et al., Ginsenosides RH1 possiede attività antiallergiche e antinfiammatorie. Int. Arco. Allergy Immunol. 2004 Febr. 133 (2): 113-20 EPUB 2004 Gennaio 21.
3. Park E. K. et al., Attività antiallergica di Ginsenoside RH2. Biol. Pharm. Toro. 2003; 26: 1581-4.
4. Dejima K. et al., Effetti del polisaccaride derivate dalla corrente nera per alleviare i sintomi clinici del cedro giapponese Pollinis: un processo randomizzato in doppio cieco e controllato con placebo. Biosmi. Biotecnolo. Biochem. 2007; 71: 3019-25.
5. Garbacki N. et al., Proantocyanidins da Ribes Le foglie Nigrum riducono le molecole di adesione endoteliale ICAM-1 e VCAM-1. J. Infiam. 2005; 2-9.
6. Tuck K. L. et al., Importanti composti fenolici in olio d’oliva: metabolismo e effetti sulla salute. J. GUST. Biochem. 2002; 13: 636-44.
7. BitLer C. M. et al., L’acqua di vegetazione oliva idrolizzata nei topi ha un’attività antinfiammatoria. J. GUST. 2005; 135: 1475-9.
8. Trombetta Domenico et al., Effetto anti-allergico e antistaminico di due estratti di Capparis Spinosa L. Boccioli di fioritura, ricerca di fitoterapia, 2005, vol. 19 (1): 29-33.
Pantescal ™ Bionap, Italie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *