Avviso di sanità pubblica: scoppio di Salmonella di cipolle rosse importate dagli Stati Uniti – Aggiornato

Ottawa, su, 30 Junill. 2020 / CNW / – Dal 24 luglio, i nuovi casi di malattia sono stati riportati in Canada come parte dell’indagine in corso. Gli investigatori hanno determinato che le cipolle rosse importate dagli Stati Uniti sono probabilmente una fonte di schiusa. Comprensione di più sulla cova, residenti della British Columbia, Alberta, Saskatchewan, Manitoba e Ontario. Non mangiare cipolle rosse importate in Canada degli Stati Uniti, compresi i prodotti alimentari che contengono cipolle crude importate dagli Stati Uniti. È anche consigliabile per i rivenditori e i ristoranti in queste province di non utilizzare, vendere o servirli. Le cipolle rosse raccolte in Canada non sono coperte da questo avviso.

Perché tenere conto di questa opinione

L’agenzia di sanità pubblica del Canada sta lavorando con i suoi partner federali e provinciali della sanità pubblica , i centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti e dei leader della salute americana per indagare su un focolaio di salomosio in cinque province.

in Canada, secondo i risultati dell’indagine fino ad oggi è stato determinato che l’esposizione a cipolle rosse importate dagli Stati Uniti è una probabile fonte di epidemia. Molte persone sono studiate che hanno riferito di aver mangiato cipolle rosse prima di cadere malati.

come parte di un sondaggio collaborativo condotto da partner sanitari e sanitari pubblici. Il cibo in Canada e negli Stati Uniti, la tracciatura indica che le cipolle rosse contaminate sono importati in Canada degli Stati Uniti e distribuiti nel Canada centrale e occidentale. Le cipolle rosse coltivate in Canada non sono associate a questo focolaio. È necessaria ulteriori informazioni per determinare la causa della contaminazione degli Stati Uniti importati cipolle rosse. È in corso il focolaio, poiché le distese recenti continuano a essere segnalate all’agenzia sanitaria pubblica del Canada.

Dato queste nuove informazioni, e finché non sappiamo di più sull’epidemia, l’Agenzia per la sanità pubblica del Canada consiglia alle persone in inglese Columbia, Alberta, Saskatchewan, Manitoba e Ontario di non mangiare cipolle rosse importate in Canada dagli Stati -unis, compresi i prodotti alimentari contenenti cipolle rosse incrociate importate dagli Stati Uniti. Raccomanda inoltre che i rivenditori e i ristoranti in queste province non usano, vendiamo o fungono da cipolle rosse importate dagli Stati Uniti. Le cipolle rosse coltivate in Canada non sono influenzate da questa opinione.

Poiché l’indagine è ancora in corso, è possibile che ci siano altre fonti, e potrebbero essere rilasciate avvisi di promemoria di alimenti relativi a questo portello. Questo avviso di sanità pubblica sarà aggiornato in quanto l’indagine si evolve.

Riepilogo del sondaggio

A partire dal 30 luglio 2020, 114 casi confermati la salmonella newport relativi a questo focolaio è stato identificato in Le seguenti province: British Columbia (43), Alberta (55), Manitoba (13), Ontario (2) e Isola del Principe Edoardo (1). La persona nell’isola del principe Edoardo ha detto che ha viaggiato ad Alberta prima di ammalarsi. Non sono stati segnalati casi confermati a questo focolaio in Saskatchewan, ma le autorità sanitarie pubbliche provinciali stanno conducendo un’indagine su alcuni casi di Salmonella Newport nella provincia. Le persone sono cadute da metà giugno e metà del luglio 20. I dati su 102 casi sono accessibili. Di questi 102 hanno raggiunto la gente, 16 sono stati ricoverati in ospedale. Non sono stati segnalati decessi. Le persone che sono cadute malate hanno tra 3 e 100 anni. La maggior parte dei casi (56%) sono donne.

Le persone che sono cadute malati hanno dichiarato di aver mangiato cipolle rosse a casa, nei ristoranti e nelle strutture di cura.

L’Agenzia canadese dell’ispezione alimentare sta attualmente conducendo un’indagine sulla sicurezza alimentare. Se determina che i prodotti alimentari sono contaminati, l’Agenzia prenderà le misure necessarie per proteggere il pubblico, incluso il richiamo del prodotto, se presente.

I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie delle malattie . Gli Stati Uniti indagano anche un focolaio di Salmonella Newport che ha un’impronta genetica simile a quella delle malattie riportate in questo focolaio.Gli investigatori canadesi e degli Stati Uniti continuano a collaborare a scambiare informazioni e identificare le uscite nelle informazioni sulle epidebiache, che possono rilevare altre fonti della malattia o aiutare a trovare la causa della contaminazione delle cipolle rosse.

Segnalazioni più recenti. La schiusa perché scorre un po ‘tra il momento in cui una persona cade malata e quella in cui la malattia è segnalata ai funzionari della sanità pubblica. Per questo focolaio, il periodo di dichiarazione della malattia è da due o quattro settimane.

che è più a rischio

chiunque può essere raggiunto da salmonellosi, ma i bambini di età compresa tra 5 Anziani, donne incinte o persone il cui sistema immunitario è indebolito ha maggiori probabilità di contrarre una grave malattia.

La maggior parte delle persone che si ammala di malata all’ulteriore salmonellosi si riprendono completamente dopo alcuni giorni. È possibile che alcune persone siano infettate dal batterio e non cadono male o non hanno sintomi, ma possono tuttavia trasmettere l’infezione ad altri.

Cosa dovresti fare per proteggere la tua salute

Le persone in British Columbia, Alberta, Saskatchewan, Manitoba e Ontario non mangiano cipolle rosse importate in Canada dagli Stati Uniti, compresi i prodotti alimentari contenenti cipolle rosse crosta importate dagli Stati Uniti.

Si raccomanda inoltre che i rivenditori e i ristoranti in queste province non usino, vendiamo o servono come cipolle rosse importate dagli Stati Uniti. Le cipolle rosse raccolte in Canada non sono coperte da questo avviso.

Uno chiede alle persone di controllare se hanno cipolle intere, affettate o tritate, oltre a cibi preparati che contengono cipolle rosse, come insalate, panini, rondai o immersioni.

  • se hai cipolle rosse a casa:
    • cerca un’etichetta che indica dove è stata coltivata la cipolla rossa. Queste informazioni potrebbero essere stampate su imballaggi o adesivo.
    • Se le informazioni sull’imballaggio o sull’autoadesivo indicano che il prodotto proviene dagli Stati Uniti, non mangiarlo. Gettalo e lavarlo le mani.
    • Se il prodotto non è etichettato, non mangiarlo. Gettalo e lavarlo le mani.
    • Se insalate, tuffo, panini o prestiti da pranzo contengono cipolle rosse e non sai se vengono dagli Stati Uniti, non li mangiano. Buttali e lavali le mani.
    • Lavare e disinfettare cassetti e tablet (frigoriferi, armadi, ecc.) Dove erano le cipolle rosse.
  • Se acquisti cipolle rosse in un negozio:
    • cerca un’etichetta che indica dove è cresciuta la cipolla rossa. Queste informazioni potrebbero essere stampate su imballaggi o adesivo.
    • Se le informazioni sull’imballaggio indicano che il prodotto proviene dagli Stati Uniti, non comprarlo.
    • Questo è un prodotto non confezionato o non etichettato, chiedi al rivenditore se provengono le cipolle rosse dagli Stati Uniti.
    • Se non è possibile confermare che le cipolle rosse provengono dagli Stati Uniti, non comprarli.
  • Se ordini un’insalata o qualsiasi altro pasto contenente cipolle rosse in Un ristorante o uno stabilimento di cibo, chiedere al personale se provengono cipolle rosse dagli Stati Uniti. Se questo è il caso o se lo staff non ha queste informazioni, non mangiare.
  • Ristoranti e rivenditori devono controllare l’etichetta di borse o scatole di cipolle rosse o chiedere i loro fornitori la loro fonte.
  • Fornitori, distributori e altre parti interessate della catena di fornitura non dovrebbero spedire o vendere cipolle rosse importate dagli Stati Uniti.
  • Se è stato diagnosticato un’infezione da salmonella o altra malattia gastrointestinale, non cucinare per altre persone.
  • Comunica con l’autorità locale della sanità pubblica di segnalare qualsiasi problema di sicurezza alimentare nei ristoranti o nei negozi di generi alimentari, o se sospetti l’avvelenamento da cibo da un ristorante o da altri servizi alimentari.

Sintomi

I sintomi dell’infezione da salmonella, chiamati salmonose, solitamente manifestano da 6 a 72 ore dopo l’esposizione a una persona o un animale infetto o ad un prodotto contaminato dal batterio della salmonella.

Ecco l’elenco:

  • febbre;
  • brividi;
  • diarrea;
  • crampi addominali;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • vomito.

I sintomi di solito durano da 4 a 7 giorni. Le persone sane che contractano spesso la salmonellosi si riprendono senza trattamento. A volte può essere necessario prendere antibiotici. In alcuni casi, l’infezione può essere seriamente malata e richiedere il ricovero in ospedale. Le persone che contractano la salmonellosi possono essere contagiose per giorni o anche settimane. Le persone con sintomi sottostanti o problemi medici dovrebbero contattare un professionista della salute se sospettano di avere contratti salmonellosi.

Cosa fa il governo del Canada

Il governo del Canada è impegnato a proteggere I canadesi di entrare in epidebreaks.

L’Agenzia sanitaria pubblica del Canada conduce la componente sanitaria umana del sondaggio di questo focolaio e comunica regolarmente con i suoi partner federali, provinciali e territoriali per monitorare la schiusa e prendere un’azione concertata per combatterlo.

Salute Canada conduce valutazioni del rischio per la salute per determinare se la presenza di determinate sostanze o microrganismi nel cibo è un rischio per la salute dei consumatori.

L’agenzia canadese dell’ispezione alimentare conduce le indagini sulla sicurezza alimentare per trovare il possibile Fonte di cibo di schiusa.

Il governo del Canada continuerà a tenere. I canadesi consapevoli di eventuali nuove indagini.

Informazioni aggiuntive

  • Salmonella Newport’s Outbreak Avviso – Centri per controllo e prevenzione delle malattie degli Stati Uniti
  • salmonellosi (salmonella)
  • sicurezza alimentare e tu
  • malattia in Coronavirus (Covid-19) e sicurezza alimentare
  • Applicazione mobile sui promemoria e Notifiche di sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *