BMW con Covid-19 Plate di licenza BOVID-19 abbandonato in Adelaide

A BMW Series 5 2009 con Plates personalizzato Covid19 è stata abbandonata all’aeroporto di Adelaide per mesi. Questa macchina era rimasta misteriosamente in questo posto. Un portavoce dell’aeroporto di Adelaide non ha potuto confermare la durata esatta dell’abbandono dell’auto, ma ha detto che la BMW Series 5 2009 Berlina non è parcheggiata illegalmente o che attualmente accumula le multe.

Si pensa che il Il veicolo è in un parcheggio dello staff dello stabilimento. Steven Spry, un dipendente dell’aeroporto intervistato dai media, ha espresso il presupposto che il proprietario potrebbe essere un pilota a lungo raggio che ha lasciato all’estero e non può tornare indietro.

un’auto sempre in regola

Avvio se il proprietario del veicolo era stato bloccato all’estero dopo l’introduzione di misure di blocco a marzo, il portavoce dell’aeroporto ha risposto interstatale.

Ecco alcuni elenchi di placca respinti in inglese:

Il rappresentante non è stato in grado di rivelare maggiori dettagli su come la macchina è stata lasciata sul posto ma ha confermato che l’aeroporto era stato in contatto con il proprietario. Il veicolo è registrato fino al 26 settembre di quest’anno, secondo un controllo di registrazione online.

Una targa insolita

Il Coronavirus ha ricevuto ufficialmente l’etichetta Covid-19 dell’Organizzazione mondiale della sanità Come l’11 febbraio di quest’anno. Nell’Australia del Sud, tutte le targhe personalizzate devono essere approvate dalle autorità del registro di sistema, che richiedono almeno 10 giorni per elaborare le applicazioni.

L’autorità stradale statale, la pianificazione del dipartimento, il trasporto e le infrastrutture, fatture 200 dollari a anno per piatti personalizzati con un massimo di sei caratteri. Piatti a sette caratteri, come quelli della BMW, costano $ 255 all’anno. Il caso imbarazzante si verifica solo poche settimane dopo che diversi stati hanno annunciato la loro intenzione di reprimere le piastre di licenza personalizzate offensive o in altro modo inappropriate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *