Brébeuf, Jean de (Italiano)

jesuit Martydom

Brébeuf, Jean de

Jean de Breeuf, Jesuit Missionario, Autore delle relazioni gesuita, 1635-1636 (Condé-sur-Vire, Francia, 25 marzo 1593 – Martyred a Saint-Ignace, a Huronia Marzo 1649; canonizzato il 29 giugno 1930). Brébeuf arriva in Canada nel 1625 come missionario con i nomadi di Montagnais. Inviato all’Huron vicino alla baia georgiana nel 1626, impara la loro lingua e predica fino al 1629, quando Quebec cade alle mani dei fratelli Kirke e che i gesuiti sono costretti a tornare in Francia. Tornò nel 1633 e si ritrova negli Hurrons nel 1634, dove gestisce la missione per quattro anni (vedi Sainte-Marie-des-Huron).

Linguist compiuto, Brébeuf conduce lo sviluppo di una grammatica e Un dizionario della lingua di Huron. Nel 1640, a causa di una devastante epidemia di vaiolo, gli ostacoli attaccano Brébeuf e i suoi compagni e danneggiano la loro missione. Nel 1640-1641, Brébeuf apre una missione in neutri, ma lo considerano un mago.

Nel 1644, tornò a Huronia e Case fino al 16 marzo 1649, mentre è catturato dall’iroquois che Invadere la missione di Saint-Louis, portata a Saint-Ignatius e brutalmente uccisi. Dopo la sua morte, Paul Raguenau scopre 39 scritti frammentari in cui Brébeuf descrive le sue visioni, le sue estasi ei suoi sogni profetici. I suoi resti sepolti nella tomba dei martiri, vicino a Midland, Ontario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *