Carbenoxolone (Italiano)

Carbenoxolone è utilizzato principalmente per trattare le ulcere gastrointestinali, in particolare quelle situate nello stomaco. Viene anche usato per trattare l’esofagite peptica e la presenza di baldacchino nella cavità orale.

Cos’è il carbenoxolone?

carbenoxolone è un derivato di acido glicerretico trovato nella radice della liquirizia. Promuove la guarigione delle ulcere gastriche e duodenali grazie alla sua forte azione anti-infiammatoria. Il suo meccanismo esatto non è stato ancora identificato.

Come prendere carbenoxolone?

carbenoxolone viene somministrato per via orale o per inalazione.

Effetti collaterali associati a carbenoxolone

Carbenoxolone può esercitare un effetto antidiuretico. Può anche ridurre i livelli di potassio nel sangue, causare la ritenzione idrica e aumentare la pressione sanguigna.

Gli altri possibili effetti collaterali del carbenoxolone includono i seguenti sintomi:

  • mal di testa
  • Guadagno di peso

È importante consultare immediatamente un medico se ritieni uno dei seguenti sintomi:

  • rash cutaneo
  • orticaria
  • difficoltà respirating
  • oppressione toracica
  • gonfiore della bocca, viso, labbra o lingua
  • ipokalemia
  • ipertensione
  • insufficienza cardiaca
  • papillary edema

controindicazioni e avvertimenti associati all’uso del carbenoxolone

Prima di iniziare il trattamento Carbenexolone, è importante informare il medico nei seguenti casi:

  • se hai allergie al sostanza attiva, a S eccipienti o qualsiasi altro farmaco, vari prodotti alimentari e sostanze.
  • Se si prendono altri medicinali, medicinali, rimedi o supplementi di erbe medicinali. E in particolare: idrossido di alluminio, amiloride, bendrofluazide, cannaato, clorotiazidem clorotidone, clopamide, deflazacore, diazossido, digitossina, digossina, idroclorotiazide, lattitolo monoidrato, lofexidina, mediosina, perindopril, piiretanide e spironolattone
  • Se soffri (o aver sofferto) ipertensione, insufficienza cardiaca, mancanza di potassio in sangue, malattie cardiache, malattia renale o epatico
  • se sei incinta o se si sta allattando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *