casualica


jesuitsmodifier

/ Div>

Ignazia di Loyola, fondatore della compagnia di Gesù.

Per 150 anni, i gesuiti hanno dominato l’insegnamento europeo. Circa il 1740, hanno funzionato più di 650 college in Europa, ha avuto l’accusa di 24 università e circa 200 seminari e case di studio.

In curricula, a corsi di teologia morale sono stati aggiunti studi di “caso di coscienza” e gli studenti e i futuri sacerdoti hanno per i manuali le istituzioni morali il cui gesuita Juan Azor (ES) pubblicherà il primo nel 1600. Questi libri implicano i principi pratici che sono spesso presi in prestito dalla legge e dalle applicazioni casuali; Sono molto numerosi (600) e trattano più di 20.000 casi. Alcuni “casi” risoluzioni che hanno dato una grande preponderanza alla libertà individuale – ciò che è stato chiamato il gesuitismo – sono stati considerati lassosi. Le reazioni erano virulenti, specialmente quelle che provengono dal gensenista.

jansenisistesmodifier

i gannenisti, soprattutto sotto la penna del simpatizzante Blaise Pascal, ha attaccato non solo il lassismo, ma anche l’idea anche Casuistico. Secondo Pascal e Jansenism, la casistica introdotta nella ragione umana è una fonte di errori e peccati perché un cristiano deve, infatti, regolare la sua coscienza solo secondo la volontà di Dio. I papi che hanno condannato e il lassismo e il gannesimo rigoroso, la casistica rimase il metodo della teologia morale cattolica fino al ventesimo secolo. La direzione dell’intenzione è particolarmente oggetto di attacchi Pascal nella sua lettera provinciale, permette di giustificare i peccati, scrive, trovandoli un intento puro.

Dal 1950, le cosiddette situazioni della morale hanno forzato la cascata Per definire i suoi limiti e renderlo più preciso la sua percezione del reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *