CEACAM5 (molecola di adesione cellulare antigene carccyonica antigene 5 (antigene carcinoembryonico))

Il gene Ceacam5 codifica l’antigene Carcinoembryonic (CEA), che è stato identificato per la prima volta come antigene oncofetale nel 1965 nel tessuto del cancro del colon umano estratti. La CEA è una proteina fortemente glicosilata che appartiene alla famiglia di Adesione delle cellule relative al CEA (CEACAM) della famiglia di Immunoglobulin (IG) Gene Superfamily. CEA è strettamente correlato a CEACAM1, CEACAM3, CEACAM4, CEACAM5, CEACAM6, CEACAM7 e CEACAM8. CEA è anche espresso a bassi livelli nei normali tessuti di origine epiteliale in modo polarizzato e trovato solo alla porzione luminosa della cellula, ma non alla superficie basolaterale. Il CEA nei tessuti normali è ora considerato per proteggere gli organi luminosi del corpo dall’infezione microbica da parte di microrganismi infettivi vincolanti e intrappolati. Al contrario, l’espressione del CEA è frequentemente alta in vari carcinomi. Le cellule tumorali non solo perdono l’espressione polarizzata di CEA, ma anche attivamente cogliere il CEA dalla loro superficie da fosfolipasi, con conseguente aumento delle concentrazioni sieriche di CEA. I livelli sierici del CEA possono essere monitorati per rilevare una risposta alla terapia del cancro o alla ripetizione della malattia e servire come indicatore prognostico in pazienti con vari tumori, dove livelli elevati indicano una prognosi scarsa e correlando con una ridotta sopravvivenza complessiva. CEA rilegata a cellule è servita come bersaglio per imaging tumorale e varie terapie di cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *