Ciao Julien: carboidrati e serotonina

Ho un sacco di sollecitazioni via e-mail, a cui rispondo direttamente. Nella maggior parte dei casi la risposta è già sul blog. A volte mi ispira un nuovo articolo. Questo è il caso oggi con questo articolo sotto forma di una “domanda di risposta”.

Living Paleo risponde alle tue domande sulla dieta Paleo

Le tue domande Trova risposte

Si dice che per placare le tue ansie: mangia la pasta. Il declino dei livelli di serotonina, la sostanza ormonale che agisce sull’umore, provoca agitazione, impazienza, paura, ossessioni e compulsioni.

L’antidoto: zuccheri lenti come pane, riso, pasta e cereali, forniscono il cervello un amino acido, triptofano, che promuove la sintesi della serotonina.
Inoltre, il glucosio che contengono costituisce con ossigeno, l’unico “combustibile” del cervello.

La mia prima domanda è: come aumentare questo sostanza (serotonina) senza mangiare polpa, riso, pane o cereali?

My 2nd: perché il riso n non è Paleo da quando è mangiato per diversi secoli?

Grazie!
>

La mia risposta

ciao maude e grazie per la tua domanda.

serotonin

La serotonina è un trasmettitore neuro (una sostanza che consente il corretto funzionamento del sistema nervoso) che è presente in tutto il corpo, molto poco nel cervello, ma suona lì a Ruolo cruciale.

In effetti, il triptofano aminoacido è un precursore della serotonina (cioè consente di fabbricare). Ma non è affatto fornito da carboidrati. Un amminoacido è un componente proteico. Quindi è essenziale consumare proteine contenenti questo amminoacido.

Per quanto riguarda il ruolo dello zucchero, il triptofano avrebbe più da facilitare a penetrare nel penetrare nel cervello in presenza di carboidrati. Che non ha avuto questo effetto di sollievo, piacere (secrezione di Sinotonina) dopo il consumo di una caramella. Ma il consumo di carboidrati non è la soluzione perché crea una dipendenza: gli effetti sono temporanei e la quantità può essere rapidamente trasportata, tutto il più veloce di una persona diventa sempre più insensibile all’insulina.

Attenzione, io Non dire che devi privarti a qualsiasi prezzo del tuo piccolo piacere, no. Solo tu non devi renderlo un’abitudine. Deve essere un momento eccezionale (in termini di frequenza, ma anche in termini di qualità).

La soluzione migliore è vivere Paleo:

  • Mangiare Paleo permette di regolare Il tuo glucosio del sangue grazie al cibo con basso indice glicemico
  • sport paleo permette di secernere la serotonina (hai mai avuto questa sensazione di benessere dopo una buona sessione sportiva?)
  • una mente rilassante (senza stress, preoccupazioni …), buoni pensieri, esponendoti al sole (vitamina D), alla luce, promuove la produzione di serotonina.
  • La serotonina è antagonista con la melatonina e deve bilanciare: a Il buon sonno consente un migliore ciclo circadiano e quindi una migliore produzione di questi 2 neuromediatori

i carboidrati

In alcune persone, i carboidrati sono un vero farmaco, nel senso che provoca la vera dipendenza. I carboidrati hanno un impatto reale sul cervello (non necessariamente in buono buono). I bambini epilettici, su cui i trattamenti farmacologici non funzionano, hanno una sola soluzione: la dieta cetologica. È una dieta quasi zero carboidrati e ricchi di lipidi e proteine. Avevo discusso il tema del cervello e dell’alimentazione dell’alzheimer.

Il glucosio non è l’unico combustibile cerebrale. Quest’ultimo può operare con corpi di ketone (da acidi grassi). Alcune parti del cervello effettivamente funzionano solo con glucosio. Ma quando il corpo ha bisogno di glucosio e che non c’è disponibile, il corpo in fabbrica trasformando gli acidi di proteine e grassi (è neoglucogenesi).

Informazioni sui quantitativi carboidrati, non esiste una risposta universale. Alcune persone si adatteranno molto bene a un regime cetologo, altri avranno bisogno di quantità più importanti. Se dopo aver passato al Paleo, hai ancora un problema di salute, la soluzione può essere in un contributo leggermente più grande nei carboidrati.

Il riso è un cereale che contiene un sacco di carboidrati, è quindi di limitare . D’altra parte, non contiene proteine dannose per l’intestino. Non ci sono problemi a consumare il riso bianco di volta in volta, proprio come la patata o altro cibo di carboidrato.

Perché il riso bianco e non il riso completo? Il seme di riso è parte di una pianta, e come qualsiasi pianta di rispetto, ha un’armada di difese chimiche.Il riso completo ha ancora la busta che contiene anti-nutrienti.
riso bianco, liberarsi della busta, è solo energia (carboidrati).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *