cita questo articolo (Italiano)

astratto

il pantheon cartaginiano sa, dagli Ive s., Mutazioni interne che vanno nel senso di Quello che è stato fatto nel mondo greco del Mediterraneo dove le tendenze religiose sono per la soddisfazione del benessere personale. Principali vettori dell’introduzione a Cartagine del pensiero religioso greco, i membri dell’oligarchia non sono quelli meno consapevoli dei pericoli che contiene. Guardiano e garante delle tradizioni locali, questa oligarchia si sforzerà di riconciliare gli sviluppi in corso con il mantenimento di ciò che costituisce la sua seduta politica. Stabilendo il tinnit come dea madre e, soprattutto, affermando o dedicando eschmoun come la divinità protettiva della città, il potere in atto avviene per garantire i suoi obiettivi principali: recuperare le devozioni private, attraverso l’onnipotenza delle prerogative di Eshmoun ed evitare il ripristino La Fondazione IDeologica essenziale per la creazione di potenza personalizzata rimuovendo Melqart e il suo partner privilegiato Ashtart. L’allineamento dei culti ufficiali cartagini su quelli della sfera del Mediterraneo e, più precisamente, ellenistico è internamente nel Pantheon locale, l’influenza ellenistica che agisce come un catalizzatore. La politica religiosa cartagina appare soprattutto come la ricerca di un equilibrio tra bisogni privati, gli imperativi della politica esterna si sono rivolti al mondo greco e la necessità assoluta di respingere qualsiasi affermazione politica che l’individualismo genererebbe l’individualismo nato da culti privati. Già all’inizio del secolo IV secolo B. C., il Pantheon carthagenian ha vissuto trasformazioni interiori in linea con ciò che è stato fatto nel mondo del Mediterraneo greco in cui le tendenze religiose Aime per la soddisfazione del benessere personale. Come i principali veicoli dell’introduzione a Carthage del pensiero religioso greco, i membri dell’oligarchia erano comunque consapevoli dei pericoli iniziati. Custode e garanzia delle tradizioni locali, l’oligarchia avrebbe provato a conciliare le trasformazioni in corso con il mantenimento della base della sua politica. Stabilirendo l’acufene come dea madre e soprattutto mediante la ritenzione e la consapevolezza Eshmoun come divinità protettiva della città, lo stabilimento politico è riuscito a esiburare i suoi due obiettivi della mano: recuperare devozioni private attraverso l’onnipotenza delle prerogative di Eshmoun ed evitare ripristinare la base ideologica necessaria per il Impostazione di un potere personalizzato scartando Melqart e il suo partner preferito Ashtart. Impostare i culti ufficiali cartageni in linea con quelli della sfera mediterranea e più precisa ellenistica è stato effettuato internamente all’interno del Pantheon locale, l’influenza ellenistica che agisce come catalizzatore. La politica religiosa carthagenia appare principalmente come ricerca di un equilibrio tra bisogni privati, il dettato di una politica estera orientata verso il mondo greco e la necessità assoluta di scartare qualsiasi affermazione politica che l’individualismo nato da culti privati potrebbe generare.

Giornale di informazioni

Interuniversity, International and Quad Monitor, Pallas pubblicato in francese ma anche in inglese, spagnolo, italiano e tedesco, insegnante, giovani ricercatori e studenti di dottorato. I soggetti discussi, riuniti in file tematici trattare con le scienze dell’antichità in senso ampio e interesse tutti i campi di civiltà greca e romana: letteratura, linguistica, metrica, storia, archeologia, iconografia.bbiamo i due anni, Pallas accoglie con favore il tematico Numero dedicato alla nuova questione della storia antica alle competizioni dell’insegnamento di mantelli e aggregazione.

Informazioni sull’editore

University Presses du Midi (PUM) è unito il servizio dell’Università Tolosa – Jean – Jaurès (UT2J). Sono stati creati nel maggio 1987 con decisione del Consiglio di amministrazione. La loro missione è quella di partecipare alla promozione e alla diffusione della ricerca in letteratura, linguaggio, umanità e scienze sociali, architettura, arte e salute, Wheyther Prodotto all’Università di Tolosa – Jean-Jaurès o altre strutture scientifiche dell’oro accademico, straniero d’oro francese. Le presse universitarie del Sud (PUM) sono un servizio comune di Tolosa University – Jean-Jaurès (UT2J). Sono stati creati nel maggio 1987 con decisione del Consiglio di amministrazione. Hanno la missione di partecipare alla promozione e alla diffusione della ricerca in lettere, lingue, umanistiche e scienze sociali, e per alcuni anni nelle scienze ingegneristiche, dell’architettura, dell’arte e della salute, siano prodotte nell’interno dell’Università di Tolosa – Jean-Jaurès o in altre strutture universitarie o scientifiche, francesi o straniere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *