cochrane (Italiano)

Problema della rivista

L’obiettivo principale di questa rivista era quello di esaminare l’impatto della rapida rimozione di un catetere venoso centrale (CVC) sulla sopravvivenza del paziente con le specie di Candida nel sangue (Sepsi a Candida in relazione alla conservazione del CVC al momento del tempo del trattamento da parte degli agenti antifungali.

Contesto

Un CVC è posizionato in una grande vena per somministrare farmaci o liquidi che non possono essere presi per via orale o potrebbero danneggiare una vena periferica più piccola . I cateteri possono essere inseriti nel collo, del torace o dei vene dell’inguine, o attraverso le vene del braccio (catetere centrale inserita da periferico o ccip). Candida (una specie di lievito) può essere osservato nei campioni di sangue prelevati dal catetere e può causare gravi malattie acute, o anche la morte di persone che già soffrono di altre malattie. Il numero di infezioni causato da Candida è aumentato significativamente negli ultimi decenni. L’infezione da Candida è ora la quarta infezione del sangue più comunemente contratta da persone ricoverate in ospedale. Questo tipo di infezione aumenta notevolmente i costi ospedalieri.

Il ritiro rapido del catetere è raccomandato da aziende internazionali specializzate. Tuttavia, il catetere consente spesso un accesso significativo per la terapia liquida o medicinale nel trattamento di altre malattie. Quando un catetere viene rimosso, è spesso necessario chiedere un altro dopo, e questa può essere una fonte di ansia nel paziente. Tutti i tempi tra la rimozione di un catetere e l’inserimento di un nuovo possono interferire con il trattamento e portare ad aggravamento della situazione. Inoltre, l’inserimento di un nuovo catetere è associato a un rischio di complicazioni dovuto a lesioni accidentali dei grandi vasi sanguigni, che possono potenzialmente causare emorragie gravi, o una perforazione polmonare che causa un collasso. Sebbene rari, queste complicanze possono alla fine portare alla morte.

Data della ricerca

Le prove sono aumentate fino al 3 dicembre 2015.

Caratteristiche dello studio L

Non abbiamo trovato studi clinici con un piano controllato randomizzato che ha valutato questo argomento e misurato il numero di decessi, né uno dei nostri criteri di giudizio secondari.

Abbiamo identificato 73 studi osservazionali che hanno fornito I dati descrittivi sulla gestione del catetere e sulla sopravvivenza nelle persone con infezioni del sangue causano la candida.

Risultati principali

Non abbiamo identificato test controllati randomizzati per analisi e valutazioni statistiche. Pertanto, non possiamo avere alcun risultato sull’effetto del ritiro del catetere sulla sopravvivenza quando Lecandida è presente nel flusso sanguigno.

Un totale di 73 studi osservazionali hanno riportato risultati rilevanti dopo il ritiro. O mantenimento il catetere. Complessivamente, 40 studi hanno riportato un effetto benefico del ritiro del catetere in pazienti con sepsi a Candida, e 34 non hanno mostrato chiare differenze tra i gruppi. Nessun studio ha riportato risultati a favore del mantenimento del catetere.

Non abbiamo trovato alcun rapporto sugli effetti dannosi di una rimozione e inserendo un nuovo catetere.

Qualità delle prove

Nessuna delle prove controllate randomizzate non ha soddisfatto i criteri di inclusione. Pertanto, non possiamo valutare la qualità delle prove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *