Come meditare prima di dormire?


Perché meditare prima di dormire

In un giorno, il cervello cattura molti dati che digerà in un periodo in cui può lavorare tranquillamente senza essere disturbato: la notte . Solo questo è, a volte, si collega così tanto che l’insonnia ci guarda. Meditando, accogliamo con favore volontariamente e con le braccia aperte i ricordi della nostra giornata accompagnati da un sacco di desolazione, stress o eccitazione. Non impariamo a svuotare ma al contrario per affrontare i propri pensieri, ascoltare il suo corpo e il suo ambiente. “Meditando, la tensione nervosa si trasforma in fatica del corpo e ci permette di trovare una relazione più giusta, meno drammatica con il nostro stato d’animo”, afferma Marie-Laure Catano in “Meditazione è Malin” (Ed. Malignante quotidiano). Quindi iniziamo nella pratica della meditazione dieci minuti ogni notte e presto questo rituale del salvataggio sarà inseparabile dalla tua buona vita igiene.

Come meditare prima di dormire?

Tempo per ventilare il tuo Stanza per esempio – perché una buona temperatura ambiente è essenziale per un sonno riposante – semplicemente sedersi in un luogo piacevole favorevole alla meditazione. Su una sedia o su un cuscino sul pavimento … L’obiettivo è quello di stare dritto, il bacino o i piedi ben ancorati nel pavimento e le mani sulle cosce o sulle ginocchia. Lo sguardo è aperto e diretto a terra o chiuso ma inevitabilmente descritto (la ruga del leone ti ringrazierà). Il palato è anche rilassato e respirazione normale.

Ci concentriamo sull’aria ispirata ed è scaduto testando la respirazione addominale, iper rilassante. E soprattutto, il benvenuto senza temere il flusso dei pensieri, molto denso dopo una lunga giornata. Identifichiamo ogni sentimento e ritorniamo mentalmente alla sua postura. Lo sforzo di tornare al momento è l’obiettivo della meditazione. “Intendendo così i nostri pensieri, piuttosto che soffrirsi senza nemmeno renderli conto, sviluppiamo una forma di lucidità, una miscela di curiosità e gentilezza è tutto semplice verso noi stessi e il nostro stato mentale”, dichiarano Marie-Laure. E Hop, possiamo andare a letto.

E se l’insonnia persiste?

ci calmiamo! Di notte, le emozioni tendono a prendere il passo sulla nostra buona ragione. Non c’è bisogno di girare e tornare a letto se non possiamo dormire così, aumenta solo lo stress dell’insonnia. A volte è abbastanza per andare nel suo angolo preferito per meditare, refocus e respirare. Facciamo un punto di vista di ogni pensiero che ci disturberà ed è costretto a tornare al presente per lasciarli dietro. Spesso, dopo aver affrontato consapevolmente tutto il suo fastidio, siamo in uno stato di relax e il sonno torna indietro. Quindi combattiamo di più per addormentarci, e andremo a letto. Buona notte!

Vedi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *