Cosa fa il RPO? Le risposte alle tue domande.

Molte considerazioni vengono in considerazione nella scelta di una soluzione RPO. I quattro modelli principali sono:

L’RPO end-to-end.

Questa soluzione copre l’intero processo di reclutamento per il personale permanente, compresi gli investimenti tecnologici necessari. Questo modello è quello che genera i migliori risultati (riduzione dei costi, guadagni di produttività, qualità e conformità dei reclutazioni) ma anche il più complesso e il più lungo da implementare. I consulenti lavorano sul sito e fuori sede: studio delle esigenze di reclutamento con manager, specifiche di processo, approvvigionamento e preselezione dei candidati, pianificazione dell’intervista, preparazione e presentazione di applicazioni, integrazione di nuove reclute.

<

Progetto RPO .

Si tratta di un approccio applicato a un progetto specifico, come il lancio del prodotto, una soluzione efficace per le aziende che vogliono mantenere internamente la gestione corrente dei loro reclutazioni. Ma chi ha bisogno dei benefici di un fine a -End RPO per il progetto in questione.

L’RPO parziale.

si concentra su uno o più mattoni del processo globale. Ad esempio, molte aziende scelgono di esternalizzare solo approvvigionamento e preselezione dei candidati e gestire i passaggi strategici come interviste stesse. Il cliente beneficia quindi delle migliori pratiche solo nell’ambito di intervento definito.

reclutamento su richiesta.

Un pool di reclutatori viene a dare una mano alla società per una necessità puntuale: Pic di Reclutamento, estensione dell’attività su un nuovo mercato, il lancio del prodotto … Il cliente beneficia immediatamente da ulteriori risorse, senza la necessità di modificare i suoi processi o la sua tecnologia HR. Gli impatti di trasformazione dell’organizzazione sono i più limitati e i risultati non comportano un miglioramento sostenibile dei processi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *