Costruire la sua strategia con il modello VIP

Molte persone usano la parola di strategia sbagliata. La strategia, è anche spesso menzionata alle riunioni, ma spesso è fraintesa dalle squadre perché non esplicita. A volte serve giustificazioni per accettare o rifiutare ed è quindi lontano dal ruolo che deve giocare. Il modello VIP ti consente di sviluppare una strategia che ti porterà alla crescita ed eviterà il numero di insidie.

Puoi riassumere la tua strategia in alcune frasi? Quali sono le tue priorità di allocazione delle risorse (finanziarie, umane, materiale)? Senza una strategia chiaramente definita, rischi di volare la tua attività, a seconda delle opportunità, a rischio della sua redditività. Come dice il detto popolare, “fare figure, basta dire sempre sì, ma per fare profitto, a volte deve dire no.” L’oro, sapere quando dire di no, è imperativo aver definito una linea guida: una strategia.

Costruisci una strategia è quella di compromessi tra ciò che dovrai rinunciare e ciò che non dovrai mai compromettere. Questo arbitrato tra l’accessorio e la strategica richiede un tempo di riflessione, incluso un imprenditore, per natura, non sempre ha.
Come completare concretamente questo processo complesso? Per semplificare le cose, tenere presente che la costruzione di una strategia aziendale si basa su tre dimensioni fondamentali.

Come generare una differenza positiva e redditizia tra costo e valore?

La tua strategia Deve essere in grado di durare un profitto, che ti consentirà di finanziare la crescita, lanciare nuove offerte e remunerare i tuoi stakeholder (dipendenti, azionisti, banchieri …). Tuttavia, la generazione di profitto permanente impone che i tuoi clienti valutino la tua offerta oltre ciò che ti costa. La strategia consiste quindi, per un costo c, per creare nello spirito dei tuoi clienti un valore V = C + P, dove P sarà il tuo profitto. Questa equazione riassume il modello economico della tua attività (il suo modello di business): come generare un divario positivo e redditizio tra costo e valore? È creando un valore maggiore dei suoi costi (grazie all’originalità e alla qualità della sua offerta, alla sua immagine e alla sua rete di partner) che Apple riguarda i margini degni di lusso.

Come metterne Concorrenti sul tappeto?

Non è sufficiente definire un sistema di creazione di un buon valore, perché se può essere facilmente imitato, altre società alla fine ti copiano. Tuttavia, se hai la stessa strategia dei tuoi concorrenti, non hai una strategia. Si inclinerà quindi nella guerra dei prezzi, a rischio dei tuoi margini. È quindi essenziale che il tuo modello economico sia protetto dall’imitazione: la tua azienda deve tenere un vantaggio competitivo. Per questo, dovrai erigere le barriere all’ingresso, conservare i tuoi clienti o avere risorse uniche. In ogni caso, la tua strategia può essere o fare qualcosa di diverso da ciò che fanno i tuoi concorrenti, per fare diversamente la stessa cosa di loro.

Come identificare il suo perimetro?

Una volta you Ho definito un sistema di creazione del valore decisamente imitabile, devi implementarlo su un ambito di attività rilevante. Quali mercati mirano? Quali segmenti dei clienti? In Btob o BTOC? Quali aree geografiche? Cosa dovrebbe essere fatto? Cosa possono essere affidati i fornitori di fornitori? Per evitare il rischio di deriva opportunistica in cui molte aziende cadono, supponiamo che la strategia debba definire ciò che non sarà fatto: come imprenditore, devi decidere quale sarà escluso dal tuo perimetro di attività, al fine di concentrarsi Su cosa deve focalizzare veramente l’attenzione, le tue risorse e la tua energia.

valore, imitazione e perimetro: il VIP della strategia!

Qualsiasi decisione che entra in questo triangolo VIP può essere considerata strategica. Infatti, se sei in grado di rispondere a queste tre domande (qual è il mio modello economico? Qual è il mio vantaggio competitivo? Qual è il mio scopo di attività?), Hai già risolto la maggior parte dei problemi che sorgono gli strateghi. Sono imprenditori, leader di grandi gruppi o consulenti.
Per esplorare queste tre domande, è possibile mobilitare una varietà di strumenti e concetti che troverai nei migliori manuali di politica. Queste griglie analitiche, questi diagrammi e matrici ti serviranno anche a spiegare le tue ambizioni in un modo direttamente comprensibile dai tuoi investitori.Per sviluppare il tuo modello di business, costruisci la tua catena del valore, prioritizza le forze della concorrenza sul lavoro nel tuo settore e deducono i fattori di successo chiave. Definisci il tuo vantaggio competitivo scegliendo la tua strategia generica, disegnando una tela strategica e identificando le tue risorse e abilità. Infine, delimita il tuo ambito di attività alla fine di un processo di segmentazione, attraverso l’identificazione dei gruppi strategici e attraverso un’analisi del valore lungo il tuo settore.
In particolare, qualunque cosa permetta agli strumenti mobilitati, ricorda che sono solo strumenti. La loro raffinatezza metodologica non dovrebbe mai allontanarsi da queste tre domande chiave:
Qual è la mia offerta (v)?
Qual è la mia differenza (I)?
Qual è il mio obiettivo (P)? / P >.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *