Diabete: sintomi, cause, diagnosi, trattamenti

Diabetes colpisce oltre 420 milioni di persone al mondo. In Francia, ci sono circa 3,5 milioni di diabetici, quasi il 5,3% della popolazione. Secondo chi, il diabete potrebbe andare dall’8 alla settima causa della morte nel mondo nel 2030. Il diabete viene diagnosticato con almeno 5 anni di ritardo. Questa malattia, con cui si impara a vivere per tutta la sua vita, è ancora spaventata oggi. Tuttavia, un diabetico correttamente supportato può riuscire a vivere serenamente con la sua malattia. Punto.

Definizione: Qual è il diabete?

Il diabete corrisponde a un’altezza anomala di glicemia, definita dal livello di zucchero nel sangue. Questo aumento del glucosio del sangue può causare più o meno a lungo termine alle lesioni di diversi organi, come occhi, reni, nervi e vasi sanguigni. Quasi il 90% dei diabetici vive per anni con questa malattia senza saperlo perché il diabete non generalmente provoca eventi all’inizio della sua evoluzione. Il diabete (o il diabete riescono anche se il termine è un po ‘obsoleto) è menzionato quando il digiuno del glucosio del sangue è maggiore o uguale a 1,20 g / l. Si consiglia di controllare questa figura una seconda volta per avere due dosaggi di glicemia.

Diabete di tipo 1 Diabete

Diabete di tipo 1, chiamato ancora il diabete dipendente dall’insulina, si riferisce a Circa il 10% dei diabetici. Durante il diabete di tipo I, le cellule del pancreas vengono distrutte, o anche una totale assenza di secrezione di insulina, il pancreas non sintetizza più sufficientemente all’insulina. Il glucosio non può più penetrare le cellule, aumentando il livello del sangue e causando l’iperglicemia.

Diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 deriva da una diminuzione degli effetti dell’insulina, parliamo di resistenza all’insulina. Se non funziona bene, lo zucchero si accumula nel sangue, aumenta il glucosio del sangue, appare il diabete.

Quali sono i sintomi del diabete?

Diabete di tipo 1: i sintomi del diabete di tipo 1 generalmente si verificano molto brutalmente. Sembra così il bisogno di urinare frequentemente, una sete intensa, una sensazione di fame intensa, una perdita di peso, fatica intensa o perdite di conoscenza della ripetizione …

Diabete di tipo 2: il diabete di tipo 2 è a La malattia silenziosa che rimane silenziosa che può evolversi per anni senza provocare alcuna manifestazione. La maggior parte del diabete di tipo II non si sente alcun disagio per molti anni. Il diabete di tipo 2 non è visto: nessun sintomo può identificare il diabete prima dell’aspetto delle complicazioni. La malattia si evolve in modo pressoché. Il 50% del diabete diagnosticato è già nella fase di complicazione. I segni che possono pubblicizzare il diabete di tipo 2 sono: affaticamento, disturbi della visione, sensazione di bocca secca, hanno bisogno di urinare spesso, per avere più affamato o sete, formicolio nei piedi, infezioni che guariscono male.. Appaiono più lentamente e in modo pressocchiato. È importante sapere come identificare i segni discreti del diabete: tendenza alle infezioni della pelle (ascesso, disturbi dell’erezione, affaticamento, mancanza di respiro, infezioni urinarie …

Quali sono i cause Diabetes?

Diabete di tipo 1 ha un’origine autoimmune. Il sistema immunitario distruggerà gli isolotti di germogli dal pancreas a causa di fattori genetici e / o infezioni virali (ad es. Rubelry). La fisiopatologia del diabete di tipo 2 è caratterizzata da una diminuzione della secrezione di insulina con conseguente iperglicemia. Tuttavia, non è una patologia auto-immunitaria. Il diabete di tipo 2 è dovuto a una serie di geni che possono essere espressi in base a fattori ambientali e alimentari.

Quali sono i fattori di rischio?

Conoscere i fattori del rischio di diabete lo rende possibile cercare di correggere ed evitare l’aspetto della malattia. Questo è:

  • fattori ereditari
  • di alta pressione sanguigna
  • di una dieta troppo ricca di grassi e zuccheri
  • di La sedentazione
  • dell’ipercolesterolemia
  • di fumo e malattie cardiovascolari,
  • di un sovrappeso con una torre in vita alta che significa un sovraccarico addominale. Tutti questi fattori inseriscono la definizione di “sindrome metabolica” di cui il diabete fa parte di.

→ test per valutare il rischio di diabete

diagnosi: dosaggio del glucosio del sangue , Bilanciamento del sangue …

La diagnosi del diabete è più spesso eseguita quando si verificano le prime complicazioni.Un periodo medio di circa 7 anni tra il momento o un glucosio del sangue è anormalmente alto senza essere identificato e la diagnosi. La diagnosi è semplicemente fatta da un esame del sangue che mostra un’iperglicemia ha più di 1,20g / l osservato almeno 2 volte. Il dosaggio del sangue di emoglobina lanciata è diventato il miglior indice di monitoraggio del diabete e trattamenti antidiabetici. L’emoglobina glycata o HbA1c valuta la vetratura media da 3 a 4 mesi precedenti il bilancio.

È necessaria una valutazione sistematica delle complicazioni. Passa attraverso un esame oftalmologico per cercare la retinopatia (oculare, acuità visiva, tensione oculare e angiografia retinica), un elettrocardiogramma, un esame dei piedi, un eco-dopler delle navi degli arti inferiori quando una diminuzione o una diminuzione o una diminuzione . L’assenza di impulso pediform si trova, così come un flusso sanguigno per anomalie lipidiche e ricerche di albumina nelle urine per monitorare la nefropatia diabetica.

Quali sono le complicazioni?

Le complicazioni del diabete sono numerosi e possono essere gravi. Queste complicazioni aggravano il diabete e tendono ad abbassare l’aspettativa di vita di quelle interessate. La maggior parte delle complicazioni relative al diabete può essere evitata, ridotta o ritardata se il diabete viene rilevato e trattato in anticipo e correttamente. Le principali complicanze del diabete sono:

  • retinopatia diabetica (mandato cieco),
  • complicazioni cardiovascolari,
  • nefropatia diabetica che porta all’insufficienza renale, diabetico neuropatia,
  • infezioni, ulcere da piede e gambe.
  • si possono anche osservare complicazioni acute come coma ipoglicemico o acido cetrosico.

Diabetes in BAMBINI

Trattamento: come curare il diabete?

Gli obiettivi del trattamento del diabete è quello di mantenere un normale glicemia e un’emoglobina diecitata meno del 7%. Il trattamento del diabete si adatta in tutta la malattia. Le misure dietetiche e il controllo alimentare nonché le attività fisiche sono spesso sufficienti per bilanciare il diabete di tipo 2 quando non sono apparse complicazioni. Il trattamento del diabete varia in base a ciascuna persona e a seconda del tipo di diabete.

Insulin

Diabete di tipo 1, diabete insulin-dipendente, trattata con iniezioni di insulina. Anche il controllo e il monitoraggio dei fattori di rischio come sovrappeso, fumo, colesterolo in eccesso e consumo di alcol sono anche indispensabili. Il diabete di tipo 2 può essere trattato con droghe ma quando si evolve, potrebbe essere necessaria la commutazione insulina. Sono disponibili insuline adattate per limitare il numero quotidiano di iniezioni.

Quali specialisti consultano?

Per il trattamento e il monitoraggio, il medico generico è l’interlocutore ideale. Inoltre, è raccomandata una visita annuale a uno specialista del diabetologo. Questo può perfezionare il trattamento, è consapevole delle ultime notizie, e può guidarti in caso di complicazioni. Inoltre, l’aiuto di un nutrizionista può essere molto prezioso per darti un consiglio personalizzato: ricette adattate, metodi di preparazione e cucina, idee del menu, metodi semplici per calcolare le calorie, ecc. Infine, è necessaria una visita al cardiologo una volta all’anno per verificare il corretto funzionamento del dispositivo cardiovascolare. In effetti, i rischi cardiovascolari sono più grandi tra i diabetici. Allo stesso modo, è necessario consultare regolarmente l’oftalmologo (il diabete è la principale causa di cecità tra 20 e 60 anni) e pedicure-podologo.

Diabete e alimentazione

I benefici La dieta equilibrata sulla salute e in particolare il diabete è provato scientificamente. Quando hai il diabete, dobbiamo concentrarci su alimenti ricchi di fibre: frutta (mela, pera), verdure verdi, prodotti di cereali completi con cereali integrali (non elaborati farro, orzo, semola di grano duro schiacciato), legumi (ceci, pulcino piselli, lenticchie, piselli cinesi o fagioli), frutta secca o semi. Stagione i tuoi piatti con grasso crudo, fonte di acidi grassi essenziali (oli di girasole, colza, oliva, noci …), erbe aromatiche fresche o spezie (cannella, noce moscata, aglio). L’alternativa interessante e naturale con zucchero aggiunto, dolcificanti o frutta secca in quantità moderata migliora i tuoi pasticcini e formaggi bianchi.

Prevenzione: 5 Consigli del medico

Per evitare di attivare un diabete o rallentare la tua evoluzione:

  • ha un’attività fisica regolare
  • Controlla il suo peso e monitorare il suo alimentatore
  • Regolare la pressione sanguigna
  • stop tabac
  • Diminuzione del consumo di alcol

Grazie al Dr. Anne-Christine Della Valle, Praticolano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *