Gli investitori militano per la creazione di Un indice nel non lato

Questo è il riscatto della gloria. Gli investitori più istituzionali stanno investendo nei fondi di investimento nelle società non quotate, il livello superiore dei loro requisiti per i professionisti del settore.

Nell’estate del 2001, i calpers, il fondo pensione californiano, seguiti presto da altri, ha rivelato le statistiche sulla redditività di molti operatori. Imposto dalla decisione della Corte su richiesta dei giusti detentori di queste istituzioni preoccupate della sfocatura che regnò attorno a questo tipo di investimento, questa pubblicazione ha provocato una forte tensione tra professionisti e investitori di “private equity”.

Nei prossimi mesi, un nuovo passo verso più trasparenza potrebbe essere attraversato. I gestori del Fondo Pension State Washington, che mostrano 39 miliardi di dollari in fondi di gestione, il 17% di cui nella non letteratura, in qualsiasi caso alla creazione di un indice di private equity. L’idea è di avere uno strumento per definire una redditività media oggettiva del settore, e quindi di fornire una base affidabile del confronto. Ciò faciliterà la selezione dei fondi in cui investire per le istituzioni. “Questo ci aiuterà a prendere decisioni migliori”, afferma Gary Bruebacker, capo della politica di investimento del Consiglio di investimento dello Stato di Washington. Per esplorare questa possibilità, l’istituzione ha contattato altri fondi pensione, compresi quelli dell’Oregon e della California (Calpers). I principali fornitori del settore.

Candidati Jostle
Nella mente, questo indice non è nuovo. Le imprese come Thomson Venture Economics e Cambridge Associates stanno già sviluppando indicatori di prestazione. Ma sono spesso accusati di non essere abbastanza affidabili. Come prova, nel 2002, Thomson Venture ha valutato la performance media dei fondi all’11%, mentre Cambridge Associates stimato al 17%. Difficile in queste condizioni per un istituzionale di giudicare la redditività relativa del suo portafoglio di “private equity”.

Sul lato dei promotori di questi indicatori, la metodologia utilizzata è difesa e unghie. Alla Ventures Economics, ad esempio, si sostiene che i dati identificati rappresentino più della metà dei 4.400 veicoli di investimento attivi nel valore non lato o $ 340 miliardi di fondi gestiti.

In effetti, la ragione di questa crociata per i nuovi indicatori potrebbe essere quella di cercare le crescenti problemi del settore. Per il Fondo State di Washington, le somme interessate rappresentano $ 6,6 miliardi. A Calpers, il primo fondo pensione globale, questa azione raggiunge $ 16 miliardi. E i nuovi candidati spingono alla porta. Alla fine di luglio, quattro fondi pensione municipale di New York hanno deciso di aumentare “significativamente” la loro indennità “privata equità”, limitata dal 1997 al 2% del suo patrimonio, che rappresenta un totale di $ 75 miliardi. “Il grosso problema risiede nel fatto che i fondi pensione gestire tali portafogli che possono fare qualsiasi cosa diversa dalla performance di seconda classe”, afferma Jesse Reyes.

È vero che la loro redditività non è eccezionale. Secondo i dati pubblicati dal Fondo di Stato di Washington, la redditività del proprio portafoglio è stata del 10,6% tra il 30 giugno 2002 e il 30 giugno 2003. Allo stesso tempo, il primo primo indice dei valori degli Stati Uniti (S & P 500) è diminuito solo dell’1,5%. È generalmente accettato che il non-lato deve fornire una maggiore redditività da 5 a 10 punti a quella delle azioni nominali. “Se non riesci a battere l’indice, ti lamenti sulla sua mancanza di affidabilità”, iSize Jesse Reyes, vice presidente di Venture Economics.

per vincere in pace, quindi c’è molto sorprendente che le persone istituzionali stiano cercando di affrontare le regole della Borsa per il settore cercando di promuovere un indiscutibile indiscutibile che servirebbe come “Benchmark”. Un segno sicuro. In ogni caso, calmerebbe le preoccupazioni delle scarse prestazioni di alcuni grandi fornitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *