Global: Exorcisti messicani contro maghi brasiliani

Per continuare il loro percorso, il Brasile e il suo mago del sonno Neymar deve estendere, dal lunedì al Samara (16:00 francese), la maledizione delle 8 finali che colpisce il Messico, dove fallisce per sei edizioni.

Ney ha trovato il suo fluido per prendere un incantesimo nei messicani? Un goal, un passaggio decisivo, lacrime, la stella brasiliana non è ancora completamente completamente ingresso nel suo globale, ma i grandi giocatori e le squadre che vogliono andare via spesso fioriscono nella fase con eliminazione diretta.

Dopotutto , Paolo Rossi non aveva segnato un singolo obiettivo durante i tre pareggi d’Italia in galline nel 1982 prima di esplodere e guidare il nazionale al trofeo. I brasiliani lo sanno, che avevano incassato una tripletta (3-2) della futura palla d’oro.

Nel 1986, Diego Maradona aveva iniziato un gol contro l’Italia, prima di sublimando l ‘Argentina al titolo supremo.

caricamento …

E nel 1998, Zinedine Zidane era ancora consapevole dei dubbi prima di offrire la Coppa del Mondo al blues di un doppio in finale, e che anche i brasiliani lo sanno Bene (Francia-Brasile: 3-0).

– La pressione su Neymar –

Non prendere dal panico, così. E tutto l’entourage della selezione si attacca per alleggerire la pressione attorno al giocatore del Player SG.

Nell’immagine della sua stella, il Brasile è iniziato senza brillantezza. Un pareggio contro la Svizzera (1-1), una vittoria strappata nel tempo aggiuntivo contro la Costa Rica (2-0), una sera in cui NEYMAR finì singhiozzando sul prato, poi un successo sullo stesso punteggio contro la Serbia che comunque scuoteva la seleçao .

Fortunatamente Philippe Coutinho conduce il carico (due gol, un pass) mentre i pallidali NEY PURRS e l’organizzazione del tutto terrazza configurati da tite è solido.

the coach ” Instillare la loro disciplina difensiva che non ho mai visto in Brasile, saluta l’ex vice-pullman del Giappone, Jacky Bonnevay. Se mantengono questa disciplina difensiva, che chiamano Neymar o altro, con un tale volume di razza e intensità … ”

Caricamento in corso …

Volume laterale e intensità, precisamente, Tito dovrebbe recuperare il suo marcelo indietro sinistro, toccato sul retro e rilasciato dopo dieci minuti contro i serbi.

In breve, il Brasile ha favorito logicamente le previsioni, aumentate dalla maledizione Q L’UI pesa su El Sri dal 1994. Questo pazzo paese di calcio, i cui sostenitori hanno camminato per sombrereros e Mariachis in tutta la Russia, non possono raggiungere questa famosa quinta partita della Coppa del Mondo.

– Messicana “Best Generation” –

Ma quest’anno è forse quello giusto, per il loro allenatore colombiano Juan Carlos Osorio, alla testa secondo le sue parole di “una grande generazione”, e per molti degli osservatori di calcio messicani forse anche “il meglio”.

Dietro il suo leader Javier “Chicharito” Hernandez, che brillava a Manchester, Real Madrid o Bayer Leverkusen, Messico ha maturo in Europa Carlos Vela o Capitano Andrès Guardado.

Caricamento in corso …

Infine, il promettente a destra “Chucky” Lozano (22), il campione dei Paesi Bassi con la PSV Eindhoven per la sua prima stagione in Europa (17 goal), si è rivelato in questo globale come a Complemento perfetto per il “Chicharito”.

Messico ha iniziato i polli iniziando la caduta della Germania (1-0), la sua prima vittoria sul campione del mondo quadruple, ma finisce su un tribunale di fronte al ruvido svedese (3-0), gettandosi dall’assalto.

“Una delle virtù più notevoli dei calciatori messicani è quella di avere sempre quel coraggio di giocare, è la nostra identità”, saluta Osorio. Sarà anche necessario difendere, perché la magia nera della quinta partita spaventa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *