Grammatica dei casi

La grammatica dei casi è una teoria dell’analisi grammaticale creata dal 1968 dal Linguist americano Charles J. Fillmore nel contesto della grammatica della trasformazione. Secondo questa teoria, una frase è composta da un verbo che è combinato con uno o più casi profondi (chiamati anche ruoli semantici), come l’agente, il luogo o strumentale.

nella teoria dei fiorimenti, il verbo Seleziona una serie di casi profondi che formano il suo quadro occasionale. Pertanto, il quadro informale fornisce informazioni importanti sulla valenza semantica di verbi, aggettivi e nomi. I casi profondi sono soggetti a un numero di restrizioni; Ad esempio, un caso profondo può apparire solo in una frase una volta. Ci sono casi obbligatori, mentre altri sono facoltativi. Non è consentito eliminare i casi obbligatori; In tal modo, si ottengono frasi agrammatiche.

Un’ipotesi fondamentale della grammatica dei casi è che le funzioni grammaticali, come il soggetto o il complemento dell’oggetto, sono selezionate in base ai casi profondi. Fillmore (1968) postula l’esistenza di una gerarchia in una regola universale che descrive la selezione del soggetto:

agente (a) < strumento (i) < Oggetto (O)

Questo significa: Se il telaio casual di un verbo contiene un agente, prende la funzione del soggetto in una proposta attiva; Altrimenti, il caso profondo seguente nella gerarchia (cioè lo strumento) viene effettuato nella funzione del soggetto.

(1) John (A) Opend the Door (O).

(2) La chiave (I) apre la porta (O).

Nella prima frase (che contiene un agente), l’agente diventa oggetto; Nel secondo, per mancanza di agente, è lo strumento che diventa oggetto della frase.

Il numero di casi profondi (o ruoli semantici) varia considerevolmente. Così, nel 1968, Fillmore distingue sei ruoli semantici (agente, strumentale, dativo, informativo, noleggio, obiettivo), prima di proporre un elenco di nove casi nel 1971:

  • agente (pietra ripara la sua auto .)
  • esperienza (Marie disprezza il comportamento di suo padre).
  • strumento (apro la porta con la chiave.)
  • oggetto (il governo ha eretto un monumento .)
  • sorgente (la maggior parte dello spam proviene dagli Stati Uniti.)
  • obiettivo (i bambini vanno in spiaggia.)
  • posizione (sotto i flussi di Bridge Mirabeau La Senna. Apollinaire)
  • Tempo (tieniti a cercare cosa sarà domani. Orazio)
  • percorso (abbiamo trascorso lungo il Reno.)

La realizzazione sintattica dei ruoli semantici dipende dal verbo: l’esperimento è oggetto del verbo disprezzo nell’esempio indicato sopra, ma è il complemento dell’oggetto diretto del verbo. Problemi nella seguente frase: hai dimenticato le cose che disturbano (= chi disturba tua figlia ).

Allo stesso modo, ci sono differenze tra le lingue. Pertanto, la frase tedesca che corrisponde all’inglese, ho freddo (lo sperimentale nella funzione del soggetto; cf. Ho freddo in francese) è Mir Est Kalt, dove l’esperienza è nella posizione del complemento dell’influenza del La grammatica dei casi sulla linguistica contemporanea è stata considerevole, tanto che molte teorie linguistiche incorporano, più o meno casi diretti, profonde nei loro progetti, come il ruolo di Theta nella teoria della compressione e il legame di Noam Chomsky. La grammatica dei casi ha anche ispirato la ricerca nel campo dell’intelligenza artificiale.

Negli anni ’70 e ’80, Charles Filmmore ha continuato a sviluppare le sue teorie, che presenta infine la semantica dei fotogrammi (semantica del telaio).. P Igienico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *