Il Canada ha bisogno degli Stati Uniti per combattere Coronavirus

La crisi cviv-19 rivela che la maggior parte dei paesi è vulnerabile alle pause nelle catene di approvvigionamento internazionali in prodotti medici essenziali nella lotta contro Coronavirus.

il Canada non fa eccezione, come mostrato dalla recente controversia causata dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump quando ha chiesto a 3 milioni di smettere di esportare. Maschere in Canada per garantire che gli Stati Uniti non abbiano.

Anche se il problema ha stato risolto rapidamente e continua il routing delle maschere 3M in Canada, è interessante esaminare la dipendenza del Canada nei confronti degli Stati Uniti per tutti i prodotti medici.

Abbiamo studiato le informazioni pubblicate da Comtrade, a Database gestito dalle Nazioni Unite. Dopo il commercio bilaterale per quasi 200 paesi e 5.000 categorie di prodotti. Alcune categorie sono più ampie dei prodotti specifici per i quali volevamo informazioni, ma hanno il vantaggio di fornire dati comparabili a livello internazionale.

maschere per le maschere professionali

per i professionisti della salute, come il Ora famoso N95, sono essenziali nella lotta contro il cviv-19, ma quelli usati in Canada sono generalmente importati. Nei dati Comrtrade, si trovano nelle categorie “Apparecchi respiratori e maschere antigas” e “Maschere protettive prive di meccanismo”.

Una maschera di 3 m, i cui operatori sanitari hanno disperatamente necessario, è presentato in Mississauga, in Ontario il 3 aprile. La pressione canadese / Nathan Tonette

Nel 2018, il Canada importato per circa $ 126 milioni ed esportati per $ 54 milioni di maschere per i professionisti. Di questi, il 90% è venuto dagli Stati Uniti. Questa cifra comprende le esportazioni dirette in Canada delle maschere prodotte negli Stati Uniti e nelle riesportazioni di maschere prodotte in altri paesi che passano attraverso gli Stati Uniti.

Canada importa queste maschere da una maniglia. Paese, che spiega La preoccupazione delle nostre autorità quando il presidente Trump ha minacciato di frenare le esportazioni di questi prodotti. Gli Stati Uniti e il Canada hanno finalmente stipulato un accordo che mantiene il commercio delle maschere, ma le decisioni imprevedibili dell’amministrazione Trump potrebbero riguardare altri prodotti essenziali in futuro.

Covid- Prodotti. 19

L’OMC ha recentemente pubblicato un elenco di prodotti essenziali nella lotta contro il cviv-19. Abbiamo seguito 75 di questi prodotti nei dati del Comtratto. Chiamiamoli “Covid-19 prodotti”.

In Canada, i prodotti Covid-19 hanno rappresentato il 3,9% delle importazioni totali nel 2018, rispetto al 5,8% negli Stati Uniti. In questa lista, ci sono droghe, prodotti immunologici, strumenti medici, chirurgici o dentistici e prodotti in plastica, compresi alcuni tipi di maschere. L’elenco delle importazioni dei prodotti Covid-19 differisce da un paese all’altro, che riflette le diverse strutture di produzione.

Se ci concentriamo sul saldo commerciale (la differenza tra le esportazioni e le importazioni), i due paesi Aveva un deficit commerciale con il resto del mondo – più importazioni delle esportazioni – per i prodotti Covid-19 nel 2018.

Molti Covid-19 sono oggetto di commercio bilaterale tra gli Stati Uniti e il Canada. Nel 2018, il 54% delle importazioni canadesi di prodotti COVID-19 proveniva dagli Stati Uniti mentre il Canada ha rappresentato solo il 6% delle importazioni degli Stati Uniti da questi stessi prodotti. Complessivamente, il Canada ha registrato un deficit commerciale con gli Stati Uniti per questi prodotti (sebbene non sia il caso quando si considera tutti i prodotti fabbricati).

Il 27 marzo, i lavoratori sanitari attraversano la strada per entrare nel centro di screening cviv-19 di Montreal. La stampa canadese / Ryan remitorz

La dipendenza del Canada degli Stati Uniti non è limitata alle maschere per i professionisti. Più del 75% delle importazioni canadesi per i 32 prodotti Covid-19 provengono dagli Stati Uniti. Alcuni di questi prodotti sono raramente esportati dal Canada, suggerendo che il paese non poteva facilmente sostituire l’offerta straniera da parte della produzione nazionale.

Tra questi prodotti, ci sono droghe contenenti penicillina, piatti fotografici e raggi X, laboratorio Vetreria, igiene o farmacia, siringhe, aghi e cateteri.

Dall’altro lato, ci sono solo quattro prodotti Covid-19 (perossido di idrogeno, spesso usato come antisettico, determinati tipi di farmaci che contengono antibiotici o vitamine e saponi.) Per quale almeno il 30% di noi Le importazioni provengono dal Canada. Data la sua dipendenza da un gran numero di prodotti Covid-19, il Canada non può permettersi un’arrampicata di ostilità commerciali con gli Stati Uniti.

Tuttavia, la situazione potrebbe non essere oscura come sembrare i numeri.

Maschere in pubblico

Quando iniziano a riapertura delle attività, vari governi potrebbero continuare a raccomandare ai cittadini l’indossamento della maschera nella maschera nella maschera. Negozi o trasporto pubblico. Canada e Quebec in particolare, ha un industria tessile solida che potrebbe facilmente produrre maschere.

marzo 27, la gente seduta in un rifugio a Toronto Wear Masks. La stampa canadese / Nathan Tonette

Canada è anche un importante fornitore per alcuni prodotti necessari per combattere Coronavirus negli Stati Uniti, come il primo ministro principale di recente evidenziato Trudeau.

Tra questi, si trova la polpa del cedro rosso utilizzato per la produzione di maschere mediche e maschere e che è prodotta principalmente da Harmac Pacific nella British Columbia..

Comrtrade Data anche Mostra che il Canada fornisce negli Stati Uniti con determinati prodotti che non esportano molto e producono raramente. Questi includono antibiotici diversi dalla penicillina, sterilizzatori medici, chirurgici o di laboratorio e elettrocardiografi.

In tempi di crisi, è più facile garantire consegne. Velocemente, quando necessario, con i partner commerciali geograficamente geograficamente e con il quale Abbiamo una relazione di fiducia. Per questi motivi, il mantenimento di rapporti armoniosi tra il Canada e gli Stati Uniti è importante per entrambi i paesi.

Sebbene la polemica intorno alle maschere di 3 m sia stata risolta rapidamente, questo episodio rimane un’illustrazione. Eloquente della necessità per il Canada a Trova compromessi con il suo vicino meridionale rispetto al commercio di prodotti CovidID.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *