Il cane, una nuova razza di cittadino?

Beast divertente, il “Cane cittadino”. Il simposio ha organizzato il suo soggetto dal lunedì al Senato dalla Central Canine Society (CSC), con la gentile partecipazione del ministro dell’agricoltura Jean Glavany, ha permesso di capire meglio l’animale: una bestia che non morde, defeca o Ci vuole e obbedire scrupolosamente il suo maestro.

Una famiglia francese in tre ha un cane (è il record dell’Europa). Secondo un sondaggio di Sofres condotto per l’occasione, il 76% di loro crede che il cane sia “un membro della famiglia a proprio diritto”, ben oltre gli attributi del codice civile che definisce legalmente il cane come un “buon mobile”. L’attaccamento del francese ai Canidi è così forte che il 69% di loro dichiara di essere riluttante ad adottare per paura di essere troppo triste al momento della sua morte. “Potrebbe essere parte della famiglia, Tempère Paul-Henry Catta, direttore della rivista Le Saint-Hubert. Ma un cane quattro è abbandonato.”

Stages. “Mancanza del rispetto”, “Problema del vivismo”, “antropomorfismo”, “Total ignoranza delle razze canine”, accusa il presidente della società centrale canina, rinava il Bache. Coorganiser del simposio Non abbastanza disinteressato, vanta i corsi di formazione dei proprietari di cani, rilasciati dalla sua associazione. Jean-Paul Delevoye, Presidente dell’AMF (Associazione dei Sindaci della Francia), lo rende brillanti alcune prospettive: “DEVE rendere MCSCS obbligatorie o facoltativa?”

difficile da controllare gli 8 milioni di cani francesi, con La nascita di 900.000 cuccioli ogni anno, di cui 650.000 provengono da un “nebuloso” di piccoli agricoltori e dilettanti. Yves Legisy, Autore di una relazione sulla commercializzazione degli animali domestici, propone la creazione di un osservatorio traffico, che appaiono anche su Internet.

Mordus. Un terzo dei francesi dichiara di essere stato amaro un giorno. In effetti, 300.000 morsi annuali sono deplorati. Secondo il senatore-veterinario Dominique Braye (relativo RPR), “Solo 400 sono il fatto dei pitbulli. Ma i giornali hanno trasformato i morsi dei dolci cani, come i labrador, in pitbulls morso!”.

MP André Santini (UDF) è il precursore della legge sui pericolosi degli animali del 1999. Aveva presentato una proposta nel 1996, copiato in un testo inglese, “Dog Act”. Oggi consiglia ai suoi cittadini di cien di optare per “il barboncino reale, i carcelli e gli altri cocker” e chiede ad ulteriori mezzi per applicare la legge: “Un cento venti molo arriva ogni settimana nel rifugio di Gennevilliers, che è regolarmente attaccato dalle liberalizzazioni che sono venute a riprendere i loro cani, e chi, passando, prendi quelli degli altri “. Jacques Hossaert, Procuratore a Versailles (Yvelines), testimonia il fatto che, sei mesi dopo l’applicazione della nuova legge, i rifugi già rifiutati di recuperare gli animali. Georges Saarre, MP (MDC), relatore della legge, riconosce la mancanza di mezzi. Avrebbe comunque aggiunto alla lista i pastori di Caucasus e Anatolia, che appaiono in Francia.

E gli scrub? La stragrande maggioranza dei sondaggi (87%) richiede una pulizia più frequente. Professore Alain Fonbonne, Veterinario a Maisons-alfort, fa risata della stanza: “Raccolgo i miei broncoli per dodici anni, ma poche persone lo fanno. Piuttosto che mostrare i cattivi cittadini, non dotati di valutare il bene? Quelli che rammarono I lo scarabocchi potrebbero indossare un polsino … “

caca. La testa del Giardino del Lussemburgo a Parigi, Jean-François Breton, Templane Gne: “Make Prawn tagli con cani di cani, non è divertente.” Ma è ottimista: “Mettiamo due distributori di borse, facciamo 20.000 borse all’anno. È un buon inizio.” Il presidente Bertin, fondatore del caca (centro di anticocks anonimi), per la sua parte “finge di sradicare il problema per sempre”. Inserverà un brevetto per un Vespachio che avrebbe il vantaggio di sopprimere il “dou ble inquinamento” della lavatrice e dei motocicli. La fornitura di escavatori di cartone non è una soluzione: “come se gli anziani potessero piegarsi per raccogliere!”

Il sindaco di Losanna (Svizzera), Jean-Jacques Schilt, case 3354 cani nel suo bene città. Ognuno di loro è soggetto alla tassa comunale (360 franchi francesi, 54,88 euro) e la tassa cantonale (250 franchi francesi, 38,11 euro). “Abbiamo 300 blocchi di sacchetti di plastica, nove al WC per cani, puliti due volte a settimana. Nessuna motocicletta, ma scopa. Sono disciplinati e rispettosi, almeno quando sono in Svizzera. E il bastone del Constable: 2500 franchi francesi Alla prima offesa (381,12 euro), 4000 franchi francesi in caso di recidiva (609,80 euro).”

Il filosofo Elisabeth de Fontenay, un professore dell’Università di Parigi-I, volevo ancora riportare il problema al suo posto.” Denuncio il fantastico ingrandimento del problema del sterco del cane. C’è un pericolo molto più serio, stanno sputando. Il segno “Proibito a sputare” è scomparso. “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *