Il gusto del limone Yuzu, Volume 1, Capitolo 5 | Leconteur.fr

Il nuovo anno, la festa che Chun-hei ha preferito. Ha sempre trascorso la vigilia al mini mercato, ma quello che ha apprezzato soprattutto, era la tradizione di alzarsi all’Aurora per ammirare i primi raggi del sole. Dopo una notte bianca, ha approfittato di un momento di calma chi la nutriva per il prossimo anno.
Per tre anni stava lavorando all’idea, si era abituata ad arrampicarsi all’ultimo piano di un enorme centro commerciale, Nel centro della città di Seoul, a pochi isolati da casa una volta usciti dal lavoro. Poi si sedette in un corridoio, di fronte alla finestra della baia, e guardò lo spettacolo del giorno nascente con un caffè fast food a mano. Non ha condiviso questo momento con nessuno. Portatile spento, cuffie nelle sue tasche, ha preso qualche minuto solo per lei, per confocalizzarsi e aspettative per il nuovo anno.
Quello che voleva non era molto difficile: mantenere il suo lavoro e la sua comunità sulla linea mondiale di fantasia . Non aveva nessuno nella sua vita per imporre alcuna pressione sociale. Hee-Young certamente non ha insistito sul fatto che cedesse allo schema di matrimonio e figli. Le due sorelle non hanno condiviso questo ideale sudcoreano. La coltivazione da sola aveva dato loro un sapore pronunciato per la libertà.
Ma, per introspezione, Chun-hei ha anche realizzato come è stato solo. Non ha visto nessuno, stava solo attraversando i suoi clienti senza davvero si fermano sullo stesso marciapiede per conoscersi. Ha visto poco il suo più giovane, mai i suoi amici che non sono rimasti, alla fine, quelle voci all’altra estremità di un casco. E si sentiva ingiusto a pensare così, ma l’unico essere che ha davvero condiviso la sua vita era Kimchi.

Il cielo di Seoul ha cancellato, i suoi pensieri volgavano via pochi secondi a Myung-Dae. Sollevava la sua tazza di cartone al sole alzata gli augurando un buon anno nuovo, prima di finire il suo caffè con un lungo sorso.
Né l’affaticamento che teneva i suoi muscoli, né la nascente folla nel corridoio non supererà la calma di deviazione Questo lo aveva invaso. Rimase quasi un’ora immobile, per sistemare il cielo nuvoloso della città che lo aveva visto nato. Quando si muoveva finalmente, tutto il suo corpo sembrava rigido come pietra. Tornò al fast food per prendere qualcosa da nutrire e tornare a casa. Una volta che il sacchetto di carta nel forno fuori, fuori dai baffi gourmet di Kimchi, dormiva.
era sveglia nel mezzo del pomeriggio dal gattino affamato. Si alzò forte e riempiva la sua ciotola prima di guardare il suo telefono: il suo capo voleva che una buona vacanza. Come ogni anno, ha preso due settimane di vacanze dopo le vacanze. Cosa suonare intensamente e tornare in forma.
ha avuto a malapena il tempo di lanciare la linea mondiale di fantasia che è diventata assegnata da giocatori. Alzò lo sguardo al cielo prima di sfregare se stessi per inseguire i resti del sonno. Non era raro per coloro che non hanno superato la selezione della gilda vengono a insultare gli amministratori e i moderatori. Non si è preoccupata di rispondere e ha riferito i pseudonimi delle squadre dello studio Tenmai.
Poi ha raggiunto i pochi profili preimpostati dagli altri membri del personale. Ha dato la sua opinione per iscritto, non aveva il coraggio di unirsi a loro in vocale per il momento. Ha accolto Kimchi in ginocchio semplicemente somministrando il petto della gilda. I suoi talenti nella contabilità lo hanno aiutato a organizzare i diversi petti e risorse.
Alcune ore dopo, Samy ha reso la schiena. Ha accettato di unirsi a lui per una piccola discussione con gli amici.
– ciao mia bella! Esclamò.
– Ciao, come stai? Lei sbadigliò.
– beh e tu? Vai o hai ancora la tua vacanza? Chiese, collegando al gioco.
– Sono in vacanza.
– Ci vediamo quest’anno?
La sua richiesta ha sorpreso la giovane donna. Mancava di lasciare andare la sua tazza a metà. Non aveva mai fatto questa proposta con tanta serietà. Ci sono voluti alcuni secondi per trovare una parvenza di serenità mentre un improvviso panico aveva afferrato da lei alla completamente stupida idea di non contento se si incontrarono.
– Sei serio? Esitò.
– Perché no? Ho una settimana di vacanze, quindi da vederci, giusto? Dal momento in cui entrambi ci conosciamo. E poi Busan e Seoul non sono così lontani.
Subito, Chun-hei sentì una potente eccitazione. Aveva l’impressione di essere un adolescente di fronte a una lettera d’amore. Era la prima volta che avrebbero visto l’un l’altro.Conosceva la sua faccia grazie alle tante vite che ha presentato: un teschio europeo di trentenne e calvo e un sorriso contagioso. Era stato perso in Corea del Sud per alcuni anni e ha lavorato lì come insegnante di inglese.
Sequestro dalla gioia causata da questo incontro, rideva leggermente prima di rispondere in un tono leggero:> – ok ma non ho alcun modo A casa, e un gatto che richiede cura.
– è malato?
– Sì, quindi è entrambi a casa o niente!
– Non ho molta stanza ma con piacere. Per alcuni giorni dovrei essere in grado di darvi il benvenuto senza molto problema.
per la prima volta dalla sua maggioranza, Chun-Hei ha organizzato una partenza per le sue vacanze. Ha riservato un biglietto del treno per il giorno successivo, senza dimenticare un posto per Kimchi. Fortunatamente, il gattino piuttosto sostiene il suo fondo di trasporto.
– Porta la cena, l’ha imposto.
– Nessuna preoccupazione. Hai visto i nuovi? Interrogato l’uomo che passa il cazzo all’asino all’asino.
– Sì, i due arcieri sono buoni, gli altri per vedere … Puoi invitarli tutti, vedremo secondo i prossimi dungeons e il grande aggiornamento che arriva.
– Notizie da Choshû? Non l’ho visti connesso per alcuni giorni e so che stai chattando un sacco di entrambi.
La giovane donna si accigliò per un secondo, ma non ha rilevato alcun prelievo alla sua amica. Rimase il fatto, probabilmente focalizzato sull’amministrazione della gilda.
– se ne andò per le vacanze, ha informato. A Busan, altrove, si ricordò dopo alcuni secondi di riflessione.
– Vedi te stesso potrebbe essere bello. Lo mando un messaggio per chiedergli.
hanno trascorso il resto della serata accogliendo nuovi membri e risponde alle loro domande. Quindi, hanno intrapreso un’esplorazione con alcuni motivati, una volta mezzanotte. La giovane donna ha dormito presto la mattina, dopo aver arricciato la sua valigia, mentre i suoi occhi si chiuse da soli.
Quando si è svegliata, ha organizzato una rapida visita al veterinario. Era ancora preoccupata troppo per il suo compagno felino e lei preferiva assicurarsi che il viaggio non lo causerebbe troppo stress. Kimchi era un gatto piuttosto calmo e fiducioso, ma non aveva mai preso il treno. Lasciando l’ufficio medico, lo riportò a casa prima di fare qualche acquisto di breve minuto e avvertire sua sorella. Hee-young gentilmente deriso.
“Bene, la nonna finalmente passa da lei!;)”
Nel tardo pomeriggio, cambiò, ha messo un jean e un grande maglione in lana, prima di prendere la sua valigia, il Fondo Kimchi e bloccare il suo appartamento. Alla fine, saltò in un taxi direzione la stazione, salvando il gattino la condivisione dei trasporti pubblici. Sono arrivati in anticipo, il che ha permesso alla giovane donna di mordicchiare un piccolo spuntino prima di salire nel suo carro.
Per Rallier Seoul a Busan, Chun-Hei contava tre ore di viaggio. Quando arrivò nella città portuale, la notte era caduta per un momento e Kimchi continuava a sostenere il suo desiderio di libertà.
Non appena ha messo piede sul molo, riconobbe l’ampio sorriso e il miglior. Del suo amico. Quest’ultimo, ben lungo la via della cultura asiatica, la accolse con un segno della mano prima di afferrare la sua valigia senza chiedere la sua opinione.
– Hai fatto un buon viaggio? Ha chiesto.
Metti alcuni secondi per rispondergli. Una strana sensazione lo ha toccato le vie, tra apprensione e gioia. Ha nascosto questa tensione sotto un buon umore apparente.
– Sì, Kimchi è stanco di esso, disse, sollevando la scatola dei trasporti sul suo viso, in cui il gattino gemette, la setola della setola. – Lo vedo. Vai, sulla strada! Presto sarà gratuito.
Essi uscirono dalla stazione ferroviaria e sono saliti in una piccola auto con riscaldamento difettoso. Samy lo ha fatto visita il suo quartiere, vicino all’università, al suo posto di lavoro.
– Quindi è qui che hai maltrattato i tuoi studenti? Goditi la giovane donna.
– A loro piace! Sono anche responsabile del club di rugby.
Chun-hei scoppiano ridendo immaginando la sua amica incoraggiando i giovani a terra. Non è stato davvero scolpito per questo sport … lontano dall’alzarsi, Samy ride con lei prendendo la strada. Parcheggiato su un luogo riservato, poi si arrampicarono al secondo piano di un grande edificio. Infine, Kimchi è stato rilasciato in un modesto appartamento composto da un soggiorno con cucina aperta, una camera da letto e un bagno con wc. Il gattino si gettò sul filo d’acqua a malapena a terra mentre la sua amante lo riempì con una ciotola di crocchette.
– Era sete, ha notato gli anni Trenta.
– beve molto. Puoi accarezzarlo, non si arricchisce. Preparo la sua cucciolata nel frattempo.
Lei aveva portato via tutto il necessario per il gattino per sentirsi a casa.Mentre ha completato l’installazione, ha sicuramente adottato Samy, rotolando in ginocchio in un suono fusa.
– Posso tenerlo? Malauda l’insegnante.
– Vai a Chiesy, è il mio bambino! Rispose la giovane donna. Ma lo prestano per la settimana.
– Oh ho avuto un’idea stamattina! Esclamò il suo amico raddrizzando leggermente. Perché non godere la tua presenza qui per farvi vivere ogni due? Una piccola serata Domande / risposte in modo che i giocatori di fantasia possano conoscerci un po ‘meglio, cosa ne pensi?
– buona idea, annuì Chun-Hei. Stai trascorrendo l’annuncio sul gioco? Storia che tutte le persone possibili possibili. In tre giorni ? Per tutti per essere organizzati.
Il tempo per Samy per pubblicare il messaggio, Chun-Hei rilassato sotto una piccola doccia. Poi, in pigiama, stava aspettando la preparazione della cena. Aveva abbattuto kimchine e carne, lei grigliava nella padella. Un odore delizioso è salito in tutto l’appartamento. Gli anni Trenta, sempre collegati, allungati nella sua sedia da ufficio, un grande sorriso con le sue labbra.
– E ‘pulito.
– Non ti supporterò una vita, ridacchiò la demoiselle che ritorna con due birre.
Lo conosceva bene: la birra, era la sua religione. Subito ha indovinato che si stava nascondendo. Lei Decapula e entrambi trinquerizzati.

– Al nostro incontro, Mamma Hyungh, disse, alzando la sua bottiglia.
– A noi, papà Samy.
Lei va un sorso della bevanda ambra e poi Cena servita sulla piccola tavola quadrata. Non appena ha assaggiato, il giovane alzò lo sguardo in cielo. La damigella d’onore sapeva immediatamente cosa stava per dire prima che le parole passino le sue labbra.
– Ricordami perché sei single? Chiese, la sua bocca piena.
– Perché non mi interessa nessuno, “rispose lei scrollando le spalle.
– A parte la gilda.
– Apprezzo Hyungh, non Chun-Hei. Tu sei l’unico a conoscermi davvero.
– e Choshû?

Letterata sbattosa riflettendo. Choshû stava cominciando a conoscerla bene, ma non aveva speso il limite che ha separato un amico da un amico. Tuttavia, parlando di compagno, il ricordo del sorriso myung-dae si bloccò un secondo di fronte agli occhi della giovane donna. Samy ha notato il suo problema e ha mostrato tutto il tatto europeo che lo ha caratterizzato:
– hai qualcuno.
Lei sbatté le bacchette sul tavolo chiudendo come un’ostrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *