La caccia a Coar provoca un dibattito sui trofei da caccia

Cacciatori uccidono Cougar in Alberta per decenni. Ma una polemica su questa pratica è scoppiata quando un facilitatore televisivo ha pubblicato il suo trofeo di caccia sui social networks.

Il mese scorso, l’host Steve Ecklund ha pubblicato una foto di lui con un puma. La morte, che gli ha attirato le critiche di diversi utenti di Internet, la cui moglie dell’ex primo ministro Stephen Harper, Laureen, che lo ha trattato con “tipo sporco”.

Un cacciatore di Colombia -British aveva causato pozzetti simili uccidendo il numero 48 -known Grizzly dal parco nazionale di Banff.

In entrambi i casi, la caccia era legale.

Un fossato culturale esiste sulla caccia di grandi carnivori, anche tra la comunità scientifica , secondo gli esperti.

Adam Ford, un vice professore di biologia presso l’Università della British Columbia a Okanagan, spiega che i casi in cui un singolo animale viene ucciso mantenendo più attenzione alle persone, che non vedono la partecipazione in la sua interezza.

“La caccia è stata a lungo progettata per non avere un impatto sulla popolazione”, ha analizzato.

l Alberta regola la caccia al Cougars dal 1969. Il quota consente di aumentare un massimo di 155 animali ogni anno. La provincia stima che vi sia il 2000 a 3500 Cougar nel suo territorio.

Lo specialista del governo su carnivori e il biologo dell’Università di Alberta, Mark Boyce, concordare per dire che le popolazioni di Cougars devono essere controllate Perché possono affrontare il bestiame o diventare un rischio per la sicurezza delle persone.

Dibattiti simili hanno avuto luogo contro Grizzly. La caccia per questi animali è stata vietata nella British Columbia dopo che i sondaggi hanno dimostrato che i residenti non supportavano questa pratica.

Ma anche se le persone si preoccupano del destino di questi “bellissimi carnivori, che vogliamo coccolare”, Ford Timenti che i fatti siano stati relegati sullo sfondo in questo dibattito che divide anche gli scienziati.

“I miei principi sono diversi dai tuoi, ma i fatti dovrebbero essere fatti”, è sceso. Il signor Ford sta attualmente lavorando a un articolo sul divario tra scienziati su questioni come la caccia.

Per la loro condivisione i cacciatori difendevano la loro pratica dicendo che era di una tradizione.

“Come amanti all’aperto, stiamo cercando modi per uscire,” disse Wayne Lowry, un cacciatore ed ex presidente dell’Associazione di caccia e il tempo libero da Alberta (Associazione di Game And Hunting).

m. Lowry, che ha ucciso un cougar circa 15 anni fa, ricordato un evento unico.

“Mi ci sono voluti due anni. Per me, era un tipo di” evento che può solo una volta in una vita “, lui spiegato.

Dibattito etico sulla caccia

Uno scienziato ritiene che le controversie non indossano non particolarmente sulla caccia, ma sull’idea di uccidere grandi carnivori che possono soffrire.

Chris Darimont, professore associato di geografia presso l’Università di Victoria, ritiene che la caccia come il tempo libero rende le persone a disagio.

“Non possono accettare l’idea che le persone possano uccidere i carnivori per non alimentare Le loro famiglie, ma per nutrire il loro ego “, sosteneva.

Steve Ecklund indicava sui social network che aveva mangiato la carne di Cougar, ma secondo il signor Darimont, i cacciatori non attaccano i grandi carnivori mangiarli perché la loro carne n non è molto gustosa.

“Il leader S della fauna hanno riconosciuto per anni che questi animali non sono uccisi per la loro carne, ma per i trofei, “disse.

Secondo Chris Darimont, la caccia di Cougars dovrebbe essere riconsiderata,

Il governo Albertan dice che non hanno ricevuto reclami per porre fine alla caccia a questo felino.

La provincia aveva vietato la caccia Grizzly nel 2006, ma il recente aumento della popolazione in alcune aree ha portato alcuni stakeholder per affermare di essere ripristinato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *