L’approccio abilità con la mappatura dell’azione

Una formazione può essere creata per vari motivi e oggi vorrei parlarti di uno di questi: il raggiungimento degli obiettivi di performance di un’azienda.

C’è un po ‘di tempo, ho scoperto un passo e ho pensato Potrebbe interessarti.

ll è “la mappatura delle azioni” o “Mappatura delle azioni” sviluppata da Cathy Moore nel 2008.

Qual è l’azione di mappatura?

Questo approccio utilizza le tecniche di progettazione del pensiero da verificare:

  • che la formazione è la soluzione appropriata
  • che il design si sta muovendo verso il raggiungimento degli obiettivi di performance

Per usarlo, è necessario adottare un punto di vista diverso da quello utilizzato per il metodo Addie.

Analizziamo un problema per determinare le possibili soluzioni (e questo può andare ben oltre la formazione). Inoltre, questo approccio presuppone che la formazione non sia utilizzata solo per sviluppare conoscenza, ma per creare un cambiamento nel comportamento.

si presenta quindi come complemento al metodo Addie. Se, durante la fase di analisi, si scopre che la formazione è una soluzione al problema, quindi l’azione della mappatura evidenzierà attività pratiche davvero utili per risolvere il problema. Si unisce all’approccio per le competenze.

Quali interessi?

  • Determina se la formazione è un’azione prioritaria
  • Fai ordinare tra ciò che sarà davvero necessario in termini di contenuti di allenamento e cosa non sarà
  • essere azione orientata all’azione e prestazioni
  • Sollevare i problemi organizzativi che potrebbero non essere individuati con il metodo Addie
  • ha tracce sulle informazioni necessarie per raggiungere gli obiettivi
  • partecipa allo sviluppo della motivazione degli studenti
  • può misurare l’efficacia delle azioni di formazione

Come impostare questo approccio?

Qui ci sono i passaggi raccomandati da Cathy Moore:

🎯 Passaggio 1: identificare un business delle lenti.

dovrà rispondere alla domanda “Che cambiamento vogliamo creare?”

Ma attenzione, questo obiettivo deve essere misurabile perché ne avremo bisogno per l’ingegneria pedagogica e la valutazione dell’efficacia della nostra formazione. È ad esempio, ad esempio. Per utilizzare il metodo intelligente per definirli.

Esempio: aumentare le vendite come il 3% dei prodotti nel primo trimestre

Questo primo passo rende possibile definire cosa sarà essenziale nel nostro allenamento. Evitiamo quindi il “Deve sapere tutto ciò che si trova nelle 200 pagine” Powerpoint “.

🏃Etape 2: Identificare le azioni che i dipendenti devono portare a questo obiettivo di business

Esempio: per aumentare le vendite del 3% nel primo trimestre, devono identificare i prodotti che sono più venduti, indagando il loro obiettivo per capire i benefici che i loro prodotti portano …

Questo secondo passo ES Orientato a T e non conoscenza.

🔎 Passaggio 3: distinguere ciò che è già in-house di ciò che rimane da mettere in atto per identificare i motivi per cui le azioni non sono ancora eseguite

Per questo, Cathy Moore consiglia di mettere 4 temi principali “conoscenze, abilità, motivazione e ambiente” e chiedere “cosa rende la transizione verso un’azione difficile?”.

Esempio: per la parte della conoscenza, può essere una mancanza di conoscenza delle caratteristiche dei prodotti. Per la parte dell’ambiente, possiamo immaginare una cultura aziendale rigida ecc …

Questo passaggio è cruciale perché consente di sapere se la formazione è una risposta adattata .

🛠️ Passaggio 4: progettare un’attività pratica per ogni azione che il collaboratore deve eseguire per ottenere l’obiettivo definito

l’importante qui è la colla un massimo della realtà del terreno.

Esempio: simulare un sondaggio di mercato per renderlo determinare le domande per chiedere al cliente di rilevare le sue esigenze.

📚 Passaggio 5: identificare le informazioni che i collaboratori hanno davvero bisogno di eseguire queste azioni

È solo qui il contenuto delle domande arriva e normalmente, loro Deve essere molto meno che sul PowerPoint 🙃

qui è la mappatura fatta da Cathy Moore per illustrare le spiegazioni:

Azione Azione Mapping Attraction Abilità
Mappatura delle azioni – Cathy Moore 2008

Punti di attenzione

  • Come metodo SAM, è un lavoro collaborativo in cui tutte le parti interessate devono essere integrate dall’inizio.
  • L’analisi delle esigenze è essenziale nello stesso modo per il metodo Addie, ma è opportuno accettarlo La formazione non è sempre la soluzione.
  • Cathy Moore ha sviluppato questo approccio per le aziende. Non è adatto per il campo accademico.
  • Sebbene visivamente simile a un MindMap, non è un MindMap (che include tutte le idee relative a un argomento) ma una mappatura degli elementi essenziali in termini di azione .

Per saperne di più, visitare il sito Web di Cathy Moore!

Hai mai implementato questo approccio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *