Mazda MX-5 Miata 1989: un viaggio in tempo

pubblicato il 4 novembre 2019 in vecchie auto di Gabriel Gélins

mazda mx-5 miata prima generazione – Programma di ripristino.

Hiroshima, Giappone – Siamo bene nel 2019, ma è stato l’anno 1989 che risuonò la traccia di prova del Builder Mazda ad Hiroshima, dove due MX-5 MIATA di prima generazione, completamente restaurata con cura, sono pronte per a Test breve galoppo.

Prendo la ruota di uno di loro e, non appena l’inizio è un vero flashback che vivo mentre sono trasportato, sorridendo nelle labbra, 30 anni indietro …

  • Per leggere anche: Mazda MX-30: cinque cose da sapere
  • Per leggere anche: Mazda MX-5 30e anniversary 2019: meccanico arancione

È bello dal 1989, è una nuova auto che guido, san S Nessuna maneggevolezza, su questa traccia composta principalmente da due linee rette molto lunghe e quattro turni per formare un ciclo.

Le reazioni del telaio sono luminose e immediate. Il motore di questo classico colore rosso rosso MX-5 è espresso come primo giorno, e la scatola manuale è un modello di precisione, anche se devo passare la relazione con la mano sinistra, guidando il diritto forzato.

Le sensazioni ritenute al volante di questo MX-5 sono assolutamente autentiche e ricordami fino a che punto questa macchina infiammata le passioni.

Dopo A Breve pausa, prendo il volante di un secondo verde MX-5 colori britannico da corsa, con volano e manopola a leva in legno, entrambi creati dall’attrezzatura Nardi di vivere l’ecstasy una seconda volta. Inizia per essere fatto in ritardo, il sole scompare all’orizzonte, ma guiderei di nuovo e ancora …

lanciato nel 1989 presso la fiera della macchina Chicago, il Mazda MX-5 Miata è diventato vero Icona della storia dell’automobile. Questo roadster giapponese, ispirato ai bar British Sports Post-War, ha venduto più di un milione di copie disponibili su quattro generazioni del modello. Il modello attuale, ND designato, è stato preceduto da NC, NB e naturalmente na, il che è quello che è stato attivato la fiamma per i rooners.

Da dicembre 2017, Mazda ha lanciato un programma di ristorazione per Proprietari giapponesi di modelli di prima generazione che desiderano dare una seconda vita al loro MX-5. Non meno di 120.000 copie del MX-5 na Roadster ha trovato acquirenti in Giappone e, di questo numero, 20.000 sono ancora sulla strada.

È per questa clientela giapponese che Mazda ha scelto dal lancio di un programma di catering LED da Nobuhiro Yamamoto, precedentemente project manager per la terza e quarta generazione MX-5, e oggi Ambasciatore dell’MX-5 per Mazda. Trenta meccanici e artigiani ordinati hanno ordinato il team dedicato a questo programma di restauro.

Commissioni considerevoli

Un menu vario è offerto ai proprietari , e questo menu sembra un po ‘simile a quello di alcuni ristoranti in Giappone, poiché è composto da un’offerta base a cui è possibile aggiungere gli extra.

Quindi, è possibile fare solo riparazioni e verniciature del corpo con Il servizio di base, a pagamento di 2,5 milioni di yen (circa $ 30.400 dollari canadesi), ma è anche possibile optare per l’opzione A e per ripetere interni per ulteriori 700.000 yen (circa $ 8,525).

Ripristina il motore e il cambio con opzione B provoca i costi a 800.000 yen ($ 9,745), il telaio con opzione C aggiunge 400.000 yen ($ 4,870), restituire il sistema di condizionamento dell’aria per presentare 250.000 yen (3.045 dollari (s), e l’aggiunta di nuovi cerchi e pneumatici rappresentano un ulteriore esborso di 200.000 yen ($ 2,435). Ripristina tutto da A alla Z, il prezzo è 4.850.000 yen (quasi $ 60.000). Lettura di quanto sopra, hai capito che non è stato dato e che gli importi richiesti possono facilmente superare il valore dell’auto quando era nuovo, o anche quello di un attuale MX-5 …

Obsession compulsivo

Detto che viene detto, nel caso di un restauro completo, tutti i componenti dell’auto sono passati al pettine finale, con una preoccupazione per Dettaglio che non frita l’ossessione compulsiva.

Ad esempio, i nuovi pneumatici installati durante il restauro sono Bridgestone la cui costruzione è moderna, ma il cui disegno della suola. è identico a quello dei pneumatici montati in fabbrica al Tempo, il produttore dell’attrezzatura che ha spolverato gli stampi di uno yesteryear per produrre nuovi pneumatici che sembrano perfettamente come quelli vecchi.

Questo principio è stato adottato per la pittura. È quindi un moderno pittura tecnologico con un sigillante di tipo Clearcoat che viene applicato, ma il colore deve assolutamente corrispondere a una delle quattro tinte originali (classico rosso, pietra metallica, cristallo bianco o blu marinaio), o quella delle tre sfumature Aggiunto più tardi, British Racing Green, Sunburst Giallo o Nero. Per inciso, il proprietario di un MX-5 non è richiesto di ridipingere la sua auto con la stessa tonalità di originariamente. Può scegliere di cambiare colore, entrambi e finché è una delle sette tonalità sopra.

Per un restauro completo, il processo richiede due mesi , e l’auto conserva il suo numero di serie. Tutti i passaggi sono documentati con foto e misurazioni dettagliate, che vengono stampate in un libro unico stampato, collegato e consegnato al proprietario dell’auto restaurata, niente di meno …

Per il tempo di questo restauro Il programma è offerto solo in Giappone e per la prima generazione MX-5. Tuttavia, Mazda sta considerando la possibilità di aprire l’accesso a questo programma ai proprietari d’oltremare, o addirirlo ad estenderlo ad altri modelli chiave nella storia del marchio, come la Cosmo o la prima generazione.

Globalmente , Mazda è un piccolo costruttore, non è un gigante di auto come Volkswagen o Toyota, e le sue risorse sono limitate. Tuttavia, il marchio Hiroshima non ha esitato a creare un tale programma di restauro per soddisfare la crescente domanda di appassionata che vuole continuare a vivere la loro storia d’amore con la MX-5, e per questo deve congratularsi con loro … P Igienico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *