Perché gli anti-vaccini prendono il rischio di innescare una crisi sanitaria pubblica?

La covata corrente del morbillo ha sorpreso i professionisti della sanità pubblica. Avevano dichiarato il morbillo controllato più di due decenni fa.

Ora stiamo lottando con un’epidemia a bassa intensità in Canada, molto più forte negli Stati Uniti, che potrebbe diventare endemica. I professionisti della salute si affidano alla scienza per chiamare la vaccinazione. Disapprovano fortemente i genitori che non vaccino i loro figli, le qualifiche ignoranti e irresponsabili.

morbillo causato 110.000 morti nel mondo nel 2018, ma finora, solo 65 si sono verificati nelle Americhe (principalmente in Venezuela e Brasile) e nessuno in Nord America. In Canada, il piccolo numero di casi – ma in un aumento rapido – ci sediamo lontano dal palcoscenico epidemico.

Tuttavia, con più di 200.000 bambini non vaccinati sotto i cinque anni e alcune aree ben al di sotto del tasso di vaccinazione del target del 95 percento, la situazione potrebbe cambiare rapidamente.

I vaccini proteggono i bambini dal morbillo, una malattia altamente contagiosa.

Il morbillo è una malattia molto contagiosa che viene trasmessa nell’aria e ha un tasso relativamente basso di gravi complicazioni. Con la doppia dose raccomandata, il vaccino del morbillo, la parotite e la rosolia (ROR) sono efficaci al 97%.

Anti-vaccini, tuttavia, invocano le complicanze della vaccinazione -extrimamente raramente come motivo per dubitare del valore del vaccino ROR.

Quindi, valutare la probabilità di complicazioni al vaccino rispetto a quello a catturare il morbillo è al centro dell’analisi dei rischi realizzati da tutti i genitori.

Applicare l’analisi dei rischi A una crisi sanitaria pubblica

Sono un economista e il movimento anti-vaccino mi fa pensare a come un’analisi dei rischi può influenzare la decisione di alcuni genitori di non vaccinare i loro figli.

L’analisi del rischio utilizza la probabilità di prevedere l’ultimo impatto di una decisione. Usiamo l’analisi dei rischi ogni giorno, sii problemi semplici come quello di prendere o meno un ombrello secondo una probabilità x di pioggia, o valutare quando è sicuro superare una macchina in un modo a due vie. Naturalmente, essendo inzuppato perché dimentichiamo un ombrello ha meno conseguenze che eseguire una pericolosa manovra in auto.

Come combinare la probabilità di un risultato con l’impatto di questo risultato per prendere la migliore decisione?

Più spesso, l’esperienza quotidiana è la nostra guida. Ci rendiamo bagnati dalla pioggia una volta perché lasciamo l’ombrello a casa, poi iniziamo a guardare le previsioni del tempo ogni mattina. Coloro che temono che la loro acconciatura sia distrutta dalla pioggia porterà un ombrello con loro anche se le probabilità della precipitazione sono solo del 10%. Altri non prenderanno misure preventive fino a quando questa stessa tariffa è vicina al 75%. Valutiamo i costi o i benefici percepiti.

Il problema essenziale dell’analisi del rischio di vaccino è che i genitori hanno meno e meno tempo per valutare problemi medici complessi.

Anti-vaccini

Normalmente, quando si tratta di salute, guardiamo esperti come i medici familiari, sulle informazioni sulla sanità pubblica offerte da governi e persone di fiducia.

Ma i consigli medici non vengono solo da medici o rilasci ufficiali. Un numero crescente di professionisti del benessere danno il loro consiglio. Sebbene una definizione olistica della salute abbia significato, nei miei occhi, ha anche portato a una conseguenza involontaria della creazione di un esercito di cosiddetti “esperti” sui problemi di salute. Così rendono quindi nelle informazioni di base dalle fonti mediche tradizionali.

Più, se ricordo, i genitori di bambini piccoli non hanno sonno, e hanno poco tempo per controllare alcuni fatti. Molti fanno affidamento sul consiglio degli amici. I social media hanno anche creato distorsioni e disinformazione.

La valutazione del rischio di morbillo è quindi complicata da molti motivi contro la vaccinazione che seminano paura, incertezza e dubbio.

Ad esempio, sebbene il collegamento diretto tra il vaccino ROR (morbillo, parotite, rosolia) e autismo sia stato negato ripetutamente e più recentemente, a causa della ricerca completa, gli anti-vaccini continuano a circolare il Collegamento tra alluminio e autismo, e il fatto che alcuni vaccini contengono sali di alluminio. Questa informazione parziale porta a una conclusione errata che il vaccino anti-morbillo può portare all’autismo.

In effetti, il vaccino ROR non contiene sali di alluminio. L’alluminio è il terzo elemento grande dopo l’ossigeno e il silicio, e qualsiasi vaccino contiene. Ma è assolutamente sbagliato dire che la vaccinazione dei bambini contro il morbillo li espone ad alti livelli di alluminio e quindi aumenta il rischio di autismo.

Molti genitori non hanno né il tempo né la capacità di intraprendere ricerche per verificare questo tipo di informazioni trasmesse da anti-vaccini. La loro analisi dei rischi associati alla non vaccinazione è quindi errata.

Combattere la disinformazione

cerchiamo di capire perché i genitori fanno decisioni pericolose per la salute. Penso che sia una questione di informazioni.

Affrontare i “miti” anti-vaccini direttamente in messaggi concisici e potenti saranno più efficaci delle informazioni generali trasmesse sui siti Web.

I genitori devono diventare migliori consumatori di informazioni e verificare L’identità degli sponsor dietro i siti che offrono un consiglio medico.

Ma potrebbe non essere sufficiente. Tendo a seguire i consigli medici sulle vaccinazioni. Quando il mio medico ha suggerito di vaccinare contro la Zona, l’ho fatto. Ma ero pronto a farlo comunque, perché conosco tre persone che hanno sviluppato questa malattia: uno in modo leggero, l’altro moderato, anche se con dolore persistente fino ad oggi, e un altro che aveva una Zona così grave che doveva prendere pensionamento anticipato.

La mia esperienza diretta della malattia mi ha davvero spinto a vaccarmi.

Temo che sia solo quando alcuni bambini muoiono o saranno seriamente colpiti dal morbillo, come questo era il caso Prima della vaccinazione, che il rischio diventerà reale per i genitori esitanti. Frequenteremo quindi una fretta di vaccino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *