Perché i cassiere spariranno completamente

Giurano tutti i loro grandi dei che, no, naturalmente, i cassiere non scompariranno. “I negozi sono luoghi di vita in cui si piace scambiare”, ripetere in Envi Dominique Schelcher, presidente del supermercato Jumbo, nei Paesi Bassi, creato lo scorso luglio la prima “Caisse de chat”. “Vogliamo che le gare si divertono, se non fanno nelle precipitazioni”, ha spiegato il leader del Dick del figlio, alla rivista specializzata “Gondola”. Il concorrente Albert Heijn offre “CAISSI TRESSI” a cui i clienti non premuti trascorrono la stessa densità che l’ipermercato è morto, anche se le superfici molto grandi hanno disegnato i loro raggi non alimentari e il credo originale di “tutto sotto lo stesso tetto “.

Store automatico

La minaccia per i cisires non è il delirio di un casserbino. “Tutti i marchi potrebbero fare a meno di Cackières”, ha spiegato quattro anni fa sotto la copertura dell’anonimato, il direttore della comunicazione di un grande distributore. Casino sta sperimentando su larga scala il negozio automatico. Il gigante di Angers, che si apre senza personale domenica pomeriggio, ha fatto un grande rumore. Non un dipendente su 5.200 metri quadrati, solo 3 o 4 vigili. Circa 80 negozi di gruppi di casinò, tra cui Franprix, forniscono ai dipendenti la sera delle 21:00 a mezzanotte, domenica pomeriggio, o anche 24 ore al giorno.

Amazon inaugurato nel gennaio 2018 a Seattle il suo primo Amazon Go, Un punto di vendita senza denaro contante. Un sistema di sensori volumetrici e fotocamere segue il consumatore e rileva ciò che impiega negli scaffali. Il cliente ha registrato in anticipo i suoi dati bancari. Un algoritmo fa il conto, l’account viene addebitato dall’uscita. Non contavamo ancora una dozzina di Amazon. Indicano il significato della storia. In Texas, test di Walmart, dalla fine del 2018, un club di Sam, la sua formula di magazzino scontato, senza cassiere.

all’altra estremità del mondo, in Cina, Alibaba e Tencent Generalizzare il pagamento del riconoscimento del viso . Nemmeno bisogno di rilasciare il suo smartphone e le sue applicazioni Alipay e Wepay. Ovunque, i sistemi che abbressano l’attesa in checkout sono sofisticati. Un sondaggio “LSA” -Toluna mostra che il 60% dei clienti degli ipermercati odia la coda. Monoprix ha lanciato la sua soluzione facile. Il cliente esegue la scansione dei codici a barre con il suo telefono, quindi paga online. Quali professionisti chiamano “auto-scansione” è stato in giro per decenni. Praticò così lontano con “doccia portatile”. Il sogno di un tunnel che scansiona il contenuto del carrello mai realizzato, ma ci vuole forma da piccole chiavi.

Riassumendo. Casine – sono chiamati host e hostess in contanti, ma sono ancora il 90% delle donne – avranno meno scanner. Porteranno giù meno e meno spesso. Il campo del loro lavoro è ridotto come la pelle di un dolore.

Le supers e ipermercati, ma anche le grandi superfici specializzate come Leroy Merlin, moltiplicano anche le isole delle casse automatiche in cui il cliente funziona da solo. Un dipendente aiuta e monitora da 5 a 6 casse automatiche. Renaud Giroudet, direttore degli affari sociali alla Federazione del commercio e della distribuzione, spiega che sei Caisses Automatic Sostituisci circa due casse tradizionali.

SBAM

Anche la disaffezione degli ipermercati ha anche Condurre i distributori per rimuovere le tradizionali “casse” che agivano come un confine. Questo è il caso del Carrefour de Dijon. Gérard Mulliez, il fondatore di Achan, aveva eretto il SBAM in una buona posizione. “Sorridi, ciao, addio, grazie”: il cassiere è diventato hostess con una funzione di ricezione. Forse è tutto ciò che rimarrà. I vestalini del tapis roulant che avevano il sacro fuoco del consumo di massa svaniscono dal paesaggio.

E-Commerce, infine, ha ucciso il lavoro. Online, è il cliente che suona il commerciante. In due clic, comanda. In uno, paga. Internet rappresenta, a seconda dei settori, tra il 5% e il 20% delle vendite.

Dipendenti multiuso

Cosa diventerà quindi i 135.000 cassières della distribuzione o il 20% del settore forza lavoro? I professionisti si aspettano una diminuzione del 5% al 10% entro 5 anni. Le statistiche hanno un angolo morto. La stragrande maggioranza di superfici di grandi dimensioni sono dipendenti commerciali, uno stato versatile. Ma la poliobiltà impedisce l’accuratezza dei conteggi. In effetti, molti cassieri esercitano un’altra professione. Nei negozi nelle vicinanze, quelli che frequentano Paris Intra-Muros, il 90% del personale alternato tra la fornitura dei raggi e il registratore di cassa.La percentuale è del 60% nei supermercati e del 20% in ipoti.

Segno dei tempi, la Federazione di distribuzione riflette con la direzione del lavoro e dei sindacati per l’evoluzione del commercio. Una diagnosi è in corso. L’idea è di evolvere i cassieri verso le funzioni multiuso. Carrefour impiega 30.000 host e denaro contanti. Il Gruppo ha fornito 100 milioni di euro per addestrarli presso il Consiglio dei clienti. Sapere che il lavoro del cassiere è uno degli ultimi per le persone senza qualifica, il soggetto è socialmente esplosivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *