Perché i cattolici e l’ortodossa hanno separato?

IT 476, l’impero romano occidentale scompare. Ma il vescovo di Roma (cioè il Papa) continua a rivendicare il suo primato su tutti i vescovi della crishtendom: riesce anzi all’apostolo Pietro che ha ricevuto da Cristo la missione di costruire e condurre la chiesa. Si oppone quindi al vescovo di Costantinopoli (il Patriarca) che, ha il sostegno dell’imperatore romano dell’Est, fiorente sempre.

Tutto cambia dal X secolo

in quel momento, Viene visualizzato un nuovo stato: il tedesco santo impero germanico. Comprende la Germania e il Nord Italia (Roma escluso) e fornisce protezione al Papa. Con questo sostegno, il Papa vuole imporre il suo potere spirituale su tutto il mondo cristiano.

Problema: per diversi secoli, riti e dogmi hanno profondamente divergato tra cristiani greci (orientali) e latino (occidentali). Non importa ! Nel 1054, Papa Léon IX ha lanciato un tour delle diocesi del Sud Italia, dove si pratica il rito cristiano nella moda orientale. Ciò provoca la rabbia del Patriarca di Costantinopoli Michel Cérle, che si rompe definitivamente con Roma nel 1054. Da allora, la Chiesa romana è chiamata cattolica (universale) mentre bizantina è ortodossa (che ha la vera fede).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *