Perché non mangio la carne del iena

lingua: francese
Autore: Kemado Touré
Illustratore:
Place of Publishing: Dakar (Senegal)
Casa editrice: Plum’or
Anno di pubblicazione: 2013
Collezione: Detto di ieri
Numero di pagine: 34 p. : Malato. Coul. ; ISBN: Illustrazione: Colore
Formato: 21 x 15 cm
ISBN: 979-10-92299-10-6
Leggere Età: 3000 CFA
Prezzo: da 7 anni

Una leonessa che divora una iena

Ecco uno dei nove racconti della collezione il cosiddetto D Ieri (vedi il Dono del genio o dell’origine del proverbio per la presentazione della collezione). Questo è faceto. La tartaruga ha fame, mette una pentola piena d’acqua per riscaldare e attendere gli animali rientrano, vittime della loro curiosità. Ma se stessa sarà la vittima della sua stessa curiosità. Bouncing: le iene passa attraverso e beneficiano del vantaggio. Ruba la pentola e si sta preparando a divorare il suo contenuto in un boschetto. Las, è l’antro della leonessa e la iena è costretta a offrire la sua festa. Ma lei è così tanto e finché la leonessa la uccide e la divora con i suoi piccoli. Fino ad allora, la cornice del racconto rimane molto tradizionale. Ma l’ultima scatola ci insegna che leonessa e cuccioli sono intossicati e moriono … Questa estremità inaspettata giustifica il titolo.

mph

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *