Philogenia molecolare e sistematica di Dipodoidea: un test di ipotesi basati su morfologia

lebedev, vs, banankova , AA, Pagès, M., Pisano, J., Michaux, JR & SHENBROT, GI (2012). Philogenia molecolare e sistematica di Dipodoidea: una prova di ipotesi basate sulla morfologia. -Zoologica Scripta, 42, 231-249.

La superfamily Dipodoidea (Rodentia, Myomorpha) nella sua attuale interpretazione contiene una singola famiglia suddivisa in sei sottofamiglia. Quattro comprendono i jerboas bipedali bipedali morfologicamente specializzati Jerboas (diodinae – jerboas a tre a tre punte, Allactinae – Jerboas a cinque abietti, cardiocranioe – Jerboas Pygmy ed euchoreutinae – Jerboas a orecchie lunghi), gli altri due sono rappresentati da taxa quadrupduli più generalizzati ( Zapodinae – Topi di salto e sminthinae – topi di betulla). Nonostante lo sforzo considerevole dei morfologi, la tassonomia e la filogenia del dipodoidea rimane controversa. L’approccio straordinariamente, molecolare non è mai stato previsto per indagare su queste domande. In questo studio, le relazioni filogenetiche tra i lineamenti di diodoidi principali sono stati ricostruiti per la prima volta utilizzando i dati di sequenza del DNA da quattro geni nucleari (IRBP, GHR, BRCA1, Rag1). Non è stata rivelata alcuna prova di conflitto tra i geni. La stessa topologia dell’albero robusta è stata dedotta dall’allineamento concatenato indipendentemente dai metodi filogenetici utilizzati (la massima parsimonia, la massima verosimiglianza e i metodi filogenetici bayesiani). Rami di sminthinae Basalmente all’interno dei dipodoidi seguiti da Zapodinae. Cardiocranioina monopetico è sorella per tutti gli altri jerboas. All’interno di quest’ultimo, la fonofia di DIPODINA e AllactActinae è altamente supportata. Le relazioni tra di diodina, AllactActinae e Euchoreutinae dovrebbero essere considerate come tricotomia irrisolta. Ipotesi morfologiche sono state confrontate con i risultati in base ai dati molecolari presentati. Di conseguenza, le relazioni di gruppo di sorelle precedentemente proposte tra Euchoreutes e Sicista, Paradipus e cardiocinioe, nonché la follia di cardiocaniinae + di diodo sono state respinte. Tuttavia, quest’ultima associazione è costantemente supportata dalla maggior parte delle analisi morfologiche. La base dell’ovvio conflitto tra geni e morfologia rimane poco chiara. Le modifiche suggerite alla tassonomia di Dipodoidea implicano il riconoscimento di tre famiglie: smminthidae, zapodidae e dipodidae, quest’ultimo comprensivo di cardiocranioe, euchoreutinae, allettagina e di diodoe come sottofamiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *