Possiamo educare un gattino?


possiamo educare un gattino e come vai quando arriva nel suo nuovo camino?

Il gatto è una specie territoriale, Solitario quando vive in natura. L’integrazione del tuo nuovo gattino nel tuo ambiente sarà più facile se è stato ben educato, cioè, se appreso, tra le 3 e le 12 settimane, di adattarsi a tutti i tipi di situazioni e individui. Altrimenti, dovrai aiutarli a familiarizzare con il suo nuovo ambiente, con calma, pazienza e determinazione.

Non adottare il gattino troppo presto …

Normalmente, la sociabilizzazione di Un gattino inizia con il contatto di Samèrère e dei suoi fratelli (i fratelli e le sorelle del gattino), quindi si rafforza in contatto con la sua famiglia umana quando gode di un ambiente arricchito di contatti con altri gatti, altre specie animali (in modo che il Il gattino non li riconosce come preda o nemici più tardi), individui interni ed esterni nella casa e viventi situazioni non pubblicate (il rumore dell’aspirapolvere, della televisione …). na parte del comportamento del gattino dipende anche dal suo personaggio: Alcuni saranno più calmi, altri più nervosi.

PATIRE Il gattino sarà stato in contatto con sua madre e i suoi fratelli e sorelle, più facile sarà la sua socievolezza. Non adottare mai un gattino di meno di 2 mesi, l’ideale aspetta anche l’età di 3 mesi di età.

Come educarlo?

Il tuo ruolo ha una grande importanza nel perseguire il Società del tuo gattino. Aiutando a adottare i giusti comportamenti, contribuirai a una relazione armoniosa. Non appena arrivò a casa, farlo capire delicatamente ciò che ha il diritto di fare e non fare (come graffiare e mordere durante i giochi); i luoghi in cui può andare e non andare; E infine assicurargli un massimo di interazioni con familiari (carezze, spazzolatura, ispezione delle orecchie e la sua bocca …), con gli animali della casa e gli oggetti della vita quotidiana in modo che tutte queste situazioni diventino per lui positive e stress Esperienze gratuite.

Moltiplicare gli esperimenti

Anche se il gattino è stato ben socibilizzato da sua madre e il suo allevatore, puoi continuare il suo apprendimento della vita nella società a casa. Prendi il tuo gattino per essere manipolato da te e da tutti i membri della famiglia. Trascorri del tempo a giocare con lui, con vari giocattoli per il gattino. Accarezzarlo, prendilo sulle tue ginocchia. Avere la sua conoscenza di altri animali della famiglia: il cane, gli uccelli e il pesce rosso! Acquista un cestino di trasporto e prendilo in auto.

Più manterrai il tuo gatto isolato, senza contatto con l’ambiente esterno, e più rischia di diventare timidi e spaventosi, anche aggressivi.

Fai attenzione a non fare troppo: il gattino deve essere in grado di dormire tanto quanto desidera e non essere disturbato quando mangia. Allo stesso modo, se si spaventa da un oggetto o situazione, non insistere, rinnoverai l’esperienza più tardi, gradualmente.

Anche se il gatto è un animale che non accade. Non educare, è perfettamente perfettamente in grado di imparare un numero di comportamenti.

Il metodo?

pazienza e rinforzo positivo. I gattini imparano in due modi distinti: o imitano le azioni della loro madre o loro vivono da soli. In quest’ultimo caso, se l’esperimento è piacevole, lo ripeterà. Se si desidera utilizzare il cibo come ricompensa, assicurarsi che non superi il 10% della razione giornaliera raccomandata in modo che non faccia peso eccessivo. Il gatto è più sensibile ai segnali visivi (linguaggio del corpo, gesti) rispetto ai segnali uditivi (parole, voce), quindi può capire cosa ti senti guardarsi. Per facilitare l’apprendimento, utilizzare segni chiari e pertinenti per lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *