Questo sito utilizza anche i cookie

Lo schema superiore mostra la previsione per l’indice comune della qualità dell’aria ( EQCA) utilizzato in Europa dal 2006. Questa è una figura su una scala da 1 a 100, dove un valore basso (colori verdi) significa buona qualità dell’aria e un alto valore (colori rossi) significa scarsa qualità dell’aria. Il codice colore Caqi viene utilizzato in tutti i diagrammi di previsione dell’inquinamento meteo per indicare il livello di inquinamento. Per le previsioni del polline, non ci sono orientamenti ufficiali per la codifica dei colori perché il polline non fa parte delle previsioni dell’indice di qualità dell’aria. L’indice di qualità dell’aria è definito separatamente vicino alle strade (indice “strada stradale”) o lontano dalle strade (indice “Sfondo” “). Meteblue utilizza l’indice di sfondo perché i modelli meteorologici non possono riprodurre differenze su piccola scala lungo le strade. Pertanto, le misurazioni lungo le strade mostreranno valori più alti del previsto qui.

Il secondo pannello mostra le previsioni delle particelle (particelle e polvere del deserto) per Carlsbad. Le particelle atmosferiche (PMS) sono sostanze microscopiche o liquidi solidi sospesi nell’aria. Le fonti di particelle possono essere naturali o antropogeniche. La salute pubblica è particolarmente preoccupata dalle particelle sufficientemente piccole da inalare nelle parti più profonde dei polmoni. Queste particelle hanno un diametro inferiore a ~ 10 micron (circa 1/7 dello spessore dei capelli umani) e sono definiti come PM10. Sono una miscela di materiali che possono includere fumo, fuliggine, polvere, sale, acidi e metalli. Le particelle sono anche formate quando i gas emessi da veicoli a motore e industrie subiscono reazioni chimiche nell’atmosfera. PM10 sono visibili all’occhio nudo come la nebbia che consideriamo come smog. PM10 fanno parte dei più dannosi inquinanti atmosferici.

  • PM10 può aumentare il numero e la gravità delle crisi dell’asma
  • PM10 causa o aggravare bronchite e altre malattie polmonari
  • PM10 Ridurre la capacità del corpo per combattere le infezioni

PM10 includono le particelle fini definite come PM2.5, che sono particelle fini con un diametro 2,5 μm o meno. Il più grande impatto dell’inquinamento sanitario pubblico aerotrabosco deriva dall’esposizione a lungo termine a PM2.5:

  • PM2.5 Aumenta il rischio specifico della mortalità, in particolare per le cause cardiovascolari.

La polvere del deserto è costituita da particelle inferiore a 62 μm dai deserti. Spesso, le particelle di polvere sono piccole, con conseguenti concentrazioni elevate di PM10 e PM2.5 e quindi tutti gli impatti relativi alla salute.

Le previsioni delle concentrazioni di gas inquinamento dell’aria sono presentate nel terzo diagramma. L’inquinamento dell’ozono (O₃) nella bassa troposfera è causato principalmente nelle aree urbane. L’ozono può:

  • rendere più difficile respirare profondamente e vigorosamente
  • causare una mancanza di respiro e dolore durante la respirazione profonda
  • causa di tosse e dolori Throat
  • Infetti e danneggiano il tratto respiratorio
  • Accravava malattie polmonari ad aggravamento come asma, enfisema e bronchite cronica
  • Aumentare la frequenza dei sequestri di asma
  • Rendi i polmoni più sensibili all’infezione
  • continua a danneggiare i polmoni anche quando i sintomi sono scomparsi
  • causa malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO)

Il biossido di zolfo (SO₂) è un gas invisibile e ha un odore sgradevole. Reagisce facilmente con altre sostanze per formare composti nocivi, come acido solforico, acido solforico e particelle solfariche.

  • L’esposizione a breve termine a SO₂ può danneggiare fino al sistema respiratorio umano e rendere difficile la respirazione .
  • sì e altri ossidi di zolfo possono contribuire alla pioggia acida, che può danneggiare gli ecosistemi sensibili.
  • Bambini, anziani e coloro che soffrono di asma sono particolarmente sensibili agli effetti di SO₂.

L’azoto diossido di azoto (NO₂) è un gas marrone rossastro che ha un odore caratteristico e forte e che è un importante inquinante dell’aria. La principale fonte di biossido di azoto è la combustione di combustibili fossili: carbone, petrolio e gas. La maggior parte del diossido di azoto nelle città proviene dai gas di scarico del veicolo a motore.L’anidride dell’azoto è un importante inquinante dell’aria perché contribuisce alla formazione di ozono, che può avere impatti importanti sulla salute umana.

  • No₂ Accendi i polmoni e può ridurre l’immunità con le infezioni polmonari
  • No₂ causa problemi come respirizzanti, tosse, freddo, influenza e bronchite

per l’Europa, l’inquinamento Meteogram Air ha un quarto schema, che mostra previsioni di polline per Carlsbad.

Birch Pollen è uno dei più comuni allergeni aerei in primavera, o successivamente nell’anno negli alti. Latitudini. Quando gli alberi fioriscono, rilasciano minuscoli cereali pollini che sono dispersi dal vento. Solo una betulla può produrre fino a cinque milioni di cereali di polline. Il polline è disperso da bozze e può essere trasportato su lunghe distanze. Mostriamo le previsioni di polline sovrapposte alla velocità del vento da 10 m.

Il polline erboso è il principale trigger di allergie di polline durante i mesi estivi. Provoca alcuni dei sintomi più gravi e più difficili da affrontare. Nei climi umidi, la stagione del polline dell’erba dura diversi mesi. Nei climi più secchi, la stagione del polline dell’erba è significativamente più breve, proprio come la stagione di betulla e polline d’ulivo.

La precipitazione può pulire l’aria del polline, ma se sono associati a temporali, il forte forte I venti aumentano la concentrazione di polline.

Avvertenza

Né la Commissione europea né ECMWF, né meteoblue sono responsabili dell’uso che potrebbero essere fatti delle informazioni provvisorie presentate qui. Le previsioni provengono da un modello atmosferico con una risoluzione di 12 km. I risultati indicati potrebbero non essere sufficientemente correlati con concentrazioni reali. Si prega di consultare l’agenzia di qualità dell’aria locale, in particolare nel caso di un picco inquinamento o di un avviso di inquinamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *