Record numero di depositi di marchi in Francia nel 2019 secondo le statistiche INPI

Il 9 marzo 2020, l’Istituto nazionale di proprietà industriale (INPI) ha pubblicato le cifre relative alla sua attività di deposito di marchi, brevetti e disegni.

Queste cifre mostrano che per il secondo anno consecutivo nel 2019, l’INPI ha ricevuto un numero di registrazione di applicazioni di marca con 99.054 depositi di marchi, con un aumento del + 3,8% rispetto al 2018.

Questo record di depositi di marchi presso l’INPI Places Francia al primo luogo europeo del numero di marchi registrati e il settimo posto mondiale.

Il numero di depositi e modelli di design è leggermente ( -1,1%) Mentre il numero di depositi di brevetti è una forte recessione (-2,5%).

Secondo il commento di Didier Faure, General Manager dell’InPI: “La proprietà industriale è un elemento fondamentale dell’innovazione aziendale Strategia. Changem. ENT Portato dalla Legge dei Patti in questo settore offrirà alle imprese, indipendentemente dalle loro dimensioni o dalla fase di maturità, più flessibilità, progressività e robustezza. Squadre INPI, presenti in tutte le aree metropolitane e in dieci luoghi internazionali, accompagnano innovatori quotidianamente per spiegare questi cambiamenti e aiutarli a costruire la loro strategia di proprietà industriale. “

Per leggere l’intero comunicato stampa dell’INPI: https://www.inpi.fr/sites/default/files/cp_inpi_chiffres_cles_pi_2019_3.pdf

Secondo questo comunicato stampa, l’entrata in vigore del branding Il patto in particolare dovrebbe aumentare queste statistiche.

A ricordare i principali contributi di questa legge sul marchio sono:

· Possibilità di archiviare nuovi tipi di segni su un deposito del marchio presso l’INPI: È ora possibile depositare segni sonori (file MP3 ecc.), Marchi di movimento, marchi multimediali.

· Riduzione delle tasse Quantità per depositi di prodotti e servizi di una classe (190 euro anziché 210 euro) ,

· Anticipazione del termine per rinnovare il suo marchio di anticipazione, 1 anno anziché 6 mesi;

· Modifica della definizione del segno collettivo e creazione del marchio di garanzia.

· Modifica della procedura di opposizione. D’ora in poi, la procedura di opposizione consente di invocare diversi D precedentemente radici in particolare.

· Per il 2020 aprile, la creazione di un marchio di cancellazione e marchio di fabbrica per il non utilizzo direttamente davanti al National Institute of Industrial Property (INPI), fino a presentare e contrariamente Prima dell’UEIPO per i segni dell’Unione europea, il monopolio dell’azione di annullamento e la confisenzione contro i marchi francesi apparteneva alle corti dell’istanza elevata, tale riforma consentirà di avere una procedura amministrativa flessibile e più rapida di una procedura giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *