Stati Uniti: La nuova campagna di Calvin Klein rende lo scandalo

i cliché per l’ultima collezione di biancheria intima un sacco di critiche sui social networks.

AFP

Pubblicato: 12.05.2016, 20H55

Una nuova campagna pubblicitaria di Calvin Klein per biancheria intima, che mostra le mutandine di una giovane vista del manichino sotto il suo vestito, suscita molte critiche, soprattutto per avere sesso misto e infanzia.

“i_flash_in #mycalvins” (Sono esausto in calvins), è leggende una foto seppia disegnata da questa nuova serie di immagini, che mette in scena Klara Kristin (23).

dopo Pubblicità

La giovane donna era sul poster del film “Love” del regista francese Gaspar Noé, pubblicato nel 2015 e ha proibito all’età di 18 anni.

Il cliché innescato un torrente di reazioni ostili Negli Stati Uniti, sui social network ma anche oltre. “Calvin Klein rende il marketing per i pervertiti”, ha scritto il New York Post Tabloid sul suo sito.

Reazioni sui social network

Molti utenti di Internet sono stati anche scioccati dal presunto pregiudizio Dal fotografo, che avrebbe cercato di rendere Klara Kristin più giovane.

“@ calvinklein, la tua pubblicità dà un carattere sessuale alle bambine. Non compreremo” (“siamo # notbuyyit”) , Ha twittato il conto della rappresentazione della signorina, l’emanazione del movimento il progetto di rappresentazione, che dice lotta contro “stereotipi” e “ingiustizie sociali”.

Il centro nazionale sullo sfruttamento sessuale (Ncose), organizzazione dedicata alla lotta Contro lo sfruttamento sessuale, l’oggettivazione e la violenza, ha anche lanciato una petizione.

L’organizzazione il cui nome era “moralità nei media” (moralità nei media) fino allo scorso anno, chiede a Calvin Klein a “smettere di normalizzare le molestie sessuali e rendendolo glamour “.

nel primo pomeriggio, Giovedì, l’immagine controversa era ancora sul Twitter ufficiale di Calvin Klein Klein.

Manichini androgini

Dalla sua creazione, il marchio ha sempre lavorato molto e le campagne pubblicitarie hanno presentato regolarmente molto Aspetto sessuale, a volte con Androgyny e manichini molto giovani.

Nel 1981, l’attrice americana Brooke Shields, 16 anni, aveva posato a Jean Calvin Klein, le gambe a parte, in un spot inserzionista, in cui ha chiesto, Stabilire la fotocamera: “Vuoi sapere cosa inizia tra me e il mio calvin? Niente. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *