Testimonial. “Mia suocero ha cercato di mascherare il tentativo di omicidio di mia madre e mio fratello in un incidente”

“Ho difficoltà a trovare le parole così tristezza andata, quindi piango. Abbiamo cercato di uccidere mia madre e Mio fratello … “Dice Virginie, solo 18 anni. Tutto è scosso il 14 febbraio, un mostruoso San Valentino per Liliane, 46, e Tony, il suo figlio di 8 anni. Questo venerdì, la madre della madre cercherà Tony all’uscita della scuola con il suo piccolo cane. Al momento della partenza, Jean-Michel A., l’ex compagno di Liliane, parchi di fronte alla scuola.

Il sexagenariano deve lui e propone di offrirgli il vaccino del cane e prendere loro al veterinario. “Si erano separati piuttosto arrabbiati qualche settimana prima, ma mia madre ha accettato con fiducia. Non poteva immaginare cosa sarebbe successo”, dice Virginie. Per andare, l’atmosfera è cordiale in macchina ma, indietro, la situazione degenera. “Chiese a mia madre se lei lo amasse ancora. Ha risposto a no. Lanciato a tutta velocità nel suo veicolo, aveva solo un’idea in mente: vendicare mia madre che lo aveva lasciato … ed è lì che ha messo il suo piano esecuzione. “

” L’ex di mia madre ha robusto la sua auto, chiuse e guardò mia madre e mio fratello bruciando “

jean-michel luci la plaid imbevuta di benzina su cui Tony si siede sul retro del veicolo. Liliane cerca di fermarlo, la colpisce violentemente e restava la macchina in un palo elettrico. “Sul colpo, mio fratello e mia madre furono schiacciati dallo shock. Ha avuto l’opportunità di uscire, chiuse la macchina e li guardò”. Testimoni dell’incidente aiuta Liliane, tornando al fuoco, per estirpare il Tony dal Guida della palla e dell’avviso. Virginie, che si trova a poche centinaia di metri, arriva rapidamente sulla scena. Si precipita con sua madre seriamente bruciata e lo shock. Liliane riesce solo a far scorrere le sue poche parole all’orecchio di sua figlia: “Voleva ucciderci.”

Evacuato dall’elicottero a Bordeaux, la madre e il figlio sono poi tra la vita e la morte. All’arrivo dei Gendarmi, Jean-Michel dichiara semplicemente di aver perso il controllo del suo veicolo. Virginia, che conosce la verità, le urla dietro di lui. “Mi ha mandato un piccolo sorriso, ero fuori di me, furioso, scioccato, infuriato.” Velocemente, lo scenario sexagenario è minato dai testimoni. Sono unanimi. Tutti affermano di aver guardato i passeggeri passivamente lottando e non intervengono. Prova schiacciante della sua premeditazione del suo crimine, ha lasciato una lettera a sua figlia indicando che voleva morire e addestrare Liliane con lui. Affrontare le prove, Jean-Michel A. ammette il suo progetto criminale in custodia. In attesa del suo processo, era incarcerato alla prigione di Saintes.

“Mio fratello viene bruciato in terza laurea sul 90% del corpo, potrebbe non recuperare mai l’uso delle sue mani”

poiché, i parenti di Liliane e Tony oscillano tra incomprensioni e rabbia. “L’ho conosciuto per anni, è il nonno del mio migliore amico”, dice Virginie. Ecco come ha incontrato mia madre. Si sono sistemati insieme dopo tre mesi. Mia madre era molto amorosa e mio fratello, Tony, aveva attaccato molto lui. Era un bell’uomo, anche se scopro che aveva un brutto diritto di giustizia su mia madre. Lei lo chiamò altrove “il barone” perché voleva che la casa fosse ben tenuta, pulita e remata. Dal loro Breakup, la molestava un po ‘per lei accetta di tornare con lui, ma da lì per pensare che vorrebbe “assassinare …”

da questo terribile 14 febbraio, lo stato della salute di Liliane e Tony migliora dolcemente, ma la sua vita e quella di suo figlio sono rotte per sempre. “Il mio fratellino ha trascorso quindici giorni a coma. È bruciato in terza laurea sul 90% del corpo, ha già sofferto alcuni trapianti di pelle, ed è solo l’inizio. Non è sicuro che possa recuperare l’uso di Le sue mani, né recuperando i capelli, muove la Virginie a mangiare. Mia madre, lei, è sotto l’assistenza respiratoria, è molto seriamente bruciata nella parte posteriore. Lei soffre molto. ” La situazione è tanto più difficile da vivere come per la pandemia del Coronavirus, la Virginia non è permesso venire a vederli all’ospedale. Consolazione magra: sta parlando con loro ogni giorno su whatsapp. Di fronte alle tasse che dovranno essere fidanzate, la giovane donna ha lanciato un jackpot partecipativo a Leechi che ha portato quasi € 20.000. “Perché Tony non avrà mai più una vita normale, perché non sarà in grado di andare in spiaggia come tutti i figli della sua età, perché dovrà subire innesti ripetuti, che le tasse del Kiné, gli avvocati, la riabilitazione … “Conclude la Virginie, il coraggio della sorella.

Iscriviti per Closermag.fr Newsletter per ricevere le ultime notizie

GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *