Tetrapode: definizione, spiegazioni


definizione tetrapode:

un tetrapode è un animale con quattro pedane ambulatorie o quattro gambe, e diventa, in questo Significato, sinonimo di quadruprulato. Tetrapdie distingue la qualità di un tale animale. Lo studio dei tetrapodi è tetrapodologia. I membri del taxon del tetrapode sono quindi animali vertebrati il cui scheletro ha due paia di membri e, con caratteristica aggiuntiva, avendo una respirazione polmonare.

I salamandre sono tetrapodi tipici, discendenti dagli Stupefi:
Il salamandra macchiato è un tetrapode
Gli anfibi (come questo salamandra attaccato), i rettili, i mammiferi e gli uccelli sono tetrapodi.

Questi vertebrati, in particolare antenna e terrestre, sono in primo luogo dotati di quattro macchine con gruppi come anfibi, rettili, mammiferi e uccelli. Una fase intermedia tra gli animali da vita meschina o acquatica e i tetrapodi terrestri sono costituiti dai pinnipedi: questi hanno un’organizzazione del corpo simile a quella dei mammiferi, con membri piuttosto sviluppati, ma la cui locomozione terrestre è lenta e malfauliante; D’altra parte, questi animali semi-acquatici sono eccellenti nuotatori. Tutti i tetrapodi si oppone chiaramente ai vertebrati inferiori o al pesce, la cui vita è strettamente acquatica.
La tetrapodia qualifica ciò che appartiene al gruppo di tetrapodi o che ha la capacità di evolversi verso uno stato di tetrapode, è quindi un animale dal gruppo di “quattro piedi”. Vedi anche Anapistic e Dipneouste.
Alcuni crossopterici, come Coelacanthe e Dipneouste, sono riusciti a sostituire il loro dispositivo branchiale con polmoni e trasformare le loro pinne di coppia (prima pinne pettorali prima) nei lapper e poi i propulsori. Questo è stato il grande salto dell’evoluzione che autorizzò l’invasione di tutti i circoli terrestri e aerei. I tetrapodi dei vertebrati diventano macchiatori, corridori, striscianti, scalatori, arboreal, poi infine bipede …
Humerus, applicato al mondo animale, nei tetrapodi, designa un osso lungo dello stylopode precedente. Più in generale, in anatomia, l’omero è un singolo osso del braccio, che è articolato sulla spalla con la cavità glenoide della vescica della spalla e il gomito con il cubitus e il raggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *