UNIGE Apri Archivio

L’articolo presenta il modello della formulazione del caso per la valutazione psicologica del bambino e dell’adolescente. La formulazione del caso si è sviluppata in risposta alla diagnosi psichiatrica che può essere vista come un approccio riduzionista del funzionamento psichico. In Europa, molti psicologi clinici hanno adottato questo modello, che inizialmente è stato sviluppato da psicoterapeuti cognitivi-orientali e adattati alla loro rispettiva pratica. Questo modello, ora ben ancorato nella pratica clinica quotidiana, è quello di sviluppare diversi sguardi teorici che incorporano i risultati della ricerca scientifica per promuovere la comprensione di un caso clinico. Questo modello fa parte di un approccio centrato sulla prova e in una pratica riflessiva della clinica. L’obiettivo della formulazione del caso è quello di sviluppare ipotesi e proporre trattamenti adeguati. Tuttavia, la famiglia è integrata nel processo di discussione e processo decisionale, il che rafforza l’alleanza terapeutica. Questo articolo presenta le tre correnti teoriche più utilizzate in caso di formulazione: approcci cognitivi-comportamentali, psicodinamici e sistemici. L’uso di uno e della stessa vignetta mostrerà la rilevanza del modello e la complementarità dei diversi approcci clinici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *