Usando le microparticelle da riparare e il muscolo del cuore Detox

  • Avvertenza: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina Originariamente in inglese. Si prega di notare poiché le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfette. Questo sito Web e le sue pagine web sono destinati a leggere in inglese. Qualsiasi traduzione di questo sito e le sue pagine Web può essere imprecisa e imprecisa, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita in una pratica in una pratica.

    Reginald daveyreview by michael greenwood, m.sc.

    La cardopatia è una delle condizioni patologiche più comuni in il corpo umano. Il tessuto cardiaco può essere danneggiato da una serie di mezzi, comprese predisposizioni genetiche, scelte di stile di vita e infezione. La ricerca su nuove e nuove applicazioni per fornire le indennità terapeutiche e rigenerative è stata presente per molti anni. Un approccio recente è stato l’uso di microparticelle.

    Muscolo cardiaco crediti d’immagine: choksawattdikorn / .com

    microparticelle: una sintesi

    Le microparticelle sono piccole delle dimensioni, dell’ordine del μm 1-1000. Si trovano comunemente in natura, che si trovano in natura, che si verificano polline, polvere, sabbia, farina, così come nelle cellule organiche in cui svolgono ruoli in ruoli biologicamente importanti composti da essere coinvolti in apoptosi, attivazione cellulare, segnalazione, cellule di segnalazione e reazioni autoimmune. Sono state sviluppate microparticelle sintetiche per riempire un numero di operazioni.

    Le microparticelle hanno proprietà hardware e chimiche utili che li rendono adatti per una vasta gamma di applicazioni. Il loro piccolo volume rispetto alla loro superficie è particolarmente desiderabile. Possono anche essere progettati per dare loro le proprietà specifiche progettate secondo il compito che sono tenute a eseguire.

    Può includere la resistenza o la suscettibilità nella parte inferiore oa elevate temperature, l’insolubilità o la solubilità in I solventi organici dipendono dall’edizione assoluta nella costituzione chimica, la porosità specifica della membrana esterna, la monodispersità e l’alta uniformità della forma, e molte altre proprietà ulteriormente.

    nelle scienze biomedica, i La capacità di progettare le microparticelle basata su materiali sintetici o naturali spinge la scienza in prima linea nell’induttore e trova nuove soluzioni all’avanguardia per la distribuzione di droga, la terapia genica e i trattamenti miriadi.

    malattia cardiovascolare: un notevole generale Problema sanitario

    La malattia cardiovascolare è la principale causa della morte globale. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, circa 18 milioni di persone muoiono ogni anno, circa il 31% di tutte le morti mondiali. Quattro su cinque casi di morti cardiovascolari sono attacchi di cuore e ritrosevi, e circa un terzo si verificano nella gente inferiore a 70 anni.

    coloro che soffrono di pressione sanguigna e aumentato l’obesità e le persone che rendono malsano Le scelte di stile di vita compreso il fumo, sono a rischio speciale, ma le anomalie cardiache congenite possono portare anche alla morte anticipata.

    Patologie che hanno come risultato, l’aterosclerosi e la malattia cardiaca coronarica portano alla morte del miocardico dopo infarto miocardico. Inoltre, dopo la morte cellulare, il tessuto del muscolo cardiaco non si rigenera globalmente e viene riassemblato dal tessuto connettivo, che non è contrappalto. Ciò si traduce nell’indebolimento del muscolo cardiaco, che non può quindi contrattare interamente e il fallimento del cuore di solito segue.

    Tradizionalmente, l’approccio principale per il trattamento delle malattie cardiovascolari era l’uso di stimolatori e trapianti cardiaci. Tuttavia, questi approcci non sono senza problemi: gli stimolatori devono essere riassemblati e aggiornati, che possono rivelarsi costosi e possono richiedere visite di ripetizione all’ospedale; E i trapianti di cuore possono essere difficili da originare e possono essere respinti dal paziente. Nuovi approcci per questo motivo sono necessari chiaramente.

    Uso delle microparticelle per la regolazione e il trattamento del muscolo cardiaco: un nuovo approccio

    per più di 50 anni, gli scienziati e i medici avevano Fatto la ricerca in modi per riparare il muscolo cardiaco secondo un infarto.Ci sono stati diversi farmaci e procedure di sviluppo che hanno una funzione cardiaca significativamente migliorata, ma nessuno ha avuto la capacità di rigenerare attivamente il muscolo cardiaco danneggiato. I trattamenti attuali e molto utilizzati non conferiscono ai pazienti il grado desiderato di livelli di crisi pre-cardiaco. L’uso di particelle micro e nanometriche è stato recentemente esplorato.

    Impostazione muscolare cardiaca

    microrna è stata esplorata come possibilità. È dovuto al ruolo di MicroRSAS sul regolamento dell’espressione genica e della loro partecipazione a modifiche a livello semi-trascrizionale. Le microparticelle possono facilitare la distribuzione del microrna, portando alla proliferazione dei cardiomiociti, che sono cellule che costituiscono il muscolo cardiaco, portando alla rigenerazione del tessuto. I micrornas più efficienti trovati includono l’umano miR-1825 e MIR-99A-5P.

    Un altro approccio promettente è stato l’uso di microparticelle biodegradabili per offrire la neuregulina, un fattore di crescita che facilita inducendo la differenziazione e l’aumento delle cellule nel tessuto cardiaco con infarto. Le microparticelle utilizzate sono formate di acido glicolico polilattico e glicole di polietilene, e lentamente degradati per 12 settimane, rilassando la neuregulina in modo lento e regolato.

    Un altro elemento utile di queste microparticelle è che sono resistenti all’immune cellule, fornendo vantaggi per la distribuzione mirata. Fornire le particelle tramite un metodo di spruzzatura come “colla” biodegradabile è stato esplorato.

    Altre possibilità sono state esplorate nel campo della ricerca delle celle di deformazione e nella consegna / consegna / trasportandole in tessuto cardiaco con infarto in modo che nuovo Le cellule muscolari possono essere formate e proliferate. Le microparticelle possono chiaramente può svolgere un ruolo nel set di distribuzione e indicato in queste cellule.

    Disintossicazione Muscolo cardiaco

    Più ricerca è stata eseguita nella disintossicazione del muscolo cardiaco difettoso. Nella ricerca online pubblicata nel 2020, una squadra completata da Zhenhua Li ha descritto l’uso di microparticelle artificiali della brochure dalla fornitura di inibitori β IL-1 di un canale di destinazione. Il β IL-1 (Interleukin-1β) è coinvolto nella reazione infiammatoria della fusoliera a un infarto miocardico acuto.

    Gli inibitori convenzionali non hanno la specificità della designazione degli obiettivi, che può portare a un lato dannoso grave effetti. Il team spera che consegnando gli inibitori in questo modo sarà in grado di afferrare il cuore ferito e fornire un metodo efficace di disintossicazione per il muscolo cardiaco ferito.

    Microparticelle Microparticelle di eparina utilizzate per consegnare la proteina morfogenetica ossea – crediti d’immagine: Hettartatchi marial / eurekalert.com

    in sintesi

    La cardopatia è un problema di salute pubblica che colpisce milioni di globali persone, che portano a una ridotta qualità della vita e alla morte prematura per acceso.

    trattamenti volti a riparare il muscolo cardiaco e fornire ai livelli effettivi di disintossicazione sono aggiornati allo studio, sebbene i ricercatori ammettono di avere un sacco di Lavorare da fare per capire i meccanismi di adeguamento cardiaco e il potenziale di questi trattamenti in modo pratico in grado di facilitare lo sviluppo del prossimo recupero del farmaco cardiovascolare. Le microparticelle possono fornire un singolo approccio a queste edizioni e fornire opzioni di richiesta di risoluzione all’avanguardia.

    Fonti

    Sintesi del soggetto: malattia cardiovascolare – L’organizzazione World of Health https://www.who.int/health-topics/cardiovascular-diseases/#tab=tab_1

    Duelen, r e sampaolesi, 2017) Tecnologie celle di filtrazione di M (nella rigenerazione cardiaca: una promessa ebiomedicine vol. 16 PG di cella di ceppi pluripotent. 30-40 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5474503/

    Kochegarov, A e Lemanski, 2016) Nuove tendenze del LF (nella rigenerazione del cuore: un’edizione 2 PGS di Med vol. 12 Regent Stem Cells of the Revetion J . 61-68 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5227105/

    Li. 2020) Anti-IL-1β microparticelle tarquered da z e altri (per il numero cardiaco 6 https://advances.sciencemag.org/content/6/6/eaay0589 in anticipo vol. 6 della disintossicazione della scienza e regolazione

    ulteriore lettura

    • tutti i contenuti di microparticelle
    Reginald Davey

    Reginald Davey

    Reg Davey è un copywriter freelance e un editor basato su Nottingham nel Regno Unito.Scrivere per le notizie mediche rappresentano le venenti insieme di vari interessi e campi che è stato interessato e coinvolto nel corso degli anni, compresa la microbiologia, le scienze biomediche e la scienza ambientale.

    Ultimo Aggiornato Apr 2, 2020

    citazioni

    Utilizzare uno dei seguenti formati per citare questo articolo nel tuo saggio, carta o report:

    • APA

      Davey, Reginald. (2020, 02 aprile). Utilisant les microparticules à réparer et le muscle cardiaque de détox. News-Medical. Recuperato il 12 marzo 2021 da https://www.news-medical.net/life-sciences/-Using-Microparticles-to-Repair-and-Detox-Cardiac-Muscle.aspx.

    • mla

      davey, reginald. “Utilisant les microparticule à réparer et le muscle cardiaque de détox”. News-Medical. 12 marzo 2021. <https://www.news-medical.net/life-sciences/-Using-Microparticles-to-Repair-and-Detox-Cardiac-Muscle.aspx>.

    • Li>

      Chicago

      Davey, Reginald. “Utilisant les microparticule à réparer et le muscle cardiaque de détox”. News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/-Using-Microparticles-to-Repair-and-Detox-Cardiac-Muscle.aspx. (accessibile il 12 marzo 2021).

    • harvard

      davey, reginald. 2020. Utilisant les microparticules à réparer et le muscle cardiaque de détox. News-Medical, visto il 12 marzo 2021, https://www.news-medical.net/life-sciences/-Using-Microparticles-to-Repair-and-Detox-Cardiac-Muscle.aspx.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *