Venti violenti: 2 morti e incendi

Venti violenti, a volte soffiando più di 100 km / h, ha causato l’erede sera due morti accidentali, nel Bas-Rhin e nell’alba, nel traffico ferroviario interrotto nel ad est del paese e ha attaccato un grave fuoco dalla maquis in Corsica.
a Illkirch, nei sobborghi di Strasburgo, dove il vento ha soffiato fino a 117 km / h, una donna di 57 anni è stata uccisa dalla caduta di un albero sulla sua auto. Al bancone vicino a Troyes (Dawn), era un automobilista di 44 anni che ha ceduto a un’area di riposo, schiacciata da un albero sradicato mentre aveva lasciato il suo veicolo. I vigili del fuoco di Alsazia hanno raggiunto quasi 240 interventi di notte, fondamentalmente per rilasciare marciapiedi ingombri con rami alberali o detriti di copertura.
Il fuoco più grande della stagione in Corsica in alta abitudine. Corsica, il vento ha attratto un incendio di machese, è diventato nella notte Il più grande incendio della stagione sull’isola, diffondendo su quasi 600 ettari sui comuni di Albertacce e Lozzi. Il fuoco, che ha minacciato un po ‘questo ultimo villaggio, non è ancora padroneggiato questo pomeriggio e ampliato in una terza città, Talasani, dove 10 ettari bruciati in 40 minuti. Quattro aeromobili antincendio sono arrivati mercoledì sulla zona per sostenere i cento vigili del fuoco a terra.
Questi dispositivi arrivano “Rafforzare l’azione dei quattro bombardieri d’acqua e l’elicottero della sicurezza civile” già presente in Corsica, ha dichiarato in una dichiarazione del ministro degli interni, Bernard Cazeneuve. Circa 40 soldati di sicurezza civile erano anche impegnati nel nord dell’isola, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *