Vita attraente: la tecnica del disco a righe o come non rinunciare ai desideri dell’altro

Disco graffiato Tecnica

Se non puoi affermarti in generale o vis-à-vis una persona specifica, ecco una tecnica assertiva che ti permetterà di difenderti meglio, resistere o risolvere le situazioni di conflitto: il disco a righe.
L’esercizio del disco a righe è una tecnica di assistenzione autonoma all’interno della portata di tutti. Semplice e facile da applicare, a volte anche divertente, consiste nel ripetere con calma, chiarezza e fermezza ciò che vogliamo o non vogliamo.
Tuttavia, rivendica una certa pazienza, perseveranza e un po ‘di cran.

Dove arriva la tecnica del disco a righe?

elaborato dallo psicologo americano Zev Wanderer, la tecnica del Il disco a righe prende in prestito le sue caratteristiche con l’oggetto con lo stesso nome. Infatti, se un disco vinilico è troppo polveroso o a strisce, il braccio di lettura diminuisce senza fermarti sullo stesso solco, ripetendo la stessa fase musicale instancabilmente.
È quindi una metafora che riflette la costanza che deve essere spesso implementata per essere ascoltata.

Come utilizzare la tecnica del disco graffiato?

Primo, il disco graffiato non significa che è necessario rimuovere le stesse parole dalle ore, poiché i bambini a volte fanno quando vogliono qualcosa. Ma che dobbiamo perseverare nell’espressione di un’opinione, un desiderio o un sentimento senza deviarsi dal punto di vista che si vuole esporre o difendere.
Questo atteggiamento evita di essere manipolato, porta l’altro a prendere in considerazione le vostre esigenze E ascolta te.
In effetti, il tuo interlocutore sarà portato a capire che hai un’idea ben fermata e non sei pronto ad abbandonarlo.
ripetere la tua posizione con calma. Ripetilo ancora e ancora finché l’altro non capisca che la tua resistenza è maggiore e la tua risoluzione è più forte di quanto lo assunisca.
Ovviamente, puoi cambiare la forma del tuo discorso, lo stile, la frase gira, variare il timbro del tuo voce ma non il fondo. Il contenuto del tuo messaggio deve rimanere lo stesso.
e nella misura in cui rimani cortese, calmo, sorridente o posato, non andrai per un individuo testardo e limitato. In breve, il disco a righe mantiene il bene e non all’indietro.
Grazie a questo processo, non sarai obbligato a dichiarare e lasciare da parte il tuo punto di vista che ha anche tutta la sua importanza..

darti ulteriormente in questo articolo alcuni esempi di situazioni illustrative, ma prima, è importante specificare:

Inutile al senso di colpa!

All’inizio, questo potrebbe sembrare divertente giocare a questo piccolo a strisce gioco del disco. Anche se teoricamente è facile da applicare, sapere, tuttavia, che è difficile da attenersi. Una sensazione di colpa può nascere in sé solo come sensazione di egoismo.

Ma non è nulla. Il fatto è che tu abbia un desiderio, un’opinione e quando l’altra non tiene conto, hai il diritto di farti sentire. Pertanto, le decisioni importanti non sono sempre prese dalla stessa parte. Allo stesso modo i capricci dell’altro non sono sempre accettati a scapito di ciò che vuoi tu.

Resta impassibile contro la destabilizzazione

Questo è il punto in cui viene riprodotta tutta la difficoltà del disco a righe. Dobbiamo essere in grado di rimanere impassibile di fronte alla persuasione, insistenza e tentativi alla destabilizzazione dell’altro per seguire la tua idea a se stessi. Questo chiederà qualche forza interiore perché se ti lasci essere destabilizzato, inutile dire che l’altro ha vinto.
Andiamo agli esempi pratici:

Come può il disco graffiato ti aiutarti?

Rifiuta una richiesta
Quando si applica, non arriverai a non rifiutarlo. Ti arrendi sempre, per voler osare dire di no, spesso anche senza pregare per te .. per aiutarti a rifiutare più serenamente, ho sempre in mente che è la domanda che spingi e non colui che lo esprime!
Casi n. 1: rifiutare di prestare denaro
Tu incontri un amico che non hai visto per molto tempo. Avrai un drink insieme in un caffè ed è allora che questo buon vecchio ragazzo ti chiede:
– Puoi prestarmi soldi? Sono stato scoperto per 3 mesi.
– Capisco il tuo problema, ma non è possibile.
– sai che lo restituirò presto.
– Mi annoia, ma non posso prestarti soldi.
– Posso contare su di te, sei un vero fidanzato.
– Scusa, ma non posso prestarti soldi.
– Mi deluderà molto.
– Capisco che tu sono delusi, ma non posso prestarti soldi.
Caso N ° 2: Rifiuta un invito
Un amico Telefoniamo per invitarvi a cena:
– Sono sicuro che ti piacerà.
– È bello averlo pensato (gratificare l’altro), ma non posso venire.
– Sono deluso, volevo presentarti ad Affascinanti amici.
– Ci saranno altre occasioni, ma per quella data non posso.
– Volevo vederti così tanto.
– sai che sono sempre felice di vederti, ma quella notte è impossibile.
Applica ora altre situazioni pericolose: Chiedi a qualcuno di qualcuno. Fai sempre i bisogni e i desideri degli altri prima del tuo. E quando esprimi una richiesta, spesso sarà in modo confuso, confuso o imbarazzato.
Utilizzare il “I” ed essere chiaro. Prepara le tue frasi soprattutto se apprezzi la reazione dell’interlocutore e anticipi a partire da frasi come “Sarai sorpreso dalla mia richiesta …” o “Potresti scoprire che sto esagerando, ma.”.
Abbandono Il tuo tono drammatico, il tuo serio e bloccato, sorridi. Non concentrarti su un possibile rifiuto perché non è tu che rifiutiamo ma la tua richiesta.

Cases # 1: Chiedi a un coniuge Un’altra destinazione di vacanza
Madame vuole andare in vacanza vicino al mare, ma ogni estate, signore riesce a portarlo in montagna senza che lei possa affermare i suoi desideri a lei. Decide di mettere piede nel piatto:
– Questa estate vorrei andare in vacanza vicino al mare.
– Capisco, dici che ogni anno, ma alla fine, sei sempre felice di essere andato Alla montagna con la famiglia! (Fai il tuo cinema ogni anno).
– Forse, ma quest’anno voglio andare in riva al mare.
– me, preferisco da lontano dalla montagna, lo sai dolcezza. (Fammi piacere).
– Sì, ma io, quest’anno, voglio andare al mare.
– Dai, non fare la tua testa cattiva, sai che tengo molto in questi passati settimane di altitudine. (Sei complicato, non suonare la ragazza).
– Capisco, ma voglio andare al mare quest’estate.
– sai che i bambini amano trovare i loro amici. (J’essaye de te culpabiliser, tu ne penses qu’à toi ).
– Je le sais bien, mais moi, je veux que nous allions en vacances au bord de la mer.
– Tu sais bien que je n’aime pas la mer, et toi, même si tu apprécies la mer, tu aimes aussi la montagne, donc pour toi, ce n’est pas vraiment un si gros effort de venir à la montagne et pour que tout le monde soit contento. (Sei tu che ti deve sacrificare!).
– me, quello che so è che voglio andare in riva al mare quest’estate.
– Sei davvero divertente, è una vera ossessione!
– Voglio solo trascorrere le vacanze sul mare.
– Beh, ti propongo di andare il prossimo anno, ci lascia il tempo di pensare! (Tentativo leggero alla conciliazione, non è più impossibile, ma ancora, spero che tu abbia dimenticato da lì!).
– Nessuna domanda, sono questa estate Voglio andare al bordo del mare.
– Quindi, (sospira), se ci siamo andati una settimana, e che abbiamo ferito quindici giorni alla montagna.
– Va bene, non chiedo di più per il momento, quello che voglio è passare un attimo sulla costa .
Caso 2: chiedere di cambiare un alimento infetto in un hotel
Sei al ristorante e l’Entrecote che hai servito è difficile come il legno. Chiami il server:
– Quello che ho intenzione di dirti non ti piacerà, ma ho solo assaggiato la carne che mi hai servito e lo trovo così forte che sia immensuibile. Puoi cambiarlo?
– Ho servito 10 persone che non hanno fatto nozione.
– Le altre voci erano sicuramente teneri, ma il mio è craniace.
– – Ma questa carne viene da lo stesso fornitore.
– so che di solito hai una buona carne, ma il mio non è buono, puoi darmi un altro?
– Signore, c ‘è impossibile in una casa come la nostra.
– So il La reputazione del tuo ristorante, ecco perché sono venuto a cena qui. Ciononostante, preferisco cambiare questo entrecote, comunque, non sarò in grado di mangiarlo.
– Questa è la prima volta che mi succede, lo cambierò a te.
– – grazie, tu sono molto amichevoli.
Caso 3: Chiedi al tuo prossimo di fare meno rumore nel tuo vicino fa una festa a casa. La sua musica è molto forte e ti infastidisce. È già 1 ora al mattino e vorresti dormire bene. Lo chiami:
– Buona sera, signor X al dispositivo. È 1h, vorrei dormire bene. Sono molto imbarazzato dal suono del tuo sistema hi-fi.
– Non c’è così tanto rumore come quello.
– Penso che ci sia un sacco di rumore e vorrei che tu guardasse il suono di il tuo dispositivo.
– Avevo avvertito nell’edificio che ci sarebbe stato un rumore.
– So che avevi avvertito, ma ora è tardi, e vorrei che questo rumore sia meno forte.> Non ho intenzione di Metti i miei ospiti alla porta.
– Non ti sto chiedendo di mettere i tuoi ospiti alla porta. Puoi semplicemente abbassare il suono della tua musica.
– È molto raro che faccio rumore.
– So che è molto raro, ma è tardi e il tuo rumore mi impedisce di dormire.
– Io Guarda cosa posso fare.
Saresti bello abbassare il suono in modo che io possa dormire.

Cosa possiamo concludere da tutto questo?

La perseveranza della tua richiesta e la chiarezza di Il tuo messaggio metterà il tuo interlocutore sotto pressione. Non sarà in grado di scappare e dovrà rispondere nel futuro immediato! Attenzione tuttavia con questa tecnica del disco a righe. Non si tratta di usare tutto il dialogo. Deve essere usato per farti sentire se e solo se una persona non vuole ascoltare te e hai problemi a dire.
In effetti, se hai già un temperamento infuocato, il metodo del disco a righe non sarà in grado di farlo Lo passi per qualcuno insopportabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *