Vuoi cambiare la tua vita? Il consiglio degli psicoisti in modo da non andare storto

sette in dieci francesi dicono che vogliono cambiare la tua vita. Tutto infelice? Philippe GabilLet: secondo un rilevamento delle visualizzazioni, il 20% esprime frequentemente questa aspettativa; E questo riguarda l’80% di 35-49 anni. La persona che dice che voleva cambiare la loro vita esprime, il più delle volte, la sua volontà di cambiare qualcosa che, pensa, cambierà tutto il resto. Il luogo in cui costruirà il suo nuovo territorio; L’attività che gli permetterà di strutturare il suo tempo in modo diverso. Queste motivazioni non hanno tutti lo stesso potere: è fuggire da uno o per prosperare altrimenti? Una strategia di perdita raramente tiene in tempo.

Non c’è un sacco di sogno?
L’idea che c’è un mondo perfetto, è ovviamente il sogno. Ma per coloro che cambiano la loro vita, gli invertiti e gli eventi di oggi non hanno più senso. Sanno che affronteranno altre difficoltà, ma questa volta sapranno perché combattono. Questo è questo manager IT che diventa macellaio. Sa che questo nuovo lavoro è molto restrittivo, ma gli piace.

caricamento …

Un anno sabbatico può servire come test?
Questo può effettivamente servire come SAS per riconfigurare le sue priorità e quelle della famiglia. Un cambiamento di vita di successo è sempre un’avventura collettiva. Ma un congedo sabbatico non ti insegna necessariamente nell’approccio giusto, perché non smettiamo mai di avvicinarsi al giorno in cui torniamo alla situazione precedente.

>> Per leggere anche – Vuoi cambiare la tua vita, questa è la prova che sei vivo!

A quale ritmo va? Dovremmo suggerire il suo progetto per evitare delusioni?
quelli che stanno aspettando di essere pronti al 100% non iniziano mai. È un comportamento psicologico ben osservato. Le condizioni perfette per andare lì non sono mai insieme.

Quale metodo consigli?
purché non ho identificato gli eventi ricorrenti che mi hanno portato dove sono, non posso andare avanti . Per dire a se stessi “Mi merito di meglio” può dimenticare che siamo in parte responsabili di ciò che siamo diventati. Dobbiamo quindi identificare ciò di cui abbiamo bisogno e lo formulamo, o per scriverlo o condividerlo con qualcuno. Quindi c’è la questione della relazione all’azione: la capacità di agire per cambiare il suo ecosistema; Mi chiedi per le sue abilità; Definire il tempo che si dona a diventare operativo …

caricamento …

Sai come prendere i rischi non viene assegnato a tutti.
ovviamente. La paura della perdita di reddito, paura relazionale o paura del fallimento di paralizzare. Perché ci è stato insegnato a fare piani: azione, risparmio, tavolo. Cambia la tua vita anche aggiornando la disponibilità, rimani aperto ai progetti. È anche un caso di temperamento: ci sono persone fondamentalmente sedentarie e, a casa, il nomadismo è semplicemente quello di cambiare la sedentarietà … e ci sono nomadi permanenti.

>> Fai il test! – Cosa dovresti cambiare nella tua vita?

La crisi cviv-19 svolgerà il ruolo dello sviluppatore per coloro che volevano cambiare?
Questo periodo è un acceleratore, troppo buono per le imprese fragili solo per quelli che stavano già reinventando. Incoraggerà le persone a guardare più dove hanno spazio per la manovra. Ma a lungo termine, non penso che cambierà fintanto che i comportamenti. Questa catastrofe, prima cercheremo di dimenticarlo il prima possibile. Non siamo in una società contemplativa.

caricamento …

Il telelavoro ha ancora acquisito una nuova dimensione.
Questa crisi l’ha legittimata. Ma attenzione: tutto ha un prezzo. Penso che il telelavoro comporterà, per coloro che spesso praticano, per prendere il rischio di essere meno addestrati e vedere la loro carriera rallentata. La disponibilità e la presenza in loco di un collaboratore saranno considerate domani come elementi di creazione di valore.

Philippe GabilLet è un professore di psicologia e gestione presso la Business School ESCP (Parigi). Allenatore di altoparlante e leadership. Portavoce per la lega di ottimisti di Francia.

Come spiega questo desiderio di cambiare la loro vita espressa da molte persone?
Yves Cusset: Nell’idea dominante, il cambiamento è diventato un ideale in sé. La permanenza ha un carattere insopportabile. Lealtà per il suo compagno o il suo compagno, le sue idee, a ciò che siamo, sembra obsoleto per circa trent’anni. Ma torniamo. Cambia, va nel senso dell’ideologia del progetto. La funzione è stata sostituita dalla pluralità di progetti a cui siamo portati a partecipare successivamente.Di fronte a ciò, la nozione di carriera è diventata obsoleta.

caricamento …

La ricerca del significato è spesso invocata da coloro che abbandonano il loro lavoro.
Un aspetto di malessere al lavoro, per coloro che si lamentano, è la sensazione di non vivere il loro ruolo. Per essere un ingegnere, un medico, insegnante come me è quello di coinvolgere la sua personalità in un ruolo sociale. Ma la società tende a ridurci a una scorta di competenze. Abilità che avvezzeranno il tempo di un progetto. È amichevole un progetto, un lavoro di squadra, ma non consente sempre di costruire qualcosa in continuità.

>> Il nostro servizio – alla ricerca di un lavoro o vuoi cambiarlo? Trova migliaia di offerte sul nostro sito

Non è colpa, per le aziende, preoccuparsi del benessere al lavoro. Nessuno è ingannato, tutti si divertono. Il paradosso è che la società, per preoccupazione per il loro benessere, vuole migliorare la produttività dei dipendenti; Mentre è lo stesso standard di produttività che è la fonte del malessere al lavoro … Circle vizioso. Ma, oltre a questo, questa ambizione della compagnia per renderci felici riflette il fatto che non sa cosa fare per compensare la mancanza di significato che molti sentono nel loro lavoro.

caricamento …

cosa significa significa?
Siamo in mancanza di etica, che è la fondazione costituzionale di una professione. L’etica non è un semplice insediamento, è il significato collettivo di una viaggi. Il significato è necessariamente collettivo, nessuno lo possiede. Questo va ben oltre la Carta etica che cade sotto l’immagine o l’accessorio normativo. Se ci sentiamo come un pedone su una scacchiera, è piuttosto logico che vogliamo cambiare.

I giovani laureati sono meno attratti da prima dalle carriere in grandi aziende. Questo è lo stesso fenomeno.
Esprimono il loro più grande desiderio di autonomia, il loro desiderio di non appartenere a una struttura con vista. Ma ne vedo un po ‘attraverso il nostro tempo. Tutti vogliono essere riconosciuti come te stesso. Questo desiderio di riconoscimento è espresso ovunque. Tutti vogliono iniziare la tua attività. In un campo che conosco bene, tutti vogliono renderla uno spettacolo unico. Tutti vogliono selfie. Essere visto essere qualcuno Coloro che sono collegati dall’appartenenza comunitaria sono meno esposti a questa sete di riconoscimento individuale. Il sentimento della comunità può essere usato come rifugio contro la pressione del successo individuale.

caricamento …

>> per leggere anche – vuoi cambiare la tua vita? Questi 4 sterline potrebbero aiutarti

La proliferazione degli allenatori non è un’altra traduzione?
La logica economica è stata ampliata nella vita nel suo complesso: la tua vita, c ‘è la tua attività, e tu sei il leader. Da qui tutta la proliferazione di sterline sullo sviluppo personale. Fare formaggio di capra in Lozère o arrampicata sulla tua attività è percepito come un trionfo in sé … più che scalare le signore all’interno di un’azienda.

Yves Cusset è filosofo e umorista, insegna all’Università di Bordeaux. In particolare, l’autore del libro della parodia “succede la sua vita prima” e “ridere” (Flammarion, 2019 e 2016).

è il desiderio di cambiare il sintomo di ciò che è chiamata la crisi della quarantena ?
Christophe Faure: questa rappresentazione è molto presente nella nostra società mentre, per un’immensa maggioranza di noi, tra 45 e 55 anni, non conosciamo una crisi ma una fase di transizione. Questo periodo dell’ambiente vivente è un momento piuttosto universale di evoluzione, nonché adolescenza o genitorialità. La psicoanalista Carl Jung parla del “processo di individuazione”, un movimento naturale dell’evoluzione psichica, che si verifica anche negli uomini e nelle donne. E chi vince di essere identificato in modo che possiamo affrontarlo con l’intelligenza.

caricamento …

è multidimensionale: il corpo cambia; La coppia genitoriale deve reinventarsi come coppia coniugale; Anche la relazione con i suoi figli e i suoi genitori cambia; Le sue scelte professionali sono interrogate; Siamo più alla ricerca della spiritualità. Ecco perché ho scritto il libro “ora o mai!”.

>> per leggere anche – Cambia il tuo La vita, è possibile (e non è solo uno slogan)

Ora o mai, è che abbiamo la sua ultima possibilità di non perdere la sua vita? Assolutamente no. È un periodo di vita in cui si sente più libertà di agire, più profondità, e dove non vogliamo perdere le opportunità che questo momento ha. È al contrario molto positivo.Nella prima parte della sua vita, siamo in quello che Carl Jung chiama l’alloggio: una fase in cui si costruisce inconsciamente una maschera (il personaggio nel teatro greco) che è solo una frazione di noi, che si adattano alle ingiunzioni della società da trovare il suo posto nel mondo. Parte del nostro sé profondo rimane nell’ombra. A Mitan of Life, vogliamo esplorare la faccia B. Aspiriamo a qualcos’altro, con nuove prospettive. È come un granchio che muoversi, che cambia il suo vecchio carapace per una nuova estensione di se stessa.

caricamento …

significati, nelle vostre consultazioni, dirigenti o leader che esprimono questa aspettativa? Sì, e a volte vivono con una sensazione di colpa, come se, nel loro ruolo di leader, hanno giocato commedia. Perché, paradossalmente, è l’età in cui si dovrebbe essere al massimo professionista; Ma a volte si sentono più vulnerabili internamente. Alcuni credono nella depressione, mentre è solo un sintomo di questa trasformazione psichica inevitabile (e potenzialmente vantaggiosa). Oltre l’evento di innesco – questo può essere un divorzio, un incidente professionale – è necessario rompere la sua situazione singolare per fare la diagnosi giusta e quindi avere una visione globale di ciò che sta accadendo in sé.

>> da leggere anche – Vuoi cambiare la tua vita? 6 (piccole) azioni che possono aiutarti

Caricamento in corso …

Non c’è una quota di ombelico in tutto questo?
No, perché in questo periodo di galleggiante persone, al contrario, esprimono la loro volontà di essere più impegnati, più aperti al mondo, più nella trasmissione. Questo desiderio non è autocentrato. Ciò che muore, è un’illusione di se stessi, la persona che pensavamo sempre dovrebbe essere.

Che consiglio riuscirete a volare questa fase di transizione?
Dobbiamo ridefinire in coscienza le regole del gioco della sua seconda vita, per fare una specie di audit, risolvere le dissonanze. Sapere:

  • che è buono e bene nella sua vita e che vogliamo mantenere;
  • Quello che vogliamo mantenere, ma con aggiustamenti, ad esempio i rapporti con i suoi figli;
  • Cosa vogliamo fermarci; e
  • Definisci cosa non esiste ancora nella sua vita e che vogliamo iniziare, un impegno civico, un progetto imprenditoriale, ecc.

Christophe Faure è psichiatra e psicoterapeuta, specializzato nell’accompagnamento delle pause di vita. È l’autore di “ora o mai!” (Albin Michel, nuova edizione per apparire a settembre).

caricamento …

>> 100 Idee per un nuovo inizio professionale: questo è uno dell’ultimo problema di gestione. Vai a questa cartella in pochi secondi sottoscrivendo, da 2,50 euro al mese, sul negozio online di Prismashop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *