Yolande d’Aragon (morto nel 1442)

Yolande d’Aragon è stato promesso all’erede di Anjou, Louis (che aveva acceduto al trono di Napoli sotto il nome di Louis II di Napoli un anno prima, seguendo la conquista di Napoli) nel 1390 per risolvere le rivendicazioni contestate sul regno di Sicilia e Napoli tra le case di Anjou e Aragona, e sposato con lui il 2 dicembre 1400 Nella cattedrale Saint-Trophime D’Arles:

Avevano sei figli:

  1. louis III (1403 † 1434) – Duke D’Anjou, Comte de Provence, King Titolare di Napoli
  2. marie (1404 † 1463) – moglie di Charles VII, re della Francia con cui aveva quattordici bambini, il cui Eldest è diventato Louis Xi di Francia
  3. ? (1406), una ragazza, morta nell’infanzia
  4. René (1408 † 1480) Duke de Bar, Duc de Lorraine, Duca di Anjou, Comte de Provence, re titolare della Sicilia, di Napoli, da Gerusalemme e Aragona; Moglie Isabelle Ire, Duchessa di Lorraine
  5. yoland (1412 † 1440), moglie di François Ier, Duke de Bretagne
  6. Charles (1414 † 1472), conte Du Maine (non è mai stato Duke di Anjou, ma suo figlio era)

pretese al trono dell’Aragonmodifier

Yolande D’Aragon ha svolto un ruolo importante nella politica dell’Impero Angevin, Francia e Aragona, durante la prima metà del XV secolo. Sopravvivere figlia del re Giovanni Iragona, che non aveva figli, affermò il trono dell’Aragona dopo la morte della sua sorella maggiore Jeanne, Contessa de Foix.

Tuttavia, le leggi della successione di Aragona e Barcellona non sono chiare, sono state comprese a favore degli eredi maschili: così lo zio di Yolande (fratello più giovane di Jean I), Martin I di Aragona, Herita il Trono d’Aragona. Martin morì senza discendenti nel 1410, e dopo due anni di Interregna, gli stati di Aragona eletti Ferdinando D’Antequera come un nuovo re di Aragona. Ferdinand era il secondo figlio di Eleonore d’Aragona, regina di Castilla, Jean e sorella di Martin.

Il candidato angivino è stato il figlio maggiore di Yolande, Louis III di Anjou, Duca di Calabria, la cui richiesta era basata nel patto di Caspe. Yolande e i suoi figli si consideravano un erede prioritario e ha iniziato a usare il titolo di “re di Aragon”. A causa di questo patrimonio, Yolande era chiamata “Regina di quattro regni”, questi regni probabilmente sono in Sicilia, Gerusalemme, Cipro e Aragona (un’altra interpretazione separa Napoli dalla Sicilia e quindi esclude la Cipro).

In ogni caso, La realtà era che Yolande D’Aragon e la sua famiglia non hanno proposto territori in questi regni solo a intervalli molto brevi. Gerusalemme non è mai stato in loro possesso. Il loro vero regno è stato ridotto ai feucci di Anjou in Francia: indiscussi Provenza e Anjou, Maine, Touraine e Valois.

René D’Anjou, Senior figlio di Yolande D ‘Aragon, è stato scelto come erede Il cardinale-Duc de Bar e divenne il matrimonio Duca di Lorena.

Francia e la casa di anjoumodifier

Da un figlio del re della Francia Giovanni il bene, la seconda casa di Anjou-Provence è quindi un ramo della dinastia reale di Valois.

Nel secondo periodo della guerra di cento anni, Yolande D’Aragon ha approfittato della dinastia Valois rappresentata dal re della Francia, Charles VI, difeso dal partito di Armagnacs, durante la guerra civile tra Armagnacs e Borgandi.

La regina Isabeau della Baviera, moglie del re Charles VI, influenzata dal Duca della Borgogna Jean senza paura, ha combattuto l’adesione al trono del regno della Francia del suo ultimo figlio, il futuro Dauphin Charles de Ponthieu.

Si dice che Yolande d’Aragon fosse colui che proteggeva l’adolescente di tutti i tipi di macchinari e tentativi di avvelenamento e ha giocato il ruolo della madre. Lo ha ficcigliato nel 1413 a sua figlia Marie D’Anjou. Per evitare le minacce che i Burgundiani furono pesati a Parigi, prese le giovani beite di dieci anni, all’inizio del 1414, nei suoi ducato di Anjou e Provenza.

Yolande D’Aragon e due dei suoi figli che pregano davanti alla Vergine al bambino.
Illuminato anonimo nella giurisdizione e libro delle fondazioni della Cappella Reale del Gué de Maulny nel Maine, Ms. 691, Fo 16, Biblioteca municipale, Le Mans.

Il 18 dicembre 1415, il dauphin Louis de Guyenne, il fratello maggiore di Charles de Ponthieu muore. È seguito nella morte il 4 aprile, il 14 aprile 1417 dal Duke Jean de Touraine, il suo secondo fratello, divenne delfino a turno: questi due fratelli anziani erano stati posti sotto la protezione di Jean senza paura, quest’ultimo moltiplicando gli intrighi per accedere Potere al Consiglio di Regency, a causa della carenza di re Charles VI, con demenza e gioventù dei delfini.

4 aprile 1417, Charles de Ponthieu diventa il nuovo delfino della Francia. Il 29 aprile 1417, Louis II di Anjou morì di malattia, lasciando Yolande, poi 36 anni, capo della casa di Anjou. Tiene anche il destino della Royal House di Valois nelle sue mani. Il suo futuro genero, Dauphin Charles è molto vulnerabile ai disegni del re dell’Inghilterra Henri V e Jean senza paura. Il Dauphin Charles de Ponthieu può solo fare affidamento sul sostegno della casa di Anjou e del partito degli Armagnacs.

Dopo l’assassinio di Giovanni senza paura a Montereau nel 1419, suo figlio Philippe il bene diventa Duca di Borgogna. Philippe Le Bon e Henri V dell’Inghilterra impongono il trattato di Troyes (21 maggio 1420) al re Charles VI. Il Trattato designa il re Henri dell’Inghilterra come Regent de France e Corona della Corona della Francia: il Dauphin Charles de Ponthieu è quindi disinnerato attraverso questo trattato in inglese, ma rifiuta di ratificare e dichiararsi da solo e l’erede unico dal trono della Francia.

22 aprile 1422, Marie D’Anjou, una figlia maggiore di Yolande d’Aragona, si sposa nella cattedrale di Bourges con il Dauphin Charles de Ponthieu.

Henry V e Charles VI muore nel 1422 (rispettivamente il 31 agosto e il 21 ottobre). Charles, poi 19 anni, diventa legittimamente il re della Francia, sotto il nome Charles VII. Questo titolo è sfidato dall’inglese e dai loro alleati borgognoni che sostengono la pretesa al trono della Francia del giovane figlio della fine di Henri V, il re Enrico VI dell’Inghilterra invecchiato nove mesi.

Sebbene i principi del sangue, i duchi di Anjou non richiedono necessariamente un supporto incondizionato al re Charles VII. Da un lato, il Duca Louis III di Anjou si dedicò alla sua guerra italiana ad acquisire il titolo di re di Napoli e Sicilia; Di conseguenza, affida il governo del ducato di Anjou a sua madre Yolande D’Aragon, Duchess Dowager, da un atto datato dal 1 ° luglio 1423. D’altra parte, nonostante una tradizione che presenta la suocera del re della Francia “The Guardian Angel” del suo bellissimo figlio e Jeanne d’Arc, Philippe Contamine Nuance la questione notando che la regina della Sicilia “difesa la priorità (…) i suoi interessi e gli interessi degli interessi casalinghi e non sempre convergenti; in larga misura, a causa delle circostanze, questi interessi, non senza sfumatura, coprivano quelli di Charles VII “.

Consigliere del re di Francledifier

Yoland ha giocato un ruolo importante in questo Lotta, circondando il giovane re dei consiglieri e servi della casa di Anjou. Maneuvera per il Duca di Brittany Rompe la sua alleanza con l’Inghilterra e nominata Arthur de Richemont, Futur Arthur III di Bretagna, membro della famiglia Ducale Breton, noto alla Francia nel 1425. Il Duca di Borgogna Philip il bene aveva messo come condizione formale Per l’ammissione di suo cognato, il conte di Richemont, al Connestablat della Francia, l’eliminazione di tutti i consiglieri del re Charles VII avendo partecipato da vicino o lontano dall’assassinio di Jean senza paura del ponte Montereau nel 1419 . Con l’aiuto del connetable di Richemont, Yolande applica il riferimento di diversi consiglieri stretti di Charles VII. Questo sfratto non era direttamente dalla volontà di Yolande D’Aragon, ma necessità relative alla ragione di Stato. Gli storici riferiscono che il re si separò con grande rimpianto e che conservò tutta la sua fiducia e tutta la sua amicizia a coloro che lo avevano servito, distruggendo così la leggenda dello sfratto dei consulenti non sparsi dai cronisti della Borgogna, a cui è riuscito come favoriti, Pierre II di GIACC (ex-Bourguignon, radunato a Charles VII), e il Camus de Beaulieu (entrambi moriranno nel 1427, con l’istigazione del connetable Richemont).

nel quadro geopolitico di una diplomazia Di stabilizzazione del confine comune tra i ducato di Anjou e Bretagna, Yolande d’Aragon cerca di sposare suo figlio, il Duca Louis III di Anjou, in Isabelle, figlia di Duc Jean V Bretagna. Allo stesso tempo, la regina della Sicilia cerca di imporre il principio di questa Alleanza a suo genero Charles VII VII.

Un contratto, scritto in Angers il 3 luglio 1417, mira a approvare il Alleanza tra le case di Bretagna e Anjou grazie a un progetto dell’Unione tra il Duke Louis III di Anjou, figlio di Yolande d’Aragona, e Isabelle de Bretagne, figlia di Duc Jean V. Tuttavia, i rapporti diplomatici tendono alla fine quando l’impegno è finalmente rotto Di Louis III di Anjou, desideroso di sposare Margererite de Savoie per rafforzare la sua posizione nel contesto delle sue ambizioni nei confronti del regno di Napoli. Di conseguenza, Jean V De Bretagne Marie sua figlia Isabelle in Guy Xiv de Laval nel 1430, quindi una grave tensione tra i due vicini Duchi.

Yoland of Aragon si presenta come il “tenente generale” di suo figlio Louis III selezionato in Italia ma il Duca di Anjou – essenzialmente preoccupato per la sua corona napolitana – non approva sistematicamente gli approcci politici di sua madre. Ma la politica di Yolande D’Aragon finisce in coincidenza con quella dei Grand Chambellian Georges I dei Trémoille sulla questione relativa alla riconciliazione tra il regno della Francia e il ducato della Bretagna. Già associata a un precedente argomento matrimoniale tra le linee Anguin e Breton nel 1425, Jean de Craon consente al Grand Chambellian di organizzare un incontro con il Duke Jean V al Castello di Chamb-21-2-2-18 febbraio.

Alla riunione del Castello di Chambêaa il 24 febbraio 1431, il conteggio XIV de Laval – il futuro genero del DUC Jean V – viene data una certa somma dal suo Suzerain Breton per portare le persone con braccia e bozze a Charles VII. Jean V De Bretagne paga anche Xaintrailles – Alleate Grand Chambellan – per accompagnare il conte della Laval al re per continuare la guerra. Il Medievalist Philippe Contamin osserva che “per mezzo obliquo, era quindi una questione di riportare il duca della Bretagna nella guerra francese. Ma sappiamo che è stata l’idea di Joan of Arc, l’anno precedente.”. Nel maggio del 1431, nell’isola di Béhuard vicino a Angers, il Duca di Bretagna e il Yolande d’Aragona frequentano il giuramento prestato dai loro rispettivi figli, conte François de Montfort e Charles D Anjou, a comportarsi in “fratelli. 14 agosto 331, il matrimonio tra Yolande († 1440), una figlia di Yolande D’Aragon, e François de Montfort, figlio di Duc Jean V De Bretagne, rafforza i collegamenti tra i due lignaggi. Questa unione è approvata da Charles VII ma il sovrano si rifiuta ancora di vedere Arthur di Richemont ritorno al business, sebbene acconsenta a un compromesso per appiattire le controversie tra il Grand Chambellian e il connettiva,.

3 giugno, 1433, l’arresto e la rimozione del Grand Chambellan Georges de la Trémoille permette al “Partito angioino” di riconquistare la sua influenza attraverso il giovane Charles IV del Maine, figlio di Yolande d’Aragona e nuovo uomo forte presso la Corte di Charles VII.

L’editorialista contemporaneo Jean Jean Jouvenel of the Ursins ha descritto Yoland come “la donna più bella del regno”. Charles de Bourdigné, cronista della casa di Anjou, ha detto di lei “era considerata la più saggia e la più bella principessa della cristianità”. Più tardi, il re Luigi Xi ha detto che sua nonna aveva “il cuore di un uomo nel corpo di una donna”.

Yoland finisce per ritirarsi a Angers Poi a Saumur dove muore il 14 novembre 1442. È sepolto nel coro della cattedrale Saint-Maurice d’Angers dove si unisce a suo marito Louis II di Anjou.

Una famosa rosa viola è stata dedicata a lui da Vibert nel 1843, battezzato “Yolande D” Aragona ‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *